Settembre 25, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’Italia riconoscerà i certificati COVID-19 di cinque paesi al di fuori dell’Unione Europea, ma la quarantena nel Regno Unito rimane in vigore

autorità sanitarie italiane ha annunciato che il paese riconoscerà COVID-19 Le testimonianze di cinque paesi al di fuori dell’Unione Europea, tra cui Stati Uniti e Regno Unito, rappresentano una buona notizia per le delegazioni cinematografiche internazionali che parteciperanno In arrivo Festival del Cinema di Venezia.

Tuttavia, il decreto, emesso dal Ministero della Salute italiano alla fine della scorsa settimana, non rimuove il requisito secondo cui i viaggiatori provenienti dal Regno Unito devono essere messi in quarantena per cinque giorni all’arrivo in Italia.

Altro da Variety

La cosiddetta “mini-quarantena” in Italia non si applica ai delegati cinematografici britannici, che sono esentati dall’isolamento perché entrano in Italia per “motivi di lavoro”, purché non superino i cinque giorni. Ma questo requisito, così com’è ora, rimane un potenziale ostacolo per i giornalisti britannici che intendono seguire il prossimo evento dall’1 all’11 settembre.

“Stiamo monitorando da vicino la situazione”, ha detto un portavoce del Festival di Venezia, che è stato l’unico festival di alto livello a mettere in scena una versione di persona l’anno scorso.

mentre, I certificati di vaccinazione, i risultati negativi del test COVID-19 e i certificati di recupero rilasciati da Stati Uniti, Canada, Israele, Giappone e Regno Unito, saranno riconosciuti dall’Italia allo stesso modo dell’Unione Europea. Un certificato digitale COVID, noto anche come “Green Pass”.

Ciò significa che i partecipanti a Venezia Da Stati Uniti, Canada, Israele e Giappone non sono più soggetti ai requisiti di quarantena in Italia e i viaggiatori diretti a Venezia da queste regioni possono ora utilizzare i certificati rilasciati dalle autorità del proprio paese per evitare questo requisito.

A partire dal 6 agosto, l’Italia ha emesso il Corridoio Verde UE, e ora alcuni certificati COVID equivalenti, obbligatori per entrare nei ristoranti, Cinema e altri luoghi di ritrovo.

READ  The Dish: quattro nuovi ristoranti e debutto nella sala da pranzo

L’allenatore del Venezia Alberto Barbera ha dichiarato la scorsa settimana, dopo aver annunciato una rosa costellata di stelle, che era fiducioso di poterlo fare. Ha sottolineato che il festival si è svolto “in completa sicurezza, come abbiamo fatto l’anno scorso, ma con più talento, presenze e spettatori” e “con controlli più user-friendly”.

“C’è la volontà politica di organizzare il festival nel miglior modo possibile”, ha affermato Roberto Secto, presidente della Biennale di Venezia, che sta supervisionando l’evento, rilevando che il governo italiano sta collaborando.

2021 Festival del Cinema di VeneziaImpostato per funzionare come versione fisica dall’1 all’11 settembre, debutterà con “Parellel Mothers” di Pedro Almodovar.

Altri titoli rauchi in uscita al Lido includono “Dune” di Dennis Villeneuve, “Spencer” di Kristen Stewart sulla principessa Diana diretto da Pablo Larrain, “The Last Duel” di Ridley Scott e “Dog Power” di Jane Campion. “

Miglior assortimento

Registrati per Varie Newsletter. Per le ultime novità, seguici su Facebooke Twitter, E Instagram.