Febbraio 3, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’Italia punta su solide relazioni commerciali e di investimento con gli Emirati Arabi Uniti – news

Il nuovo ambasciatore italiano negli Emirati Arabi Uniti ha affermato che il processo di visto agevole ed efficiente mira a promuovere il turismo nell’era post-Covid.



Lorenzo Fanara, Ambasciatore d'Italia negli Emirati Arabi Uniti, ha affermato che i forti contatti tra le persone aumenteranno il turismo e rafforzeranno i legami bilaterali nei settori economici chiave.  Foto fornite

Lorenzo Fanara, Ambasciatore d’Italia negli Emirati Arabi Uniti, ha affermato che i forti contatti tra le persone aumenteranno il turismo e rafforzeranno i legami bilaterali nei settori economici chiave. – Foto fornite

pubblicato: Domenica 11 dicembre 2022, 15:03

Gli Emirati Arabi Uniti e l’Italia continueranno a esplorare le opportunità per incrementare il commercio bilaterale e gli investimenti in settori economici chiave come l’edilizia, il turismo, le energie rinnovabili e il petrolio e il gas, ha affermato un alto diplomatico.

Lorenzo Fanara, ambasciatore italiano negli Emirati Arabi Uniti, ha affermato che l’Italia attribuisce la massima priorità all’instaurazione di forti relazioni commerciali e di investimento con gli Emirati Arabi Uniti.

In un’intervista con Tempi di Khalej A margine della mostra Big 5, il nuovo ambasciatore ha affermato che garantirà un processo di visto agevole ed efficiente per promuovere il turismo nel paese.

Fanara, che ha assunto il suo ufficio ad Abu Dhabi in ottobre, ha affermato che i forti contatti tra le persone aumenteranno il turismo e rafforzeranno le relazioni bilaterali nei settori economici chiave.

“Il commercio e gli investimenti bilaterali sono già molto forti e sono rafforzati da una comprensione comune e da una cultura comune. Promuovere le connessioni interpersonali è essenziale affinché le relazioni commerciali prosperino”, ha affermato Fanara. Tempi di Khalej.

Prima di assumere le sue responsabilità ad Abu Dhabi, Fanara è stato inviato italiano in Tunisia. È stato anche Rappresentante Permanente d’Italia presso l’Unione Europea a Bruxelles, poi a Mosca, Londra e Roma, dove è stato Vice Presidente del Consiglio degli Esteri.

READ  Lo studio Pew mostra opinioni sfavorevoli sulla Cina in aumento nelle economie avanzate Notizie dal mondo

Il nuovo ambasciatore si è detto impegnato a rilanciare le relazioni bilaterali e la cooperazione con gli Emirati Arabi Uniti, che hanno superato molte sfide durante la pandemia.

Commercio e investimenti con gli Emirati

L’ambasciatore italiano ha affermato che ci sono buone prospettive per incrementare il commercio bilaterale e gli investimenti tra i due paesi.

“Vedo che il commercio bilaterale sta crescendo perché c’è una forte domanda di merci italiane negli Emirati Arabi Uniti”, ha affermato.

In risposta a una domanda sulla possibilità di firmare un accordo di partenariato economico globale con gli Emirati Arabi Uniti, ha affermato: “L’Italia farà tutto il necessario per rafforzare gli accordi commerciali con gli Emirati Arabi Uniti, perché è nel nostro interesse nazionale, ma dobbiamo anche rispettare .” secondo le regole dell’Unione Europea.

fascia di investimento

Sui potenziali settori economici che potrebbero dare impulso al commercio e agli investimenti tra gli Emirati Arabi Uniti e l’Italia, ha affermato che negli ultimi mesi ci sono stati importanti investimenti italiani negli Emirati Arabi Uniti.

“Mi limito a citare gli investimenti fatti da Eni, Saipem e Meyer Technimont per contribuire alla decarbonizzazione dell’economia degli Emirati Arabi Uniti aumentando la produzione di energia. Allo stesso tempo, tutti i dati di business sono positivi e i risultati si vedono ovunque se si cammina per le principali città del Paese, gli Emirati Arabi Uniti, ovunque si guardi si vedono negozi di merci italiane”, ha detto l’ambasciatore.

Alla domanda su qualsiasi importante accordo in cantiere, ha affermato che esiste un enorme spazio per la cooperazione nelle fonti di energia rinnovabile, perché l’Italia è disposta a condividere la tecnologia avanzata con gli Emirati Arabi Uniti.

READ  3 delle isole italiane perfette sono ora prive di COVID

“Entrambi i Paesi vogliono che la COP28 sia un grande successo. Vedo molte opportunità di cooperazione tra le PMI italiane e le aziende degli Emirati”, ha affermato.

settore delle costruzioni e dei macchinari

Fanara ha affermato che le aziende italiane svolgono un ruolo attivo nel settore delle costruzioni negli Emirati Arabi Uniti contribuendo con la loro parte dovuta allo sviluppo del Paese.

“Decine di aziende italiane contribuiscono al settore delle costruzioni e dei macchinari negli Emirati Arabi Uniti, dalle multinazionali come WeBuild e Itinera alle piccole e medie imprese specializzate in prodotti innovativi e ad alta tecnologia. Oggi alla fiera Big5 sono presenti ben 250 aziende italiane rappresentati, un omaggio alla fiducia italiana nel mercato emiratino.

L’ambasciatore ha affermato che le aziende italiane stanno già investendo molto nel settore delle costruzioni negli Emirati Arabi Uniti e continueranno a farlo.

“Ecco perché abbiamo recentemente pubblicato un libro – The Italian Legacy in the Emirates: The Urban and Industrial Landscape, che presenta come le aziende italiane hanno contribuito a quasi tutti i punti di riferimento degli Emirati, dalla Grande Moschea dello Sceicco Zayed all’aeroporto di Dubai”, Egli ha detto. .

Processo di visto, voli

L’ambasciatore italiano ha affermato che continuano gli sforzi per garantire un processo di visto agevole nell’era post-pandemia che contribuirà a promuovere il turismo dagli Emirati Arabi Uniti ai siti popolari in Italia.

“La fine della fase critica della pandemia ha portato a un aumento esponenziale del turismo verso l’Italia e altri Paesi europei. Questo ha un impatto inevitabile sulle procedure di visto per tutti gli Stati membri dell’UE, compresa l’Italia. Ci stiamo attivando, anche aumentando risorse umane disponibili, per garantire che il processo sia il più agevole ed efficiente possibile.”

READ  Come le tasse turistiche e le porte girevoli potrebbero trasformare Venezia in Disneyland

In risposta a una domanda sull’aumento dei voli in coincidenza verso le città italiane, ha affermato che molti voli diretti collegano già gli Emirati con l’Italia e viceversa.

Fanara ha dichiarato: “Sono già attivi collegamenti giornalieri non solo verso Roma o Milano, ma anche verso città come Catania e Pisa. Sono felice di annunciare che questa settimana Air Arabia aprirà un nuovo volo diretto da Sharjah a Bergamo Milano”. .

L’Italia prevede una moderata crescita economica

Riferendosi alle ultime previsioni, l’Ambasciatore italiano negli Emirati Arabi Uniti Lorenzo Fanara ha affermato che il PIL italiano dovrebbe crescere del 3,8% quest’anno.

“Questo è un risultato importante, nonostante l’impatto della guerra sull’Ucraina. I fondamentali italiani sono forti e il commercio estero si è completamente ripreso dalla pandemia”, ha detto Fanara. Tempi di Khalej.

“Nel 2023 prevediamo una crescita moderata perché l’economia italiana, come altre economie dell’Europa occidentale, dovrà affrontare sfide come l’aumento dei costi energetici e l’inflazione. Anche per questo la nostra economia dipende da forniture energetiche stabili e sicure dalla regione del Golfo”, ha affermato. disse.

[email protected]