Maggio 23, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’Italia previene 150.000 decessi COVID-19 a causa dei vaccini – EURACTIV.com

Un recente rapporto del National Institutes of Health (ISS) ha rilevato che in Italia le infezioni, i ricoveri e i decessi correlati al COVID-19 sarebbero stati molto più elevati senza l’aiuto dei vaccini.

La campagna vaccinale contro il Covid-19 ha prevenuto in Italia circa otto milioni di casi, più di 500.000 ospedali, 55.000 in terapia intensiva e circa 150.000 morti.

La stima indica il periodo compreso tra il 27 dicembre 2020 e il 31 gennaio 2022 in cui è iniziata la campagna. Al 18 aprile, in Italia sono stati segnalati 162.000 decessi correlati al COVID-19.

Circa il 91% della popolazione ammissibile ha assunto la prima dose del vaccino, circa il 90% ha completato il primo ciclo e 39 milioni di italiani hanno già ricevuto il richiamo. L’effetto positivo del vaccino ha consentito al governo di agevolare misure più restrittive nella seconda metà del 2022.

Dall’inizio di maggio le attività dovrebbero essere ulteriormente allentate, in particolare gli obblighi relativi all’uso delle mascherine all’esterno.

“La decisione verrà presa in settimana”, ha detto all’Ansa il sottosegretario alla Salute Andrea Costa. “L’obiettivo è realizzabile”, ha aggiunto.

Tuttavia, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’Italia è al terzo posto per numero di pazienti COVID-19 giornalieri in Europa. Al 18 aprile 2022 il numero giornaliero di contagi in Italia aveva raggiunto 18.380, secondo un rapporto diffuso dal Ministero della Protezione Civile e dal Ministero della Salute.

READ  Justin Hemes vuole aprire il ristorante italiano Totti a Byron Bay