Dicembre 7, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

‘L’Italia potrebbe essere un laboratorio per l’acrivoltaico’ – pv Press International

Si stanno facendo tentativi per portare un approccio meno conciso alla pianificazione di sistemi solari agricoli nell’unico stato membro dell’UE che ha condiviso apertamente i finanziamenti per l’agricoltura nei piani di spesa post-governo.

L’industria solare italiana è entrata in vigore questa settimana a Rimini, una tradizionale estrazione per l’industria del fotovoltaico e all’evento Key Energy sulle rinnovabili tenutosi nell’ambito del Circular Economy Show di Ecomondo.

Fatte salve le presentazioni di AgriVoltaics nel giorno di apertura dell’evento di ieri, esperti del settore suggeriscono che l’Italia potrebbe diventare un leader mondiale nella tecnologia nonostante le difficoltà incontrate dagli sviluppatori solari nel paese.

“L’Italia può essere un laboratorio vivente”, ha affermato Alessandra Schognamiclio, coordinatrice della Task Force Agrivoltaico Facilitato presso la società di ricerca italiana ENEA. Schognomiclio ha detto rivista pv L’Italia ha obiettivi energetici ambiziosi, ma è controllata da due fattori: i siti UNESCO più alti del mondo e la produzione agricola più apprezzata al mondo.

Agribiv

Il solare fotovoltaico sta destabilizzando l’industria dei combustibili fossili e potrebbe contribuire a due importanti sfide della sostenibilità del nostro tempo: la perdita di biodiversità e la produzione alimentare. rivista pvL’iniziativa di quest’anno UP ha attirato l’attenzione sull’acrivolt. Leggi la nostra copertura qui.

“Sappiamo che c’è un notevole interesse da parte degli imprenditori”, ha detto. “Tuttavia, al momento, il processo di accreditamento è confuso e costringe gli imprenditori a investire tempo e risorse significativi”.

La tecnologia agrivoltaica relativamente innovativa sta crescendo più velocemente della legge in Italia, ha aggiunto: “A livello globale, i progetti agrivoltaici sono su scala limitata, ma ora una cosa è fare un salto da impianti da 200 kW a 100 ettari. Definire è complicato.

READ  Lo studio di animazione francese Super Broad acquisisce l'italiano Red Monk Studio

Il ricercatore ha affermato che era necessario un approccio trasversale per guidare la legge acrivoltica perché l’attuale processo di autorizzazione prevede più livelli di valutazione. “Questo è il secondo problema. Ecco perché è importante un approccio transdisciplinare”, ha detto Schognamiglio, aggiungendo che sente che l’Italia si sta muovendo nella giusta direzione.

Il governo italiano si è impegnato a stanziare 1,1 miliardi di euro per creare 2 GW di nuova capacità di acquari in questo decennio come parte del suo programma nazionale di ripresa e recessione post-Covid finanziato dall’UE. “L’Italia è l’unico Paese dell’Ue ad includere finanziamenti per progetti agrovoltaici nei suoi piani di rilancio”, ha affermato Schognomiclio.

L’ENEA svolge un ruolo chiave nella Rete Nazionale per l’Agricoltura Sostenibile, recentemente finanziata. “Il palcoscenico consente a diversi attori di confrontarsi e capirsi e di elaborare un approccio transdisciplinare che rifletta la complessità”, ha affermato Schognomiclio. “Promuoviamo un modo per stare al passo con gli impianti fotovoltaici, che sono completamente diversi e nuovi”.

L’organizzazione statale ha lavorato con ETA Florence, una società di comunicazioni dedicata ad accelerare il cambiamento verde, e il sito web della rete è stato pubblicato in una versione aggiornata all’inizio di questo mese.

Il responsabile del progetto ETA Firenze Giulio Poggiaroni ha dichiarato rivista pv: “La rete è stata lanciata ad aprile, ma abbiamo iniziato a operare a settembre. L’obiettivo è diventare un punto di riferimento e di incontro per la comunità Agrovoltaica in Italia. [to] Fornire chiarimenti [and] Aggiornamenti, [and to] Spazio alle aziende e alle soluzioni innovative.

Molte discipline

Il consulente Fabricio Sembalo Zambias ha riconosciuto la necessità di un approccio trasversale all’uso di impianti agricoli a base solare. rivista pv: “Credo che il compito affidato dal Governo italiano all’ENEA e per molti aspetti al GSE debba essere portato a termine. [state renewables and energy efficiency body the Gestore dei servizi energetici], Può essere un approccio ragionevole.

READ  Nigeria, Italia battle-game-The-Guardian Nigeria News-Nigeria e notizie dal mondo per i quarti di finale del campionato mondiale di pallavolo U-19

Cembalo Sambiase ha aggiunto che un approccio quantitativo-appropriato sarebbe di scarso aiuto all’agrivoltaico perché i progetti devono essere adattati ai loro singoli siti e territori. “Le piante non vanno considerate come strutture tecnologiche da esagerare in un paesaggio indistinguibile, ma come opportunità per riconsiderare il rapporto dell’uomo con l’ambiente e le attività che vi si svolgono”, ha aggiunto. L’approccio progettuale dei nuovi sistemi aiuterà a cambiare le idee culturali sul sole anche nel paesaggio.

Questo contenuto è protetto da copyright e non verrà riutilizzato. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: [email protected].