Gennaio 24, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’Italia lancia le jab obbligatorie per gli over 50

Secondo la nuova legge, gli italiani di età superiore ai 50 anni dovranno essere vaccinati contro il virus corona.

A coloro che non erano ancora stati vaccinati è stato concesso un periodo di grazia fino alla fine di gennaio.

Dal 1 febbraio, chiunque non si vaccina o non riceve una seconda dose o una vaccinazione di richiamo sarà multato di 100 euro ($ A158).

La misura sarà in vigore fino al 15 giugno e si applicherà a tutti i residenti con più di 50 anni, compresi gli stranieri.

Dal 15 febbraio i minori saranno tenuti a fornire la prova della vaccinazione o del recupero sul lavoro, in caso contrario saranno costretti a lavorare da remoto.

Anche i dipendenti di età inferiore ai 50 anni possono dare un risultato negativo del test.

I trasgressori saranno multati da 600 a 1500 euro.

L’introduzione della vaccinazione obbligatoria per gli anziani ha provocato reazioni contrastanti nel Paese.

Molti nel partito di governo hanno accolto con favore la mossa, sostenendo che è stata progettata per proteggere gli anziani che rischiano di essere ricoverati in ospedale con Covit-19.

Il fondatore del Movimento Cinque Stelle – il più grande gruppo parlamentare italiano, Pepe Grillo – ha accusato il controllo del governo di incitare alle “immagini orwelliane”.

Nei commenti all’edizione di sabato de La Repubblica, Giovanni Toti, capo della Regione Liguria, ha sostenuto che la misura dovrebbe essere applicata a tutti gli adulti.

READ  Perché dovremmo prestare attenzione all'influenza della Cina nella politica italiana