Ottobre 6, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’Italia ha concluso un Campionato Europeo dominante con un CR nella 4×100 mista maschile

Campionati Europei di Acquatica 2022

Staffetta 4X100 mista maschile

  • Record mondiale: 3:26.78, Stati Uniti – Giochi Olimpici 2021
  • Record Europeo: 3:27.51, Gran Bretagna – Giochi Olimpici 2021 / Italia – Campionati Mondiali 2022
  • Record del Campionato Europeo: 3:28.59, Gran Bretagna – 2021
  • Campione Europeo 2020: Gran Bretagna, 3:28.59
  1. Italia, 3:28.46 (Record di Campionato)
  2. Francia, 3:32.50
  3. Austria, 3:33.28
  4. Gran Bretagna, 3:33.60
  5. Polonia, 3:34.16
  6. Ucraina, 3:34.66
  7. Germania, 3:35.65
  8. Spagna, 3:37.25

Dopo la nazione che ha ospitato gli eccezionali Campionati Europei d’Italia, la squadra italiana Tommaso CecconeNiccolò Martineghi, Matteo RivoltaE Alessandro Mirezzi Ha mandato via le cose con il botto. Un quartetto ha trionfato in finale, la staffetta 4×100 mista maschile, battendo il record del campionato nel frattempo. La squadra italiana ha nuotato stasera in 3:28.46, battendo il precedente record stabilito dalla Gran Bretagna (3:28.59) agli Europei 2020. I Campioni d’Europa 2020 si sono svolti definitivamente a maggio 2021 a causa del rinvio causato dalla pandemia globale di COVID-19.

La performance arriva dopo che l’Italia ha stabilito un nuovo record europeo in rotta verso l’oro ai Campionati del Mondo all’inizio di quest’estate. Il loro tempo 0f 3:27.51 arriva appena dietro il record mondiale di 3:26.78 detenuto dagli Stati Uniti. Questa è stata l’unica differenza tra la staffetta italiana del Campionato del Mondo e la staffetta di stasera Matteo Rivolta Federico Burdiso ha nuotato al volo stasera mentre nuotava ai Campioni del Mondo. Ecco un confronto testa a testa tra il nuoto dell’Italia stasera, il precedente record di campionato della Gran Bretagna e il record europeo dell’Italia dei campioni del mondo:

READ  I media italiani evidenziano la stagione delle montagne russe del capitano dell'Inter Samir Handanovich, dagli errori costosi al risparmio decisivo

Ceccone e Martineghi stasera sono stati notevolmente più lenti rispetto a giugno. Mirezzi, invece, questa volta è stato più veloce, lanciando un frizzante 47.17 sull’ancora.