Settembre 26, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’Italia annuncia grandi profitti nel 2021

Condizionatore con bandiera italiana sul muro. Sistema di climatizzazione domestica in Italia, concept. Rendering 3D

Italia: le vendite di apparecchiature per la refrigerazione e il condizionamento made in Italy sono aumentate dell’11% nel 2021 a circa 825 milioni di euro, con il mercato italiano totale che ha superato del 37% i 2.260 milioni di % rispetto al 2020.

I dati dell’ultima indagine di Assoclima, gruppo di produttori italiani, mostrano che tutti i settori sono in crescita entro il 2021, con numeri di immatricolazione per pompe di calore e sistemi ibridi.

Lo studio si basa sui guadagni di 48 aziende italiane e include dati di produzione, importazione, esportazione e mercato italiano di condizionatori d’aria ambiente, sistemi split, multipli e VRF, condizionatori d’aria monoblocco e da tetto, pompe di calore e rivenditori raffreddati ad aria e ad acqua. Centrali di trattamento aria, sistemi di ventilazione meccanica controllata, unità terminali, sistemi ibridi e apparecchiature per la produzione di acqua calda sanitaria.

Le statistiche mostrano che mentre l’aumento di Govt-19 nel 2020 può essere imprevedibile o meno, si prevede che il PIL crescerà del 4% nel 2021 e il mercato totale del 33% nel 2019.

L’indagine Asoclima mostra un aumento del 24% in volume e valore per i monosplit, un aumento del 19% in volume e un aumento del 28% in valore per i multipli. Anche i sistemi VRF sono aumentati del 26% entro il 2021 e del 27% in valore e del 3% del 6% sui condizionatori d’aria a pacchetto.

I condizionatori d’aria portatili sono in calo del 12% in termini di dimensioni e del 10% in valore rispetto al 2020, mentre i condizionatori d’aria da tetto sono in calo del 7,7%, ma in calo dell’1,4% in numero.

Grandi guadagni nel settore idronico, dove il volume delle pompe di calore e dei condizionatori è aumentato del 120% e il valore fino a 17kW nel segmento del 130%. Ottime prestazioni sono state registrate nella gamma da 18 a 50 kW (+ 29% e + 27% in valore) e da 51 a 1500 kW (in volume e valore + 6%), portando al completamento del 2021 con una crescita del 98%. Dimensioni e valore del 62%. La parte del leone è arrivata ancora una volta dai sistemi a pompa di calore, con un incremento complessivo del 108% in valore e dell’80% in valore.

READ  L'Italia rischia la decisione di vendere la compagnia aerea statale

Andamento simile, ma in numero minore, per pompe di calore e condizionatori ad acqua – 14% per taglie che vanno dal 12% e 17kW, + 6% e 31% per apparecchi che vanno da 18 a 50kW al 22% e fino a 1500kW.

Complessivamente, le vendite di pompe di calore aria e acqua in Italia sono aumentate di una percentuale record del 107% e del 77% in valore. Con un aumento del 352% in volume e del 390% in valore rispetto al 2020, i risultati sono stati ancora più significativi per i sistemi ibridi.

In aumento il numero delle unità di trattamento aria (+14% per taglia e +17% per valore), e fan coil, cassette e high-wall (del +39% per taglia e +46% per valore).