Settembre 23, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’indiano Modi annuncia un piano per infrastrutture e posti di lavoro da 1,35 trilioni di dollari

Il piano da 100 trilioni di rupie (1,35 trilioni di dollari) – chiamato “jati shakti”, che significa slancio – è stato annunciato il 75° giorno dell’indipendenza dell’India. Modi ha detto domenica che “abbatterà i silos” per impedire un trasporto più efficiente nella terza economia asiatica.

“Questo ridurrà il tempo di viaggio dell’uomo comune e aumenterà anche la produttività della nostra industria”, ha detto durante un discorso alla nazione nella capitale, Nuova Delhi.

Il leader indiano non ha dato un lasso di tempo per quando il piano sarebbe stato implementato, dicendo solo che sarebbe iniziato nel “prossimo futuro”. Ha aggiunto che sarebbe andato un “lungo cammino”. Per rendere “i produttori nazionali globalmente competitivi”, senza entrare nei dettagli.

Modi usa spesso l’anniversario dell’indipendenza dell’India per fare proposte ambiziose al riguardo Il futuro, compresa la spesa per le infrastrutture, è uno dei suoi principali obiettivi di sviluppo economico. L’anno scorso, il leader ha promesso di spendere una cifra importo simile Sulle infrastrutture “per tirare fuori da questa situazione le persone e l’economia del nostro Paese”. [coronavirus] pandemia.”

“Si dice spesso che durante le crisi, l’attenzione dovrebbe essere rivolta alle infrastrutture in modo che l’attività economica sia così [faster] Ha detto in un discorso il 15 agosto 2020.

Un ex ministro delle finanze – del Congresso di opposizione – ha deriso Modi per aver fatto promesse simili sulle spese infrastrutturali per tre anni consecutivi, senza offrire alcun aggiornamento. su iniziative precedenti.

“L’India è benedetta tre volte. L’abbiamo adesso [300-trillion rupee] Il piano da lanciare nel prossimo futuro” P Chidambaram ha scritto su Twitter.
Creare posti di lavoro e dare impulso all’economia Fondamentale per il governo indiano dopo il Paese Lei sente Recessione Per la prima volta in quasi un quarto di secolo l’anno scorso, quando era alle prese con la pandemia di Covid-19. Il blocco nazionale durato mesi ha portato a gravi restrizioni su affari e viaggi.
Il paese era appena iniziato artiglio Dalla recessione all’inizio di quest’anno, quando una brutale seconda ondata di pandemia ha colpito questa primavera.

Nel suo discorso di domenica, Modi si è anche impegnato a rendere l’India indipendente dal punto di vista energetico entro il 2047. Ha aggiunto che il paese spende 12 trilioni di rupie (161 miliardi di dollari) ogni anno per importare energia.

READ  Il Covid ha devastato la nazione Black Feet del Montana, ma ora stanno vaccinando i loro vicini con colpi di riserva

“Perché l’India possa avanzare e costruire un’India autosufficiente, l’indipendenza energetica dell’India è la necessità del momento”, ha affermato.

Modi ha aggiunto che voleva che l’India aumentasse la sua dipendenza dal gas naturale, diventando alla fine una “economia basata sul gas”. Vuole anche che le ferrovie indiane raggiungano emissioni nette di carbonio zero entro il 2030.