Settembre 18, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’India risponde dopo che il PNG ha vietato i voli a causa della “truffa” di Covid | Notizie sulla pandemia del virus corona

L’ambasciata indiana in Papua Nuova Guinea (PNG) nega le accuse della polizia di aver aiutato i passeggeri non autorizzati, tra cui quattro persone che hanno contratto il virus COVID-19, a raggiungere la capitale della nazione del Pacifico, Port Moresby.

Il rifiuto di martedì è arrivato dopo che il commissario di polizia della PNG David Manning la scorsa settimana ha vietato tutti i voli dall’India, accusando il governo indiano di aver partecipato “deliberatamente” a “inganni” che minacciano la sicurezza e la sicurezza della nazione insulare.

Il capo della polizia, responsabile della risposta della Papua Nuova Guinea al COVID-19, ha anche vietato alla Garuda Airlines dell’Indonesia e alla CapaJet di Hong Kong, una compagnia di charter, di utilizzare lo spazio aereo del Paese “fino a nuovo avviso”.

I confini della Papua Nuova Guinea sono chiusi alla maggior parte dei viaggiatori a causa della pandemia di COVID-19, ma Manning ha affermato che il paese ha consentito un volo di rimpatrio per trasportare 81 passeggeri dalla capitale indiana, Nuova Delhi, a Port Moresby a condizioni rigorose, incluso il COVID-19 negativo test.

Ma quando il volo GA7610 della Garuda Airlines è arrivato il 17 agosto, il capo della polizia ha affermato che trasportava tre passeggeri non autorizzati per volare in Papua Nuova Guinea.

Ha anche affermato che il governo indiano ha consentito ad alcuni passeggeri di salire a bordo dell’aereo senza risultare negativo al COVID-19. “Questo fallimento significa che il volo ha trasportato quattro persone in Papua Nuova Guinea con COVID-19”, ha detto.

Attraverso queste azioni, ha detto Manning, l’India ha minato la fiducia di una nazione amica.

READ  I dettagli più sfrenati della cerimonia di apertura

“L’India deve rispettare la Papua Nuova Guinea come nazione sovrana e non impegnarsi in azioni che coinvolgono persone senza scrupoli, per violare le nostre leggi e minare le misure di sicurezza e salute pubblica”.

L’ambasciata indiana ha negato le accuse.

Tutti i passeggeri stranieri a bordo di un volo per Port Moresby sono titolari di un titolo valido [State of Emergency] “Approvazioni, test Covid PCR e certificati di vaccinazione”, ha dichiarato la missione ad Al Jazeera.

I biglietti sono stati consegnati ai passeggeri solo dopo che è stata presentata l’approvazione delle imprese statali, in linea con le linee guida stabilite dal Controllore.

Ha inoltre fornito documenti, incluso il manifesto del volo in cui elencava 84 passeggeri, nonché i certificati emessi dal governo della Papua Nuova Guinea che approvavano l’ingresso per tutti gli 84 passeggeri.

Anche CapaJet, che ha noleggiato il volo Garuda Airlines, ha negato le accuse di Manning.

Lavoriamo con le ambasciate di tutto il mondo e siamo molto consapevoli delle capacità, delle quote e di tutto il resto. Fa parte delle nostre procedure operative standard”, ha affermato Jay Wan, COO di CapaJet.

“Non c’erano persone a bordo che non fossero sul manifesto. Sapevano il nome di ogni persona che arrivava perché abbiamo inviato un messaggio a David Manning per assicurarci che tutti i requisiti di ingresso e i risultati della PCR per tutti i passeggeri fossero seguiti. Ha risposto molto chiaramente con il suo consenso lo stesso giorno, la sua approvazione, quando lo lasciamo salire sull’aereo”.

Wan si è detto deluso dalle azioni di Manning, soprattutto perché CapaJet ha aiutato a riportare “gratuitamente” sullo stesso volo diversi diplomatici della Papua Nuova Guinea.

READ  I casi di COVID-19 stanno scendendo ai livelli più bassi negli Stati Uniti a causa dell'introduzione del vaccino

Adam Delaney, un ex diplomatico in Papua Nuova Guinea che ora sta completando gli studi di dottorato presso l’Australian National University di Canberra, ha definito la dichiarazione di Manning un errore diplomatico.

“Non è qualcosa che fai alla leggera – stai pubblicamente accusando i paesi, India e Indonesia, che sono stati ottimi partner della Papua Nuova Guinea, di comportarsi in modo ipocrita. Deve essere affrontato con molta urgenza”, ha detto Delaney.

“Dimostra che Manning è sotto forte pressione e che il controllore nazionale COVID-19 non può svolgere il proprio lavoro a causa di una grave carenza di manodopera e risorse finanziarie. Di conseguenza, la questione sanitaria è diventata una questione diplomatica quando non dovrebbe” T.”