Febbraio 3, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’incontro ravvicinato con i surfisti è così comune che “probabilmente accade ogni giorno”

Mentre Ryan Slight faceva un giro con il suo skateboard, eccolo lì visitatore curioso Sotto le onde che sono venute a raggiungerlo.
Drone sulla spiaggia di Pocahena Nuova Zelanda Registrato l’incontro.

Mentre Slight si fa strada attraverso le acque trasparenti, la figura vigile di uno squalo emerge dalla nebbia sabbiosa.

Il surfista Ryan Slight pagaia vicino a uno squalo su una spiaggia della Nuova Zelanda. (roba / leggero ryan / reso)

Si fa strada casualmente sempre più vicino a Slight prima di continuare per la sua strada.

Secondo gli esperti, è probabile che queste interazioni si verifichino ogni giorno.

La scienziata degli squali Riley Elliott ha affermato che la maggior parte delle volte le persone non si rendono nemmeno conto che stanno nuotando vicino a un predatore pinniped.

Gli avvistamenti umani di squali stanno diventando sempre più regolari grazie ai progressi delle nuove tecnologie.

“Se metti un drone sulla maggior parte delle nostre spiagge, vedrai gli squali nuotare intorno ai nuotatori e ai surfisti”, ha detto.

“Gli squali non sono mangiatori di uomini e gli squali non hanno alcun interesse a inseguirci… ma sono ancora un animale pericoloso e dovrebbero essere rispettati.”

Gli incontri ravvicinati dei surfisti neozelandesi con gli squali sono così comuni che
L’incontro ravvicinato di un surfista con uno squalo è così comune, dice un esperto, che “potenzialmente accade ogni giorno”. (Le cose)

Elliott ha detto che la baleniera di bronzo che nuota accanto a Slate era “lunga da sei a sette piedi” e l’interazione è stata “un ottimo esempio di come gli squali possono fare le proprie cose”.

Non importa quale muta colorata indossavi, o quale tavola da surf indossavi, o cosa hai mangiato a pranzo.

Ai pesci color rame piace farsi gli affari propri e non si fanno davvero infastidire dalle persone.

Tuttavia, sono un po’ curiosi.

I balenieri di bronzo erano visitatori abituali delle acque bianche delle spiagge dell’Isola del Nord mentre “prendevano il sole” e risparmiavano energia.

Gli habitat costieri sono stati generalmente covate, ma Elliott ha affermato che è comunque importante notare che “alla fine della giornata siamo nel loro supermercato”.

“Le onde forniscono loro un ambiente ad alto contenuto di ossigeno dove possono riposare tutto il giorno”.

Gli incontri ravvicinati dei surfisti neozelandesi con gli squali sono così comuni che
Gli attacchi di squali in Nuova Zelanda sono rari. (Le cose)

Cambierà il loro comportamento solo se c’è il pranzo o la cena nelle vicinanze.

Quindi Elliott ha consigliato ai nuotatori di non bighellonare dove si svolge la pesca.

“Quando porti i pesci nell’equazione, possono diventare molto eccitati, imprevedibili e potenzialmente pericolosi.

“Soprattutto quando c’è più di uno squalo in giro perché può trasformarsi in un branco di cani”.

L’ultimo attacco mortale di squalo nella Baia di Plenty è stato nel gennaio 2021, quando la donna Hamilton Cala Marlowe è morta all’estremità di Pointetown di Waiho Beach dopo essere stata sbranata nell’oceano da un grande squalo bianco.

È stato il primo attacco mortale di squali nella zona dal 1976, quando un pescatore di lucci fu ucciso da uno squalo balena a Te Kaha, una piccola località balneare vicino a Ōpōtiki, nell’Isola del Nord della Nuova Zelanda.

Elliott e il suo team stanno attualmente indagando sull’assunzione di giovani grandi squali bianchi nelle ultime tre estati attraverso il loro lavoro sul Great White Project, iniziato a dicembre.

Stanno condividendo i dati su un’app in cui le persone possono seguire gli squali monitorati con tag satellitari.

Il cambiamento climatico influisce sul luogo in cui compaiono gli squali, quindi la situazione è in continua evoluzione.

Gli incontri oceanici più strani nel 2022

Se le persone notano uno squalo vicino a loro, la cosa migliore da fare è tornare a riva e “fare una pausa”.

Alcune specie possono sembrare meno dannose di altre, ma Elliott ha avvertito le persone di ripensarci e di uscire dall’acqua con calma e rispetto per alcune ore.

“La regola migliore è uscire dall’acqua. È la loro casa, è il loro ambiente.”

Questa storia è originariamente apparsa Le cose È stato riprodotto con permesso.
READ  Adolescente ucciso, tifosi di Francia e Marocco si scontrano con la polizia dopo le semifinali dei Mondiali