Maggio 22, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Lewis Hamilton vs Max Verstappen, che vincerà punti e piste

La scena è pronta per una delle battaglie del campionato di F1 di sempre con la stagione 2021 che entra nel terzo finale, a partire dal Gran Premio di Turchia della prossima settimana.

Max Verstappen vs Lewis Hamilton ha già tutte le carte in regola per Senna vs Prost, Schumacher vs Hill o Schumacher vs Hakkinen.

I due assi Red Bull e Mercedes si sono scambiati colpi per tutta la stagione, sia in termini di vittorie che di eventi in pista a Silverstone e Monza.

Ora solo due magri punti in campionato separano Hamilton, il sette volte campione del mondo, e Verstappen, il 24enne prodigio della Red Bull che insegue la sua prima partita.

Qui, diamo uno sguardo alle ultime sette gare in programma per vedere chi è il migliore a vincere il titolo 2021.

Sapevi che puoi prendere gratuitamente il Gran Premio di Turchia di F1 2021 con Minis su Kayo Freebies? Registrati ora, non serve la carta di credito.

Per saperne di più

‘Stai zitto’: la chiamata radiofonica di Ricciardo rivela un evidente difetto nell’errore da incubo del compagno di squadra di F1

“Hai fatto la scelta giusta”: la star della McLaren chiama la squadra mentre esplode l’enorme scommessa della luna di miele in F1

Ultima gara di F1, sostituzione dell’Aus GP sotto tiro a causa di una storia “molto inquietante”

‘silenzioso!’ – Lando in radio | 00:40

condizioni di gioco

punti

Hamilton: 246.5

Verstappen: 244.5

vince la gara

Verstappen: Sette

Hamilton: Cinque

piattaforma

Verstappen: 11

Hamilton: 11

pole position

Verstappen: otto

Hamilton: Tre

READ  'Enorme Ferrari in Italia' - Charles Leclerc ha regalato la SF90 che ha vinto il Gran Premio di Monza nel 2019

* Verstappen ha ottenuto due sprint trasversali, Hamilton ne ha perso uno (Silverstone)

DNF

Verstappen: due

Hamilton: uno

Verstappen si scontra con Hamilton a Monza.Fonte: Getty Images

sala operatoria

Gran Premio di Turchia

Data: 10 ottobre (23:00 EST)

Vincitore precedente: Lewis Hamilton (Mercedes)

Gran Premio degli Stati Uniti

Data: 25 ottobre (6:00 EST)

Vincitore precedente: Valtteri Bottas (Mercedes)

Gran Premio del Messico

Data: 8 novembre (6:00 EST)

Vincitore precedente: Lewis Hamilton (Mercedes)

Gran Premio del Brasile

Data: 15 novembre (4:00 EST)

Vincitore precedente: Max Verstappen (Red Bull)

Gran Premio del Qatar

Data: 21 novembre (in un secondo momento)

La prima gara

Gran Premio dell’Arabia Saudita

Data: 6 dicembre (4:30 EST)

La prima gara

Gran Premio di Abu Dhabi

Data: 13 dicembre (12:00 EST)

Vincitore precedente: Max Verstappen (Red Bull)

Il resto della stagione 2021 è soggetto a modifiche con diverse gare in dubbio.

Gli organizzatori di Formula 1 hanno davanti una grande sfida, principalmente a causa delle complicazioni del coronavirus, ma anche a causa di problemi di costruzione in Arabia Saudita.

L’Arabia Saudita è in corsa per il suo debutto in Formula 1 per la penultima gara della stagione, ma si dice che i costruttori siano in una corsa contro il tempo per completare la sede.

Un funzionario della Formula 1 ha dichiarato questa settimana, a condizione di anonimato, che i lavori si svolgono 24 ore su 24 a Jeddah con edifici ancora in costruzione e gru ed escavatori ancora sul posto.

27 settembre: rimane molto lavoro sul circuito cittadino di Jeddah.Fonte: Agence France-Presse

Nel frattempo, non è chiaro se lo swing della F1 nelle Americhe possa essere completato sia con il Brasile che con il Messico nella lista rossa del Regno Unito – dove si trovano sette delle 10 squadre – mentre gli Stati Uniti sono nella lista di Amber.

Il Texas, dove si sta svolgendo il Gran Premio degli Stati Uniti, sta vivendo una terza ondata di coronavirus con una media di sette giorni di oltre 10.000 casi al giorno. Le medie di sette giorni di Città del Messico e San Paolo sono sotto i 2.000.

I Gran Premi di Canada, Giappone, Singapore e Australia del 2021 sono già stati cancellati a causa di complicazioni di viaggio e quarantena legate alla pandemia.

Il nuovo Gran Premio del Qatar prenderà il posto dell’Australia nel calendario il 21 novembre.

ADATTA ALLA CORSA A CASA MERCEDES O RED BULL?

Solo due punti separano Verstappen e Hamilton.Fonte: Getty Images

Il boss della Red Bull Christian Horner afferma che correre a casa non si addice a Verstappen più di quanto non sia ad Hamilton.

Il capo della Mercedes Toto Wolff è d’accordo, sostenendo che le tracce rimanenti non indicano un chiaro vantaggio per nessuno dei contendenti al titolo.

I capi squadra non sono mai stati così ansiosi di rivendicare il nepotismo. È più facile rivendicare lo status di perdente che avere un bersaglio sulla schiena.

Se si possa credere a Horner o Wolff è oggetto di dibattito.

Storicamente, la gara in casa si addice alla Mercedes, che ha vinto in Turchia, Stati Uniti e Messico l’ultima volta che ha chiesto.

Tuttavia, due di quelle vittorie sono tornate nel 2019. E inoltre, c’è qualche statistica in questa era di Formula 1 che non favorisca la Mercedes?

Il 2021 è chiaramente una storia diversa dalle sette stagioni che l’hanno preceduta, con la Red Bull nella sua posizione più forte dal 2013 – prima dell’introduzione delle auto ibride turbo.

La Red Bull ha dimostrato di avere il miglior pacchetto completo in questa stagione, che gli servirà bene nelle fasi finali.

Verstappen lascia Hamilton intrappolato | 00:36

La corsa al titolo non sarebbe così vicina se Hamilton non tagga Verstappen in Gran Bretagna, o se l’olandese non viene battuto nel primo giro in Ungheria.

I circuiti di potenza sono ancora il tallone d’Achille della Red Bull a causa della superba velocità in rettilineo della Mercedes, ma la maggior parte di essi è già stata completata.

L’autodromo di Sochi, ad esempio, è stato classificato come un circuito elettrico a causa delle sue lunghe file. Hamilton vinse lì con il leggero aiuto di un fallo di Lando Norris. Monza è nella stessa classe e Verstappen ha avuto la fortuna di non perdere terreno lì contro Hamilton, che lo ha eliminato nell’1-2.

Delle restanti gare, il Messico ha long run e può essere classificato anche come una pista forte. Hamilton ha vinto in Messico nel 2019, anche se la pista si è rivelata un’anomalia dato il dominio di Verstappen sul campo nel 2018.

Nel frattempo, la Turchia sembra non negoziabile per Hamilton, che era intoccabile in campo nel 2020 e probabilmente il favorito per vincere di nuovo.

Da lì, la palla dovrebbe passare al campo di Verstappen poiché è probabile che il Gran Premio di Stati Uniti, Brasile e Abu Dhabi sia a favore della Red Bull.

Halo salva Hamilton in un incidente horror | 00:36

Sebbene tutti e tre i tracciati abbiano almeno due lunghi rettilinei, sono annullati dai segmenti fluidi e high-tech che favoriranno marginalmente il superiore carico aerodinamico della Red Bull di Verstappen.

Non ci sono precedenti in Formula 1 a Jeddah, anche se il design mostra una serie di curve ampie e “razze” che potrebbero ancora una volta favorire la Red Bull. Il Losail ha anche un design che sembra premiare un maggiore equilibrio e trazione.

In quanto tale, preferisce la Red Bull in cinque delle restanti gare – Stati Uniti, Brasile, Qatar, Arabia Saudita e Abu Dhabi – anche se solo leggermente.

Il Messico si preannuncia come un 50-50 mentre la Turchia è l’unica pista favorita dalla Mercedes.

Questo nonostante ciò che ha detto Horner dopo il Gran Premio di Russia.

“Non credo che ci siano piste che si distinguono così fortemente come Russia e Monza”, ha detto Horner.

“Di sicuro la Mercedes sarà forte in Turchia, lì hanno vinto l’anno scorso. Ma poi abbiamo iniziato ad arrivare ad Austin, dobbiamo essere lì o giù di lì, e in Brasile e Messico siamo sempre stati forti.

Probabilmente il programma favorisce Verstappen più di Hamilton.Fonte: Getty Images

Non sappiamo nulla del Qatar, non sappiamo nulla di Jeddah. E poi Abu Dhabi. Quindi si potrebbe dire che è 50-50 con quello che resta sul tavolo, il che favorisce una squadra un po’ più dell’altra”.

Wolff ha detto di aver “smesso di cercare di prevedere” dove sarà la forza della Mercedes e non si aspetta grandi margini tra i contendenti al campionato per il resto della stagione.

“Dubito che entrambe le squadre faranno grandi oscillazioni su o giù, è solo questione di continuare a fare il miglior lavoro possibile”, ha detto.

“Ma non credo che nessuno dei piloti o dei team possa provare alcun sollievo nella situazione attuale, perché non c’è differenza di punti”.

E le possibilità della McLaren?

Potremmo vedere una ripetizione nel 2021?Fonte: Getty Images

Le gare di Monza e Sochi non hanno lasciato dubbi sul fatto che la McLaren sia migliorata in modo così drammatico che Potere Vinci di nuovo i Gran Premi.

Per ora, tuttavia, ha bisogno del posto e delle circostanze giuste.

Monza, ad esempio, era un perfetto allineamento delle stelle. Traiettoria a bassa potenza, ha svolto il ruolo di forza della McLaren. Nel frattempo, Hamilton e Verstappen hanno lottato e Bottas ha dovuto scontare un’enorme penalità.

Daniel Ricciardo è andato via come il vincitore e Norris ha completato la storica prima e seconda partita.

Due settimane dopo, a Sochi, Norris ha minacciato di vincere la McLaren due volte di seguito, ma ha valutato male le condizioni del circuito ed è uscito dalla testa della corsa a due giri dalla fine.

Ricciardo mette fine a 1.204 giorni di siccità a Monza | 05:24

Non c’è traccia più adatta per una McLaren come Monza e, in misura minore, Sochi, ma ci sono ancora opportunità per Ricciardo e Norris di fare una buona prestazione.

Il Messico è probabilmente la migliore occasione per battere le piume di Mercedes e Red Bull. I lunghi rettilinei nelle brusche frenate del Settore Uno ricordano un po’ Monza e dovrebbero andare bene Ricciardo.

Probabilmente la prossima migliore opportunità è Abu Dhabi con tre lunghi tracciati, anche se la natura tecnica del terzo settore sarà un grande banco di prova per la McLaren.

Essendo l’ultima gara della stagione, Ricciardo dovrebbe essere meglio attrezzato per affrontare la sfida.

L’australiano continua a migliorare in questa stagione. Dalla pausa estiva, è arrivato quarto per due volte e ha vinto il Gran Premio d’Italia.

In confronto, Norris – che aveva dominato l’Australia prima del Gran Premio del Belgio – è arrivato 14°, 10°, 2° e 7°.