Ottobre 6, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Letta avverte che la vittoria della destra ripristinerà la crisi del debito italiano

(Bloomberg) – Iscriviti alla newsletter New Economy Daily, seguici sull’economia e iscriviti al nostro podcast.

Contenuto dell’articolo

(Bloomberg) – Iscriviti alla newsletter New Economy Daily, seguici sull’economia e iscriviti al nostro podcast.

Annuncio 2

Contenuto dell’articolo

L’ex primo ministro Enrico Letta ha affermato che la vittoria della coalizione di destra in Italia questo mese potrebbe portare a un ritorno alle politiche economiche che hanno contribuito a rafforzare i rendimenti obbligazionari del Paese e hanno contribuito ad alimentare la crisi del debito sovrano di dieci anni fa.

Contenuto dell’articolo

“Trovo surreale e inconcepibile che gli italiani stiano riportando al potere le stesse persone che hanno spinto l’Italia sull’orlo della bancarotta”, ha detto Letta a Bloomberg News in un’intervista all’Ambrositi Forum di Cernobbio. “Ci sono voluti 10 anni per aggiustare l’Italia dopo”.

READ  NIDCOM sta combattendo una follia omicida di nigeriani all'estero

Finora, gli avvertimenti di Lita non trovano molto appello tra gli italiani. Il suo Pd è in testa negli ultimi sondaggi d’opinione dopo la Fratellanza d’Italia guidata da Georgia Meloni, e Meloni è il candidato più probabile a diventare presidente del Consiglio a capo di una coalizione di destra che comprende anche Forza Italia di Silvio Berlusconi e quella di Matteo Salvini Lega. È la stessa coalizione che ha governato l’Italia durante la crisi del debito nel 2011, quando Berlusconi era primo ministro e Meloni sottosegretario.

Pubblicità 3

Contenuto dell’articolo

“Berlusconi, Tremonti e Meloni sono i tre capi – quattro, se si aggiunge Salvini – della stessa alleanza”, ha detto Letta. “Stiamo cercando di avvisare gli italiani di non avere la memoria lunga, è già successo”.

Giulio Tremonti, allora ministro delle Finanze italiano, è ora candidato ai Fratelli d’Italia e potrebbe ottenere lo stesso incarico dopo il voto del 25 settembre.

Meloni, che ha iniziato la sua carriera politica nel partito post-fascista italiano, sta lavorando per assicurare agli Stati Uniti e ai paesi dell’Unione Europea che la posizione internazionale dell’Italia non cambierà se diventa Primo Ministro. Sebbene il suo partito fosse l’unico grande gruppo a opporsi al primo ministro uscente Mario Draghi, ha sostenuto l’invio di aiuti militari in Ucraina e si è impegnato a rispettare le regole di bilancio dell’UE.

Pubblicità 4

Contenuto dell’articolo

Per saperne di più: Gli obiettivi di estrema destra preferiti dall’Italia si attengono alle regole di bilancio dell’UE

READ  Le sempre crescenti relazioni economiche italo-pakistane

Letta ha affermato che dichiarazioni concilianti rivolte a un pubblico più ampio sono in contrasto con la retorica populista che il leader di estrema destra sta usando a livello nazionale su questioni dall’immigrazione ai diritti civili. I Democratici sono stati al potere per la maggior parte degli ultimi 10 anni e sono stati i più forti sostenitori di Draghi.

Leggi tutto: La destra italiana ha a disposizione una supermaggioranza in stile Urban

Con l’avvicinarsi delle elezioni, gli italiani sembrano molto preoccupati per l’aumento dell’inflazione e per la possibilità di razionare l’energia questo inverno. I sondaggi indicano un calo del sostegno alle sanzioni contro la Russia e il ruolo dell’Italia nella coalizione internazionale che sostiene la resistenza dell’Ucraina all’invasione di Mosca.

Per colmare il divario, Letta ha affermato di voler concentrarsi sui cambiamenti climatici, creando posti di lavoro più stabili per i giovani e ampliando i diritti.

“Raramente ho visto una così netta differenza di idee” avanzata dai partiti prima delle elezioni, ha detto Letta.

Annunci