Maggio 21, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’età d’oro del vegetarianismo e vegetarianismo italiano

Una giovane donna, Carlotta Perego, è nella sua cucina, piena di voci di pavimento, piena di luci e piante. Scrittore, sviluppatore di ricette e YouTuber hanno creato un impero attorno al vegetarianismo, il tutto sotto l’ombrello del suo marchio Cucina Botanica.

Sta realizzando nuove ricette di invenzione che sono completamente prive di animali attraverso il suo canale. Alcuni di questi sono adattamenti della cucina tradizionale italiana polpetta Piatti internazionali come lenticchie o frittelle giapponesi.

Ora, Carlotta ha scritto due libri di cucina, che sono diventati molto popolari. I suoi 500.000 iscritti su YouTube sono la prova che il vegetarianismo non è più una tendenza oscura in Italia attraverso il vegetarianismo e l’estensione. Infatti la popolazione vegetariana italiana è aumentata nell’ultimo decennio 94,4%. Ora ci sono più di 5 milioni di vegetariani in Italia.

Di conseguenza, la tendenza potrebbe essere qui. Quindi, in che modo vegetariani e vegani trovano lentamente ma inesorabilmente la loro identità nella vita quotidiana degli italiani?

Dalla dieta dell’antica Roma

Oggi molti piatti della tradizione in Italia sono praticamente vegetariani. Da tali cibi di strada Portafoglio Pizza A Napoli pucce, Panini da asporto in giro per Lecce, tanta scelta. Lo stesso vale per il vegetarianismo: Pizza Marinara O una pagina Favorite e Sicoria.

Per secoli la carne era scarsamente disponibile in molte comunità italiane perché costosa o difficile da reperire. Era una classe comune in tutta l’Europa meridionale e precede l’antichità. Tutti possiamo filmare cene fantasiose alle antiche feste romane – giochi di carne, altrimenti piatti a base di insetti – e la gente comune mangia spesso cibo vegetariano.

Mentre lavoro Scavi archeologici E hanno fornito, scienziati e archeologi hanno scoperto i resti di semi e piante. Avena e segale erano una parte importante della dieta, così come il grano integrale e il grano tenero, a conferma che la pasta è da tempo parte del DNA italiano. Documenti archeologici e fonti letterarie ci permettono di riscoprire ricette, molte delle quali vegetariane. Aiuta a metterli in contatto con le comunità moderne che utilizzano gli stessi materiali e vivono nello stesso paesaggio in cui crescono quelle piante o ortaggi.

READ  ATP Cup: l'Australia, guidata da Alex de Minor, ha vinto una vittoria shock sull'Italia

Per esempio, Palmentario e ventrum (Tradotto come ‘notte vegetale’) è una ricetta trovata in Abissinia, una raccolta di ricette romane risalenti al I secolo d.C. Barbabietole, porri e un po’ di cumino – vanno mangiati caldi. Ecco la ricetta La prossima volta verranno gli ospiti. Sembra qualcosa che Carlotta stia cucinando per lei Cucina Botanica Canale.

Piatto semplice di pasta vegana. Foto: Carlo Delvio.

Il vegetarianismo è diventato un mercato in crescita

I prodotti animal free sono già disponibili nei mercati degli agricoltori e nei supermercati e stanno crescendo le specialità alimentari destinate ai bisogni vegetariani e non. E in Italia crescono le start-up.

Goro Uno di loro. È un negozio online che offre tutti i tipi di cibo, articoli per la casa e prodotti per la salute. Tenendo presente la coerenza del marchio, tutto è vegetariano o non vegetariano e non vegetariano. Ciò che consente loro di distinguersi dagli altri siti online è che creano i propri prodotti – dalle noci ai frullatori – che consentono loro di concentrarsi davvero sul proprio lavoro tenendo d’occhio il controllo di qualità.

I negozi di mattoni e malta si trovano nelle grandi città come IVegan a Roma o negozi di prodotti naturali come NaturaSi in ogni città del paese. Questi tipi di negozi di solito offrono prodotti per vegetariani e non vegetariani, ma hanno altre esigenze dietetiche come l’allergia al lattosio o al glutine.

Anche se questo è ancora un mercato importante, le aziende alimentari italiane stanno modificando e rivisitando prodotti tradizionali come la mozzarella, per coloro che non possono mangiare a piacimento. Moraricella è uno di questi, che produce “formaggio” biologico da riso integrale germogliato. Oppure Fermaggio, lo chef Manfredi Rondina utilizza tecniche tradizionali come la macinazione a pietra o la fermentazione per creare diversi nuovi ‘formaggi’.

Adattamento territoriale delle città

Associazioni e organizzazioni stanno aumentando la loro influenza nelle città di tutto il paese. Dott. Valentina Kolasanti e il Dott. Roberto Favada è membro dell’Associazione Italiana Vegani Associati (AssoVegan). Stanno guardando questa nuova tendenza qui per restare. In un mondo che richiede una rapida azione per il clima, il vegetarianismo o il vegetarianismo è una scelta costante. Ma mangiare vegetariano non è un allontanamento dalla tradizione. Assolutamente il contrario: “Una dieta vegetariana non rifiuta il cibo italiano, anzi, richiede una ripresa”.

READ  L'Italia assegna 710 MW di solare alla settima asta delle rinnovabili - pv magazine International

Con le nuove richieste, città e fornitori stanno cambiando. In questi giorni puoi trovare vegetariani Cornetti Nei bar dove fanno colazione turisti e internazionali. Vegetarianismo e vegetarianismo nell’agenda politica: prendiamo l’ex sindaco di Torino Sierra Appendino. All’inizio della sua carriera di sindaco, il suo piano era quello di fare di Torino la prima città vegetariana d’Italia. Ciò include il sostegno ai ristoranti e alle iniziative imprenditoriali, ma anche la fornitura di programmi di sensibilizzazione e di istruzione nelle scuole per insegnare agli studenti il ​​benessere degli animali e le pratiche sostenibili. Tuttavia, l’idea di iniziare una giornata senza carne non è andata bene con l’Associazione dei macellai e altri venditori.

Ma se le persone sono interessate – e hanno le proprie ragioni morali o di salute per farlo, c’è spazio per offrire loro alternative – allo stesso tempo non stigmatizzare i dietisti. Altri politici hanno giudicato negativamente il vegetarianismo: Elvira Savino del partito di centrodestra Forza Italia ha proposto un disegno di legge in cui minacciava i genitori che avrebbero cresciuto i propri figli come vegetariani: sarebbero stati condannati al carcere. Ciò è stato innescato dopo che alcuni vegetariani sono stati ricoverati in ospedale per malnutrizione. Il disegno di legge è stato controverso e fortunatamente non è stato approvato: i politici hanno sostenuto che sarebbe stata una porta aperta per stigmatizzare altri genitori, ad esempio quelli che hanno figli in sovrappeso.

Nonostante le diete specifiche facciano parte dell’agenda politica, Stefania Gianzi, responsabile ambientale regionale della città di Torino, vuole chiarire: “Non si tratta di costringere le persone a mangiare in un certo modo, non vogliamo scontrarci con la carne . Industria. Piuttosto si tratta di creare consapevolezza e mostrare alle persone che esiste un’alternativa se sono interessate. La selezione di cibi vegetariani è solo una parte di un piano per rendere la nostra città più sostenibile e migliorare le questioni ambientali. Sebbene questa particolare decisione possa aver causato divisioni, mostra che alcuni italiani sono progressisti e disposti a cambiare le proprie abitudini personali sulla base della nuova consapevolezza collettiva quando si tratta di benessere animale e pratiche professionali.

READ  Aggiornamento Govt: l'Italia estende il divieto di viaggio regionale fino al 27 marzo

Qualche anno fa ero nella mia città natale Gelateria A Roma hanno iniziato a servire gelato vegetariano in base alle esigenze di Olive Dolce e più turisti. È fatto con olio d’oliva ed erbe aromatiche ed è un successo immediato, sia per gli onnivori che per i vegetariani desiderosi di provarlo. Quando si tratta di tradizione, le aziende hanno spazio per pensare fuori dagli schemi. Questo può richiedere un po’ di immaginazione, ma la sfida combinata con l’innovazione spesso produce risultati creativi ed efficaci. Ricordo una coppia di anziani che scelse un posto per il loro appuntamento settimanale con il gelato quando seppero quanto fosse soffice il gelato Olive Dolce. Sono svenuti. Quando il panorama del cibo cambia, una cosa è certa: gli italiani riconosceranno e sosterranno sempre la qualità.