Settembre 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’entità dell’esposizione russa alle banche globali

Le azioni delle banche europee hanno perso un quinto del loro valore nell’ultimo mese a causa della crisi ucraina.

Le sanzioni occidentali contro la Russia sulla scia dell’invasione dell’Ucraina hanno sconvolto il settore finanziario, ma il colpo principale alle banche sono state le minacce alle prospettive economiche globali e la prospettiva di tassi di interesse più elevati.

Gli investitori temono che le banche dovranno nuovamente aumentare gli accantonamenti per le perdite sui prestiti, che sono diminuite dopo un improvviso picco nel 2020 a causa della pandemia. La crisi riduce anche le possibilità di tassi di interesse più elevati, che avrebbero aumentato il reddito da prestiti.

Tuttavia, alcune banche sono direttamente esposte.

I dati della Banca dei regolamenti internazionali hanno mostrato che le banche italiane e francesi detenevano la maggiore esposizione russa, ciascuna con un valore di poco più di $ 25 miliardi a fine settembre, seguite dalle banche austriache con $ 17,5 miliardi.

I dati della Banca dei regolamenti internazionali mostrano che l’esposizione delle banche statunitensi è di 14,7 miliardi di dollari.

Di seguito sono elencate alcune delle banche con una significativa esposizione russa.

Banche europee
Unicredit


La seconda banca italiana ha affermato che una svalutazione completa delle sue attività russe, inclusa l’esposizione transfrontaliera e i derivati, costerebbe circa 7,4 miliardi di euro (8,1 miliardi di dollari), portando il suo coefficiente di capitale di base a circa il 13% dal 15,03%.

UniCredit ha affermato che pagherà ancora un dividendo per il 2021 nello scenario peggiore in cui smetterà di essere esposto, mentre i piani di riacquisto di 2,6 miliardi di euro dipendono dal fatto che il suo core equity ratio rimanga al di sopra del 13%.

UniCredit ha dichiarato che l’esposizione cross-border del suo cliente russo è stata di 4,5 miliardi di euro, al netto di una garanzia di circa 1 miliardo di euro.

READ  L'Italia rafforza il suo "potere d'oro" su IDE, 5G e tecnologia cloud a causa della crisi in Ucraina | Hogan Lovells

Ha inoltre un’esposizione diretta di 1,9 miliardi di euro (al netto delle coperture valutarie) a UniCredit Bank Russia, il suo braccio domestico e il 14° prestatore in Russia.

UniCredit potrebbe anche subire una perdita fino a 1 miliardo di euro in derivati ​​se il rublo scendesse a zero.

RAIFFEISEN INTERNATIONAL (RBI) Banca

La Reserve Bank of India opera in Russia dal crollo dell’Unione Sovietica e le sue attività hanno contribuito per circa un terzo al suo utile netto di 1,5 miliardi di euro lo scorso anno.

L’azienda russa RBI possiede 2,4 miliardi di euro di capitale, ovvero il 18% del capitale consolidato. La decima banca più grande della Russia per patrimonio, impiega circa 8.700 dipendenti.

RBI ha affermato che la sua esposizione totale in Russia ammontava a 22,85 miliardi di euro File: ///C:/Users/u8018106/OneDrive%20-%20Thomson%20Reuters%20Inc orporated/Desktop/2022-02-02%20Presentation%20RBI.pdf Finalmente in L’anno scorso, più della metà riguardava il settore delle imprese private.

La cifra totale comprende 11,6 miliardi di euro in prestiti ai clienti (o l’11,5% del pool) e oltre l’80% in rubli.

L’esposizione alla Russia oltre confine è di soli 1,6 miliardi di euro senza finanziamenti da Vienna. La Reserve Bank of India detiene anche 2,2 miliardi di euro di prestiti a clienti ucraini.


Assemblea generale


Société Générale, che controlla Rosbank, aveva €18,6 miliardi di esposizione totale in Russia alla fine dello scorso anno, ovvero l’1,7% del totale del gruppo.

Oltre l’80%, ovvero 15,4 miliardi di euro, è di proprietà nazionale di Rosbank, mentre l’esposizione transfrontaliera raggiunge i 3,2 miliardi di euro, di cui 600 milioni di euro in voci fuori bilancio.

La banca francese, che ha iniziato a fare affari in Russia nel 1872, ha lasciato nel 1917 ed è tornata nel 1973, ha affermato che le sue attività russe nel 2021 rappresentavano il 2,7% dell’utile netto del gruppo.

READ  Pomodori: le mele dell'amore che l'India amava

La scorsa settimana ha affermato che potrebbe resistere a uno scenario estremo in cui i suoi affari russi vengono confiscati, il che ridurrebbe solo mezzo punto percentuale del suo capitale principale.

Dell’esposizione di Société Générale in Russia, il 41% è al dettaglio e il 31% è aziendale. L’esposizione verso entità sovrane russe è di 3,7 miliardi di euro.


credito agricolo


La banca francese ha affermato che la sua esposizione totale alla Russia, compresi gli articoli onshore e offshore, era di 6,7 miliardi di euro, ovvero lo 0,6% del suo portafoglio totale di prestiti commerciali al 31 dicembre.

Ciò include 2,9 miliardi di euro di esposizione esterna per 15 grandi aziende russe, principalmente produttori ed esportatori di beni.

Credit Agricole opera in Ucraina e Russia attraverso due filiali interamente controllate. Credit Agricole Ukraine possiede 226 milioni di euro di capitale proprio. Il valore del braccio russo CACIB AO, una controllata di Credit Agricole CIB, è di 150 milioni di euro.

Credit Agricole ha affermato che sta monitorando da vicino la sua esposizione alla Russia, ma non ci sarà alcun impatto sui suoi guadagni del 2021.


Bnp Paribas


La banca francese ha rivelato mercoledì la sua esposizione totale di circa 3 miliardi di euro (3,3 miliardi di dollari) in Russia e Ucraina, aderendo ai suoi obiettivi finanziari per il 2025 precedentemente annunciati.

INTESA SANPAOLO

La più grande banca italiana ha finanziato grandi progetti di investimento in Russia, come il gasdotto Blue Stream. Gestisce più della metà di tutte le transazioni commerciali tra Italia e Russia.

L’esposizione creditizia di Intesa alla Russia ammontava a 5,57 miliardi di euro a fine 2021, ovvero l’1,1% del totale.

READ  Fondazione Al-Haramain: la dichiarazione del G20 invita i leader a vaccinare il nostro mondo! | Azione

Le sue filiali in Russia e Ucraina hanno un patrimonio rispettivamente di 1 miliardo e 300 milioni di euro, che insieme rappresentano solo lo 0,1% del totale del gruppo.

Intesa ha affermato che stava conducendo una revisione strategica della sua presenza russa.

Azione

La banca olandese ha circa 4,5 miliardi di euro di prestiti in essere con clienti russi e circa 600 milioni di euro con clienti in Ucraina, su un portafoglio prestiti totale di oltre 600 miliardi di euro.

UBS

La banca svizzera ha dichiarato lunedì che la sua esposizione diretta del paese alla Russia rappresentava $ 634 milioni della sua esposizione totale nei mercati emergenti di $ 20,9 miliardi alla fine del 2021.

Banche americane

Citigroup

Citi ha dichiarato la scorsa settimana che la sua esposizione totale alla Russia era di circa 10 miliardi di dollari e che stava lavorando per ridurla.

Ciò include 8,2 miliardi di dollari in esposizioni di terzi, inclusi 1,0 miliardi di dollari in contanti presso la Banca di Russia e altre istituzioni finanziarie e 1,8 miliardi di dollari in accordi di riacquisto inverso.

Citi ha anche un’esposizione di 1,6 miliardi di dollari ad altre controparti russe al di fuori della sua sussidiaria russa priva di personalità giuridica, ovvero 8,2 miliardi di dollari.

A titolo di confronto, il mese scorso Goldman Sachs ha registrato un’esposizione netta alla Russia di $ 293 milioni, più un totale di $ 414 milioni di esposizione al mercato a dicembre 2021.