Ottobre 1, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’economia italiana rischia un rallentamento – Istat – English

(ANSA) – ROMA, 5 ago – Dopo la forte accelerazione del secondo trimestre, l’economia italiana potrebbe rallentare nei prossimi mesi, ha detto l’istituto venerdi’.

L’agenzia nazionale di statistica ha citato un possibile calo dell’attività manifatturiera e della fiducia dei consumatori, l’inflazione elevata e un aumento del disavanzo commerciale dell’Italia come rischi al ribasso nel suo rapporto mensile sulle prospettive economiche.

“Indicatori di una crescita economica più lenta e di una maggiore inflazione che sono più diffusi tra paesi e settori caratterizzano l’attuale quadro internazionale”, ha affermato l’istituto.

Nel secondo trimestre il PIL italiano è cresciuto dell’1% rispetto al trimestre precedente.

“Il PIL di riporto per il 2022 è ora del 3,4%.

A giugno l’indice della produzione industriale è sceso per la seconda volta consecutiva del 2,1% rispetto al mese precedente.

“Sospinto dal boom dell’attività economica, a giugno è aumentato il numero degli occupati, mentre è diminuito il numero dei disoccupati e degli inattivi.

Il tasso di disoccupazione si è attestato all’8,1%.

“Secondo le prime stime, a luglio il tasso di variazione dell’Indice Nazionale dei Prezzi al Consumo (NIC) è stato del 7,9% YoY (da +8,0% di giugno).

“I risultati delle indagini variano con l’aumento della fiducia nel settore delle costruzioni e il peggioramento del settore manifatturiero e tra i consumatori”. (Ansa).

Tutti i diritti riservati © Copyright ANSA