Settembre 25, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Le vecchie politiche di inganno metteranno sotto accusa il Primo Ministro e Berejiklian

L’Australia è ancora il paese strano dell’OCSE. Siamo il più grande emettitore pro capite nel mondo sviluppato, ma non abbiamo ancora un piano per spostarlo a Glasgow. Il motivo è che Morrison non ha ancora il sostegno del suo partner di coalizione per nessun taglio. Questo lo fa apparire ipocrita, in un momento in cui i leader mondiali parlano con urgente chiarezza morale. Mary Robinson, ex presidente dell’Irlanda e inviato delle Nazioni Unite per il clima, ha catturato la frustrazione globale con l’Australia quando ha chiesto se Morrison avesse “letto il rapporto dell’IPCC”.

Scarica

“Perché è importante che ogni paese progredisca ambiziosamente ora, e in particolare l’Australia non è in sintonia con le altre nazioni industrializzate occidentali”, ha detto all’ABC. 7.30 Mercoledì.

Morrison pensava che i suoi alleati potessero considerarlo un distruttore? Ricorda, Morrison è stato il primo a sperimentare il ciclo di incendi e inondazioni dell’estate nera 2019-20, e non è stato all’altezza dell’occasione. Ci si aspetta seriamente che dica ai leader che hanno affrontato catastrofi ambientali simili quest’anno, dal Nord America all’Europa settentrionale e dalla Turchia alla Grecia, che l’Australia dovrebbe essere esentata dall’azione sui cambiamenti climatici per un altro decennio o due?

Nel frattempo, Berejiklian è passato da stordito a belligerante e viceversa, poiché lo stato ha registrato più di 2.000 nuovi casi in una settimana. Il record di 390 giorni di venerdì ha stabilito un nuovo record, con il virus che si è diffuso a più comunità regionali e Canberra che si è unita a Melbourne in blocco a causa di perdite da Sydney.

Scarica

Ha fretta di vaccinare la popolazione, il che è una buona cosa. Ma ha infastidito i suoi colleghi del Gabinetto nazionale sottolineando che il loro obiettivo di vaccinare l’80% della popolazione adulta era fine a se stesso e che avrebbe visto Sydney riaprire anche se il virus fosse rimasto in circolazione al momento del raggiungimento della soglia.

READ  Le vignette cinesi prendono in giro i leader del G7 e l'Australia "bifronte"

Supponiamo che un obiettivo dell’80 per cento per la vaccinazione completa della popolazione ammissibile – quella con più di 15 anni – sia stato raggiunto in ogni stato e territorio entro dicembre. Cosa succede se l’epidemia di Sydney continua ad arrivare con decine di casi misteriosi ogni giorno, ma alla città, martoriata dal blocco, sono state concesse alcune “libertà” di cui Berejiklian continua a parlare?

Esistono due tipi di pericoli associati. Il primo è che il virus sta decollando di nuovo, costringendo altri stati e territori a reimporre rigidi limiti al NSW, una mossa che sicuramente assicurerà i decenni dell’economia nel trimestre di dicembre.

Scarica

Il secondo pericolo risiede nelle aree in cui è probabile che il virus riappaia. Alla soglia dell’80 per cento del Doherty Institute, avremmo ancora il 35 per cento della popolazione australiana totale a rischio, compreso il 18,7 per cento di quelli sotto i 15 anni e il 16,3 per cento degli adulti che non riceverebbero il pugno. Le località in cima alla scala dei non vaccinati, con oltre il 36% della popolazione totale non inclusa, includono i focolai focolai di Melbourne del 2020 – nell’ovest della città (37,3%) e nell’adiacente nord – ovest (36,8%). Si tratta di aree con una percentuale di famiglie con bambini piccoli superiore alla media.

È la stessa storia a Sydney. A Sydney, gli attuali hotspot dell’ondata sembrano più esposti: con “l’80%” Blacktown il 38,2 per cento della sua popolazione totale rimarrà vulnerabile, l’Outer Southwest il 37,8 per cento e il sud-ovest il 36,8 per cento. per cento. E questo supponendo che colpiscano tutti l’obiettivo di Doherty. Ci sono anche potenziali bombe a orologeria nel Territorio del Nord fuori Darwin e nelle aree in espansione nel Queensland sudorientale. L’Australia non ha nemmeno iniziato a parlare di come sarà effettivamente la riapertura.

READ  Joe Biden dice che la regina Elisabetta gli ricorda sua madre

Le minacce esistenziali del cambiamento climatico e del coronavirus possono essere contrastate solo attraverso la cooperazione tra le nazioni e attraverso le linee di partito al loro interno. Tuttavia, Morrison e Bergilkian governano come se le vecchie politiche di inganno fossero sufficienti. È tempo che entrambi i leader leggano la loro stanza, si spengano e si offrano di lavorare con i loro coetanei. Altrimenti rischiano di porre fine a un lungo periodo di prosperità e influenza in Australia nel ventunesimo secolo.