Maggio 21, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Le ultime sanzioni finanziarie paralizzeranno l’economia russa

Le misure finanziarie appena annunciate contro la Russia non hanno precedenti per un paese delle dimensioni della Russia.

Ciò significa, ovviamente, che è impossibile prevedere esattamente come i suoi effetti si rifletteranno sull’economia russa e globale. Dobbiamo ancora vedere i dettagli più fini del piano.

A prima vista, tuttavia, minacciano il crollo del rublo russo, la corsa alle banche russe, l’iperinflazione, la grave recessione e gli alti livelli di disoccupazione in Russia, nonché le turbolenze sui mercati finanziari internazionali.

Nel fine settimana hanno imposto la Commissione Europea, Francia, Germania, Italia, Gran Bretagna, Canada e Stati Uniti Quattro scale Stavano procrastinando:

  • Hanno rimosso le banche russe selezionate da VeloceIl sistema di messaggistica finanziaria globale che consente al denaro di viaggiare per il mondo

  • Hanno convenuto di impedire alla Banca centrale russa di dispiegare le sue riserve internazionali in modi che hanno minato le sanzioni e hanno paralizzato la sua capacità di utilizzare valute estere per sostenere il rublo.

  • Si sono impegnati a lavorare contro l’oligarchia russa, in particolare limitando la vendita dei cosiddetti passaporti d’oro ai ricchi russi.

  • Si sono impegnati a congelare i beni esteri delle persone sanzionate fino al presidente Putin, così come le loro famiglie e “sostenitori”.

Il sanzioni personali Si applicano alle finanze di Putin, del suo ministro degli Esteri Sergei Lavrov, del resto dei membri del suo Consiglio di sicurezza e di altri 11 funzionari.

Lo dicono gli Stati Unitiestremamente raroPer nominare un capo di stato Putin si unisce a un piccolo gruppo che comprende il presidente nordcoreano Kim Jong Un, il presidente bielorusso Alexander Lukashenko e il presidente siriano Bashar al-Assad.

READ  PPG apre una struttura di ricerca e sviluppo per la verniciatura a polvere in Italia - Ingegneria chimica

Il rublo crollerà

sarà fatto prevenuto. Non avranno modo di raggiungere l’abilità 800 miliardi di dollari Si dice che si nascondano in Occidente.

Negare l’accesso al sistema di messaggistica finanziaria SWIFT da parte delle istituzioni finanziarie russe sanzionate bloccherà un volume significativo di transazioni tra la Russia e il resto del mondo. Rimane da determinare quanto sia dirompente e se la Russia possa trovare una soluzione alternativa.

Ma la cosa più devastante per la Russia e il suo popolo sarà la decisione della Banca centrale russa di rifiutare l’accesso Centinaia di miliardi di dollari americani Sotto forma di oro e valute estere che sono immagazzinate in banche centrali estere.

Di solito, quando una valuta crolla, la fuga di capitali alla fine rallenta e nuovi capitali affluiscono per trarre vantaggio da quello che ora sembra essere un affare. Questo afflusso di capitali funge da stabilizzatore valutario automatico.

La banca centrale di un paese può intervenire per evitare il collasso utilizzando le sue riserve – sotto forma di oro e valute estere – per acquistare la propria valuta sui mercati dei cambi. Ciò può impedire che il prezzo scenda ulteriormente.

Con l’incertezza e la paura nei mercati finanziari per un’invasione russa, restrizioni significative al flusso di capitali in Russia e un congelamento delle riserve estere della Banca di Russia, nulla ostacola il crollo del rublo.

Leggermente meno di “energia nucleare”

Lunedì, quando si apriranno i mercati valutari, tutti nel mondo venderanno il rublo e nessuno, inclusa la Banca di Russia, lo comprerà.

Per il momento saranno consentiti pagamenti reali per materie prime come petrolio, gas, fertilizzanti e grano. Tagliarli sarebbe una “opzione nucleare” in quanto danneggerebbe gravemente entrambe le parti.

READ  Una società americana acquista il leggendario quartier generale della McLaren F1

Questo è appena al di sotto del nucleare. Ma c’è incertezza su quanto possa essere grave.

Le operazioni bancarie danneggeranno gravemente il sistema finanziario russo. A causa della mancanza di importanti importazioni e dell’impossibilità di pagarle, la produzione nazionale si fermerà.



Per saperne di più: Ucraina: le sanzioni possono ancora fare la differenza, ma solo se fatte bene


Con l’impossibilità di finanziare il crescente deficit, il governo russo potrebbe ricorrere alla stampa di moneta, il che porta all’iperinflazione come è successo in Germania in Repubblica di Weimar.

Pochissimi paesi (una Corea del Nord) producono tutto ciò di cui hanno bisogno a casa. Da quando la Russia si è aperta negli anni ’90, è diventata sempre più integrata con il resto del mondo. La Russia produce la maggior parte delle sue armi, ma utilizzando componenti che provengono dal resto del mondo. Chiudere questi collegamenti ti farà male.

La risposta di Putin è un’ipotesi di chiunque

La Cina può aiutare mantenendo alcuni scambi con la Russia, ma se il rublo è quasi inutile, potrebbe essere insostenibile.

Nel loro insieme, tutte le misure potrebbero spingere l’economia russa sull’orlo del collasso.

È stato fatto prima, ma non su questa scala. IranE il Afghanistan E il Venezuela Sono stati messi in ginocchio da azioni simili. La Russia è tra i paesi del mondo primi 12 economie, più grandi del Brasile e dell’Australia.

teoria del gioco Non puoi dirci con certezza come risponderà Putin. Le sue opzioni sono limitate e possiamo essere sicuri che sia razionale? Sembra che non si aspettasse la risposta violenta dell’esercito ucraino. Non si aspettava anche una risposta violenta al dominio finanziario globale?



Per saperne di più: cosa significa la guerra russa per i prezzi della benzina australiana: $ 2,10 al litro


Indipendentemente dalle risposte militari, il suo unico bastone rimasto farebbe almeno tanto danno alla Russia quanto al resto del mondo. Potrebbe fermare le esportazioni di gas verso l’Europa: gli europei si bloccherebbero, ma interromperebbe una delle ultime ancora di salvezza finanziarie della Russia.

Fino a che punto sarà disposto ad andare lui – e coloro che lo circondano?

L’impatto sui mercati finanziari è più evidente. I mercati odiano l’incertezza. Faranno offerte per asset sicuri come l’oro e il dollaro USA e sottovalutano gli asset rischiosi come le azioni. I prezzi dell’energia e di altre materie prime continueranno a crescere in un momento in cui l’inflazione era già un grave problema.

Solo pochi giorni fa, quando le sanzioni pecuniarie sembravano più deboli, sembrava che avrebbero fatto poca differenza. Di certo non sembra così adesso.