Dicembre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Le salsicce di pollo sono state collegate a un focolaio mortale di listeria in Italia

Tre persone sono morte e più di 60 sono state ammalate da una grave epidemia di listeria in Italia.

Il Ministero della Salute (Ministero della Salute) ha segnalato un aumento dei casi di listeriosi in diverse regioni italiane a causa della contaminazione degli alimenti con Listeria monocytogenes.

Alcuni dei 66 pazienti sono risultati positivi alla Listeria anche negli insaccati a base di pollo prodotti dall’Agricola Tre Valli dopo la campionatura presso lo stabilimento.

L’azienda ha richiamato due lotti risultati positivi. Questi includono i codici 1785417 e 01810919. Listeria è stata rilevata anche durante il campionamento ambientale presso lo stabilimento, provocando un richiamo dei prodotti realizzati prima del 12 settembre. Sono interessati i marchi AIA Woody e Bao con date fino al 30 novembre 2022.

Ampio impatto
Le salsicce di pollo e tacchino con formaggio sono state distribuite in oltre 30 paesi, principalmente in tutta Europa, tra cui Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Paesi Bassi, Spagna, Svezia e Regno Unito.

Un precedente rapporto suggeriva un collegamento con il formaggio Asiaco Pressado, quando si sapeva che due persone erano morte e 33 si ammalavano.

Si ritiene che l’epidemia di listeriosi colpisca anche altri paesi europei, ma le autorità devono ancora confermare tutti i dettagli.

Una dichiarazione di Agricola Tre Valli afferma che la procedura di ritiro volontario include alcuni hot dog con il marchio CE IT 04 M, ma continua la produzione aggiuntiva.

“La cooperativa ha avviato questa procedura in via precauzionale d’intesa con le autorità italiane, perché la conservazione impropria dei prodotti e il mancato rispetto delle indicazioni sull’etichettatura potrebbero non essere idonei al consumo alimentare da un punto di vista microbiologico”. ha detto la società.

READ  I Boks hanno superato l'Italia 63-21 nel 2° tempo

“Considerata la possibilità che i suddetti prodotti, una volta acquistati, possano essere trasportati e stoccati senza rispettare le indicazioni riportate in etichetta, a causa del clima insolitamente caldo di questa estate, Agricola Tre Valli ha deciso di avviare tale misura precauzionale per motivi prudenziali e per l’elevata tutela dei consumatori.

“L’azienda ha sempre operato nel pieno rispetto delle leggi applicabili. Queste procedure sono state seguite anche per i blocchi coinvolti nell’attuale richiamo”, ha affermato.

(Per iscriversi gratuitamente a Food Safety News, Clicca qui.)