Dicembre 7, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Le forniture di gas da Gazprom a Germania e Italia superano i totali del 2020

Secondo i dati preliminari, Gazprom ha prodotto 445 miliardi di metri cubi3 di gas dal 1 gennaio al 15 novembre 2021. Si tratta del 15,2% (o 58,8 miliardi di m3) in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

La società ha aumentato del 16,5% (o di 29,6 miliardi di metri cubi) la propria fornitura nazionale di sistema di trasporto del gas.3) nel suddetto periodo per l’anno 2021.

Gazprom ha aumentato le sue esportazioni di gas verso i paesi al di fuori del Distretto Federale a 164,8 miliardi di metri cubi3, che è 8,3% (o 12,7 miliardi di m3) è superiore al numero registrato nello stesso periodo del 2020.

Nello specifico, la società ha aumentato le forniture di gas in Turchia (+98,1%), Germania (+19,6%), Italia (+18,3%), Romania (+247,1%), Serbia (+92,9%), Bulgaria (+48,2%), Polonia (+7,3%), Grecia (+13,7%), Slovenia (+53,3%) e Finlandia (+10,8%).

Grandi consumatori europei di gas russo come Germania e Italia si sono ora aggiunti alla lista dei paesi (nello specifico, Turchia, Bulgaria, Romania e Serbia) le cui importazioni di gas da Gazprom hanno già superato il totale del 2020.

Le forniture di gas alla Cina stanno aumentando attraverso il gasdotto Power of Siberia. Dall’inizio di questo mese, hanno superato gli obblighi contrattuali giornalieri di Gazprom di oltre il 30% ogni giorno. Ad esempio, il 7 novembre, le forniture su richiesta della Cina hanno raggiunto un nuovo picco, superando del 35,4% gli impegni contrattuali giornalieri della società.

Secondo Gas Infrastructure Europe, gli impianti di stoccaggio sotterranei di gas in Europa sono stati riempiti al 74% della capacità al 13 novembre, con lo stoccaggio di gas funzionante in ritardo lo scorso anno di 19,5 miliardi di metri cubi.3. Già il 6,6% del gas immesso nel periodo estivo è stato prelevato dagli impianti.

READ  Le esportazioni italiane tornano ai livelli pre-pandemia

In particolare, tra il 1° e il 5 novembre sono stati infranti cinque record giornalieri di prelievi di gas dagli impianti UGS in Europa, segnando i livelli più alti di sempre per queste date in molti anni di monitoraggio. Il record più grande è stato stabilito il 3 novembre a 345,2 milioni di metri quadrati3.

Le scorte presso le strutture UGS in Ucraina sono del 37% (o 10,3 miliardi di metri cubi3) inferiore al livello dell’anno scorso.

Gazprom continua a pompare gas a cinque strutture europee appartenenti a Gazprom.

Leggi l’articolo online su: https://www.worldpipelines.com/business-news/16112021/gazproms-forniture-di-gas-in-germania-e-italia-exceed-2020-totals/