Febbraio 5, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Le esportazioni di greggio della Russia verso l’India sono aumentate di 14 volte e quelle verso la Cina sono raddoppiate

Istanbul

Le esportazioni russe di greggio verso l’India sono aumentate di 14 volte e raddoppiate verso la Cina dall’inizio del conflitto in Ucraina, poiché la Russia ha trovato nuovi acquirenti per riempire il vuoto lasciato dagli acquirenti europei, secondo i dati in tempo reale compilati dall’Anadolu Agenzia. Monitoraggio del carico Vortexa.

A causa della guerra russo-ucraina iniziata il 24 febbraio, Stati Uniti e Regno Unito si sono impegnati a porre fine alle importazioni di greggio dalla Russia. L’Unione Europea ha accettato di imporre un divieto alle importazioni marittime di greggio russo dal 5 dicembre, lo stesso giorno in cui l’Unione Europea e le principali nazioni del Gruppo dei Sette hanno concordato di limitare il prezzo del petrolio a 60 dollari al barile per il greggio russo.

Il bando sui prodotti petroliferi entrerà in vigore dal 5 febbraio del prossimo anno, pari al 90% delle attuali importazioni di petrolio dalla Russia. Tuttavia, la Bulgaria è esclusa dalle sanzioni fino alla fine del 2024.

Mentre l’Unione Europea si è mossa per tagliare le esportazioni di petrolio russo, la Russia ha cercato clienti altrove, offrendo prezzi più bassi nel tentativo di vendere il suo greggio.

L’India è emersa come uno dei beneficiari del petrolio a buon mercato del Cremlino. Le importazioni indiane di greggio dalla Russia hanno raggiunto il volume più alto con una media di 35.000 barili al giorno nel 2021. Sebbene non ci siano state quasi importazioni dalla Russia a gennaio e febbraio del 2022, le importazioni indiane di greggio russo sono state in media di 68.000 barili al giorno a marzo 2022.

Durante la guerra, le esportazioni indiane di greggio marittimo dalla Russia sono aumentate costantemente, raggiungendo 959.000 barili al giorno entro novembre 2022, un aumento di 14 volte.

READ  Azione questa settimana | L'economista

“Anche senza aderire al limite del G7, il settore della raffinazione indiano beneficia notevolmente del petrolio greggio russo proveniente dagli Urali fortemente scontato, poiché ora sono rimasti meno acquirenti”, ha affermato TankerTrackers.com in un tweet. Il prezzo degli Urali è stato scambiato a quasi un terzo al di sotto del benchmark Brent dopo il prezzo massimo.

Cina, Turchia, Emirati Arabi Uniti e Cuba hanno aumentato le importazioni di greggio russo

L’importanza del commercio marittimo di greggio è cresciuta nelle relazioni energetiche tra il Cremlino e Pechino.

Le importazioni cinesi di greggio via mare dalla Russia sono aumentate da 670.000 barili al giorno nel febbraio di quest’anno a quasi il doppio a circa 1,1 milioni di barili al giorno nel novembre di quest’anno.

Anche le importazioni turche di greggio dalla Russia sono quasi triplicate nello stesso periodo, da 110.000 bpd a una media di 327.000 bpd.

Cuba, uno dei paesi che aveva importazioni di greggio dalla Russia molto limitate prima della guerra, ha importato rispettivamente 48.000 e 23.000 barili al giorno in ottobre e novembre.

Gli Emirati Arabi Uniti si sono uniti al club degli acquirenti di greggio russo scontati importando circa 35.000 barili al giorno nel maggio 2022, dopo quasi due anni senza importazioni russe di greggio.

Le importazioni del Paese di greggio trasportato via mare dalla Russia ammontano a novembre a circa 28mila barili al giorno.

L’Italia raddoppia le sue importazioni di greggio russo mentre i Paesi Bassi diminuiscono

Anche prima che il pacchetto di sanzioni dell’Unione Europea entrasse in vigore la scorsa settimana, un certo numero di paesi europei ha quasi riportato a zero le loro importazioni di greggio russo.

READ  Agenzia stampa degli Emirati - Gli Emirati Arabi Uniti iniziano i prossimi 50 anni con record mondiali, importanti investimenti e piani strategici

Fa eccezione l’Italia, che ha aumentato le sue importazioni di greggio dalla Russia da 163mila barili al giorno nel febbraio 2022 a 322mila barili al giorno nel novembre 2022. Il livello più alto è stato di 443mila barili al giorno nel giugno 2022. L’aumento delle importazioni è stato guidato dalla Federazione Russa. Raffineria ISAB di Lukoil a Siracusa, Italia.

Anche i Paesi Bassi, che prima della guerra erano uno dei principali acquirenti di greggio russo nell’UE, si sono discostati dai loro vicini europei continuando a commerciare, anche se in quantità minori.

Le esportazioni di greggio russo verso i Paesi Bassi sono scese a 152mila barili al giorno nel novembre 2022 dal livello di 595mila barili al giorno nel febbraio 2022.

“Circa 500.000 barili di petrolio russo vengono attualmente esportati attraverso la parte settentrionale dell’oleodotto Druzhba verso la Germania e la Polonia”, ha detto all’agenzia Anadolu David Wisch, capo economista di Vortexa. importazioni, anche se la Polonia ha recentemente sollevato alcuni dubbi al riguardo”.

Ha sottolineato che “se queste esportazioni di gasdotti si fermassero davvero, ciò significa che la Russia dovrà esportare quel greggio attraverso i porti marittimi, il che aumenta la sua necessità di trovare nuovi acquirenti”.

Il Druzhba Pipeline, noto anche come Friendship Pipeline, è la linea principale che trasporta il petrolio dall’Europa dell’Est verso Ucraina, Bielorussia, Polonia, Ungheria, Slovacchia, Repubblica Ceca, Austria e Germania.

Un totale di 2,5 milioni di barili di greggio e 700.000 barili di prodotti petroliferi sono stati trasportati attraverso l’oleodotto nel mese di ottobre verso i paesi dell’Unione Europea.

Le sanzioni saranno temporaneamente sospese per alcuni paesi senza sbocco sul mare, tra cui Ungheria, Slovacchia e Repubblica ceca. Questi paesi potranno importare greggio russo attraverso l’oleodotto Druzhba, anche se non potranno vendere il petrolio che acquistano ad altri stati membri oa terzi.

READ  L'Italia deve entrare nel XXI secolo


Il sito web dell’Agenzia Anadolu contiene solo una parte delle notizie presentate agli abbonati dell’AA News Broadcasting System (HAS), e in forma sintetica. Vi preghiamo di contattarci per le opzioni di abbonamento.