Novembre 27, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Le esplosioni abbondano nella fase a gironi della Coppa del Mondo di rugby, ma per le nazioni più piccole è un ponte verso il futuro

Non c’era dubbio che l’Australia sarebbe scappata con le cose contro l’Italia, rendendola una vendita piuttosto difficile per il giocatore medio.

Così è stato per la maggior parte del torneo. Con ogni probabilità, la fase a gironi vedrà solo due partite decise da un unico numero e la vittoria per 66-6 dell’Australia sugli italiani non ha fatto eccezione.

I Kangaroos hanno giocato degli ottimi tocchi con Latrell Mitchell e Valentine Holmes e hanno prodotto alcuni tocchi eccitanti mentre Nathan Cleary e Daley Sherry Evans hanno ristagnato nella battaglia del quarterback, ma l’Australia è chiara, così come l’Inghilterra, la Nuova Zelanda e il resto delle squadre. Nella fase a eliminazione diretta, sono pronti per una feroce battaglia.

Non sono gli unici. L’International Rugby League è un prodotto di intrattenimento e anche il tifoso più arrugginito è stanco di risultati sbilanciati.