Febbraio 4, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Le dimissioni di Jacinda Ardern sollevano nuove domande sul futuro di Trudeau, Justin Trudeau

jAsenda Ardern Dimissioni improvvise la scorsa settimana Ha sollevato nuove domande sul futuro di Justin Trudeau, un altro primo ministro liberale con lo status di celebrità la cui popolarità è diminuita negli ultimi mesi.

Ardern ha Ha vinto lodie critica – Per la sua decisione di dimettersi in vista delle elezioni di ottobre mentre i laburisti si preparano a lottare per un terzo mandato tra prospettive elettorali in calo.

La sua decisione ha suscitato speculazioni sul fatto che la valutazione schietta di Ardern, secondo cui non aveva “abbastanza benzina nel serbatoio” per candidarsi a un’altra elezione, potesse influenzare la visione canadese di Trudeau della sua eredità.

“[He’s] Terribilmente vicino al momento di Ardern, quel punto in cui può ancora tirarsi indietro e lasciare che i suoi elettori, il suo governo e il suo caucus applaudano per averne di più”. L’editorialista ha scritto con CTV News sulle somiglianze “stranamente familiari” con l’ascesa e la caduta del leader neozelandese.

Sotto Affare con il Nuovo Partito Democratico di sinistraConosciuto come Accordo di fiducia e fornitura, Trudeau dovrebbe rimanere al potere fino al 2025. Il primo ministro, che ha guidato il suo partito liberale negli ultimi dieci anni, ha dichiarato apertamente che intende contestare la sua quarta elezione federale nei prossimi anni .

Ma dopo che Trudeau ha ottenuto una vittoria nel 2021, il sostegno al suo governo è diminuito. Liberali Allena i governatori rivali I sondaggi di opinione indicano che perderanno i loro seggi in parlamento se le elezioni si terranno presto. e un nuovo libro dell’ex ministro delle finanze Bill Morneau, che se ne andò dopo un pubblico disaccordo con il premierEra molto critico nei confronti dello stile di amministrazione di Trudeau e metteva in dubbio la sua competenza su questioni politiche chiave.

Ma gli esperti avvertono che il problema più grande del primo ministro è se stesso.

“Trudeau ha un fascino e un calore meravigliosi, un’abilità di esprimere emozioni e comunicare con gli altri. È bravissimo a leggere una stanza e prendere il polso di altre cose. Questo è un po’ il suo superpotere. Ma ha un punto cieco: se stesso.” ha detto. Laurie Turnbull, direttrice della Dalhousie University School of Public Administration.

Il primo ministro è stato al centro di un elenco crescente di controversie mentre era al potere – a Viaggio sbagliato in IndiaNumero di Violazioni etiche E Un viaggio sconsiderato in una località balneare Durante la prima festa nazionale del paese per riconoscere gli abusi del passato contro gli indigeni.

Ciò di cui ha bisogno è qualcuno che gli parli onestamente e gli dica: “Primo Ministro, è un’idea terribile”. Non puoi farlo. Turnbull ha detto, osservando che i più stretti consiglieri di Trudeau sono ancora amici dell’università. “E non sono sicuro che ce l’abbia.”

Dopo aver preso il controllo di un partito al collasso nel 2013, Trudeau è rimasto una figura dominante tra i liberali e non è emerso alcun chiaro successore. Chrystia Freeland, vice primo ministro e ministro delle finanze, che è stata proposta come possibile sostituto, è Si dice che sia più interessato a un ruolo importante nella NATO.

Ma l’analista politico Eric Grenier V comando È tornato da un simile deficit di popolarità, dice Trudeau, sottolineando che la maggior parte dei fallimenti pubblici più imbarazzanti del primo ministro arrivano quando il partito è più popolare, non quando è in difficoltà nei sondaggi.

“È ancora competitivo e ben inquinato rispetto al suo partito. I liberali sono più identificati con lui ora e quindi il candidato alternativo complessivo potrebbe non essere migliore di Trudeau”, ha detto.

Le precedenti dimissioni nella storia politica canadese, inclusa quella del padre di Trudeau, il primo ministro Pierre Trudeau, sono arrivate quando il partito ha dovuto affrontare pesanti perdite o conflitti interni.

Se le prossime elezioni avessero lo scopo di porre fine alla miseria del vecchio e stanco governo liberale, non sarebbe un buon candidato per combattere. Ma se si tratta di dove porteranno il Paese i conservatori? Grenier ha detto, osservando che Trudeau ha una “serie competitiva” e ha preso una linea più dura sul rivale Pierre Poilievre nelle ultime settimane.

A differenza del suo predecessore Stephen Harper, Trudeau è ampiamente visto come un leader politico a cui piace di più passare il tempo durante la campagna elettorale e incontrare gli elettori dove spesso può suscitare grandi folle.

“Trudeau attinge molta energia dalle persone, ed è come se fosse in campagna elettorale, e si sentisse come se l’energia non fosse lì, lo vedrà e saprà che il suo tempo è scaduto”, ha detto Grenier. “Ma a quel punto sarà troppo tardi.”

READ  Boris Johnson conclude il suo discorso d'addio con una citazione di Arnold Schwarzenegger