Settembre 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Le azioni europee scendono del 2,8% dopo i dati deboli della zona euro e il nuovo piano economico del Regno Unito

Venerdì le azioni europee sono scese drasticamente, poiché gli investitori hanno digerito una serie di decisioni della banca centrale e un nuovo piano economico dal Regno Unito

Lo Stoxx 600 è in calo del 2,8% nel primo pomeriggio di negoziazione, con tutti i principali settori e borse scambiati in rosso.

Le azioni di petrolio, gas e risorse di base sono state le maggiori perdite, entrambe in calo di oltre il 4%.

Le mosse di mercato di giovedì arrivano dopo che il governo del Regno Unito ha annunciato una serie di tagli alle tasse mentre il paese si prepara alla recessione. La sterlina è scesa dell’1,8% rispetto al dollaro a mezzogiorno per essere scambiata a $ 1,1048 dopo la notizia.

Giovedì anche la Banca d’Inghilterra ha alzato i tassi di interesse di 50 punti base, il suo settimo aumento consecutivo, e ha affermato di ritenere che l’economia del Regno Unito fosse già in recessione.

Sempre giovedì, la Banca nazionale svizzera ha alzato il tasso di interesse di riferimento a 0,5%, uno spostamento che mette fine all’era dei tassi negativi in ​​Europa.

Nel frattempo, la Federal Reserve degli Stati Uniti è salita di altri tre quarti di punto percentuale mercoledì e ha segnalato che gli aumenti sarebbero continuati.

Le azioni statunitensi hanno chiuso in ribasso giovedì, il loro terzo calo giornaliero consecutivo, e anche i futures sono scesi venerdì.

Nel frattempo, i mercati asiatici sono in rosso, con le azioni australiane in calo del 2%.