Maggio 20, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Le acrobazie e le immagini elaborate vanno di pari passo con il lavoro nel film di Bond

Da un’emozionante scena di apertura girata su un lago ghiacciato in Norvegia alla sparatoria con l’Aston Martin DB5 a Matera, in Italia, “No Time to Die” è pieno di sequenze intricate che richiedono una stretta collaborazione tra l’unità degli effetti pratici del film e la visuale digitale reparti effetti. Non sorprende che il film, diretto da Kari Joji Fukunaga, sia stato candidato all’Oscar per gli effetti visivi.

“Questa è la prima volta che un film di James Bond riceve una nomination all’Oscar per gli effetti visivi in ​​43 anni”, afferma il supervisore alla produzione degli effetti speciali Chris Corbould, che ha lavorato a 15 film di Bond da The Spy Who Loved Me del 1977. “Penso che la cosa rivoluzionaria sia che la storia, i personaggi e le scene fortemente emotive del film erano tutte in un posto in cui non eravamo mai stati prima”.

Corbould, che ha vinto un Oscar per il suo lavoro nel film di Christopher Nolan del 2010 “Inception”, dice che la sequenza di cui è più orgoglioso è quella che mostra un peschereccio che affonda con a bordo Bond (Daniel Craig) e Felix Liter (Jeffrey Wright). La scena elaborata include alcune riprese girate da Port Antonia, in Giamaica, e un escavatore meccanico di 50 piedi che può ruotare di 360 gradi e poi immergersi in 20 piedi d’acqua ai Pinewood Studios nel Regno Unito.

Il supervisore degli effetti visivi Charlie Noble, che ha supervisionato quasi 1.500 riprese create da DNEG, ILM, Cinesite, Lola e molte altre società di effetti visivi per il film, lo ha diviso. “Il vero peschereccio è stato girato a Port Antonia, il che ci ha dato l’opportunità di scansionarlo e montarlo. Quindi ne abbiamo costruito una versione in CG per le nostre riprese subacquee di affondamento all’aperto, che hanno richiesto simulazioni massicce di acqua, bolle, perdite di olio e tutto il resto i detriti sollevati dal ponte durante la sua discesa, più tutti i postumi di una sbornia. Illuminazione volumetrica. Abbiamo preso questa versione sotto le onde e l’abbiamo ingrandita un po’ perché la luce rossa non viaggia così lontano nell’acqua. Questo è stato uno sforzo enorme dal team di DNEG, che ha dovuto capovolgere questa scena in circa nove settimane.

READ  Le migliori cose da fare a Melbourne a marzo

La scena del flashback di apertura del film, che è stata girata su un lago ghiacciato a circa due ore a ovest di Oslo, è stato un altro compito difficile per il team degli effetti. Chris ha circondato l’intero posto con i suoi camioncini del fumo, alcuni a un miglio di distanza, dandoci una bella coperta di [atmospheric visuals] Riguardo al nostro gruppo”, dice Noble. “Il nostro regista voleva un aspetto specifico del ghiaccio stesso: doveva essere neve molto spessa e solida, che era lacerata da crepe e bolle d’acqua ghiacciata. Abbiamo cercato di lucidare lo strato superiore di grezzo e di scendere al bellissimo ghiaccio trasparente. Abbiamo avuto condizioni di illuminazione, tempo e vento variabili durante la settimana, quindi abbiamo dovuto accettare quello che ha fatto Chris [in camera] Il nostro lavoro si basava su due [the scenes Fukunaga shot] Che Carrie amava davvero.

Un’altra scena ad alta intensità di lavoro in cui Bond (Craig) e Madeleine (Lia Seydoux) vengono attaccati da uomini armati mentre vengono catturati all’interno di una classica Aston Martin DB5 nel mezzo di una piazza cittadina italiana. “Vedere l’Aston Martin DB5 tornare in modalità full motion è stato molto emozionante: l’auto ha avuto alcuni ruoli importanti negli ultimi anni, ma non da quando la ‘Goldfinger’ era completamente operativa”, afferma Corbould.

“Abbiamo fatto fare cose diverse a 10 Aston Martin, tra cui due vere e due con unità di guida sul tetto, quindi possiamo convincere il tre volte campione di guida britannico Mark Higgins a guidare attraverso il tetto con Daniel e Leah all’interno dell’esperienza G-Force e dacci un feedback L’azione del capovolgimento che ottieni quando guidi a 70 mph e giri intorno alle curve.”

READ  Cose da fare nei film di Los Angeles e OC: Keanu Reeves, Pixar, LGBT

L’ufficio tecnico ha anche aggiunto barriere di cemento lungo la strada e le ha mimetizzate come parte degli edifici storici per proteggerli dalle curve in velocità delle auto. “Matera ha migliaia di anni, quindi abbiamo dovuto rispettare tutta l’architettura”, afferma Corbould. “C’è una chiesa di 800 anni e tutto ciò che si vede da un metro in giù sono le lastre che abbiamo costruito in modo da poter includere i fuochi d’artificio nella scena. È stata una sequenza potente e coraggiosa e siamo così grati alla gente di Matera per averci permesso di bloccare la strada principale mentre l’abbiamo lanciata”.

Sia Noble che Corbould erano così contenti che il film sia stato girato su IMAX e che sia stato in grado di essere proiettato nei cinema di tutto il mondo dopo che la data di uscita è stata posticipata diverse volte. “L’intera scena di Matera è stata girata in Imacs e sarebbe stato un vero crimine se non fosse stata mostrata sul grande schermo”, dice Corbould. “I produttori hanno lottato duramente per assicurarsi che il film fosse come doveva essere nei cinema. Ovviamente, Daniel Craig era assolutamente in fiamme con la sua recitazione. L’ho visto crescere così tanto nel corso degli anni e ho visto questo finale forte la performance è stata incredibile e così commovente”.