Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’Australia resta indietro con le mascherine: gli esperti affermano che ora servono i respiratori

Nonostante tutti i successi dell’Australia nel mantenere i casi e i decessi di Covid-19 il più bassi possibile, gli esperti affermano che siamo indietro rispetto al resto del mondo in un’area chiave.

Una coalizione di esperti australiani che include alcune delle migliori menti nel campo delle malattie infettive ha un messaggio schietto per coloro che gestiscono il paese: stiamo restando indietro.

La gestione della pandemia da parte dell’Australia viene spesso misurata in termini di casi, decessi, blocchi e riaperture.

Lungo la strada sono stati commessi errori, ma il 2022 rappresenta uno sforzo concertato per “convivere con il virus”.

Ciò significa che (la maggior parte) dei confini sono aperti, l’apprendimento faccia a faccia è tornato e le aziende stanno nuovamente accogliendo i clienti.

Il piano non è privo di ostacoli: la maggior parte dei governi ha riconosciuto che ci saranno ostacoli lungo la strada.

Ma gli esperti affermano che agli sforzi dell’Australia per convivere con il Covid-19 manca una cosa che potrebbe proteggere milioni di persone: maschere migliori.

OzSage è una rete multidisciplinare di esperti australiani che include la professoressa Raina MacIntyre, esperta di malattie infettive, e la professoressa Nancy Baxter, esperta di salute pubblica, tra dozzine di altri.

Lunedì il gruppo ha scritto una lettera aperta alle autorità chiedendo un ripensamento urgente sulle mascherine.

“L’Australia è un valore anomalo per quanto riguarda il non raccomandare o fornire coperture per il viso di alta qualità che forniscano filtrazione – respiratori N95/P2/KF94/FFP2 e garantire che siano forniti alla comunità”, ha scritto il gruppo.

“Le particolari maschere che stiamo consigliando sono tecnicamente avanzate e sono conosciute come respiratori e fanno più di stoffa o maschere chirurgiche per impedirti di respirare il virus Covid-19”.

READ  Liz Cheney: "La grande bugia di Trump" avvelena la democrazia come divisione con i repubblicani cresce | Repubblicani

Il gruppo ha proseguito descrivendo con quanta facilità il Covid-19 si trasmette nell’aria attraverso piccole particelle, note come aerosol, e come le normali maschere di stoffa non siano in grado di impedire loro di entrare nelle vie aeree.

“Queste piccole particelle sono prodotte respirando, parlando e tossendo, e fluttuano e indugiano nell’aria come il fumo di sigaretta.

“A differenza dei respiratori in cui l’aria viene inspirata attraverso il materiale della maschera che filtra l’aria, le maschere chirurgiche non si sigillano attorno al viso, quindi l’aria non filtrata viene respirata attraverso le fessure attorno alla maschera. I respiratori filtrano queste piccole particelle contenenti virus”.

Il gruppo ha citato nuove misure in corso negli Stati Uniti, dove 400 milioni di respiratori N95 vengono forniti gratuitamente al pubblico.

“Il Covid-19 è una malattia trasmessa dall’aria. È quindi fondamentale che i membri della comunità dispongano delle mascherine e delle informazioni di alta qualità necessarie per sapere come proteggersi dal Covid-19.

“Ciò è particolarmente vero in Australia perché due dosi di vaccino non proteggono bene contro l’Omicron e i tassi di terza dose di vaccinazione sono bassi. Anche tre dosi non sono completamente protettive.

“Per ridurre al minimo la trasmissione in comunità, i tessuti e le mascherine chirurgiche dovrebbero essere urgentemente sostituiti

con respiratori”.

NSW Health ha informazioni sulla maschera P2 sul suo sito web. Si legge: “Le maschere facciali monouso P2/N95 (note anche come respiratori P2/N95 indossati) sono in grado di filtrare le particelle molto fini dall’aria quando correttamente.

“Aiutano a ridurre l’esposizione al fumo di incendi boschivi/alla scarsa qualità dell’aria e agli effetti sulla salute associati. Le mascherine P2/N95 sono ampiamente disponibili nei negozi di ferramenta e in altri fornitori di dispositivi di sicurezza”.

READ  Ministro degli esteri: la Nuova Zelanda è "a disagio" con l'espansione della giurisdizione "Five Eyes" della Nuova Zelanda

Il messaggio è che le persone dovrebbero avere tre dosi di un vaccino contro il Covid-19 ma anche indossare una maschera ben aderente quando si trovano in mezzo agli altri.

Linsey Marr, ricercatrice presso la Virginia Tech University, afferma che “le maschere di stoffa non lo taglieranno con Omicron.

Parlando con la National Public Radio negli Stati Uniti, ha affermato che le maschere KN95 o N95 sono le uniche maschere che offrono una protezione sufficiente contro Omicron quando è in volo.

“[People] Dovresti sentirti abbastanza al sicuro perché il booster fornisce una forte protezione contro esiti gravi e, anche se sono presenti persone infette e rilasciano virus nell’aria, un N95 adeguatamente adattato ridurrà la quantità di inalazione del 95% o più “, ha affermato .

È un messaggio condiviso da altri esperti.

I ricercatori della Duke University hanno scoperto che le maschere N95 erano le più efficaci nel tenere lontane le goccioline. Secondo USA Today, la ricerca condotta l’anno scorso ha rilevato che le maschere N95 erano efficaci al 99% nel bloccare le goccioline respiratorie.

Leana Wen del Milken Institute of Public Health della George Washington University ha detto alla CNN che le maschere di stoffa non funzioneranno con così tanti casi di Omicron in giro.

“Dobbiamo indossare almeno una maschera chirurgica a tre strati”, ha detto.

“Puoi indossare una maschera di stoffa sopra, ma non indossare solo una maschera di stoffa da solo.

“Le maschere di stoffa sono poco più che decorazioni per il viso. Non c’è posto per loro alla luce di Omicron.

“Questo è ciò che scienziati e funzionari della sanità pubblica dicono da mesi, molti mesi, in effetti.

READ  Dopo l'accordo delle Isole Salomone, la Cina vuole che 10 paesi ratifichino un accordo globale dalla sicurezza alla pesca

“Se vogliamo arrivare al punto di dire che le maschere sono necessarie, quando non proveniamo da una cultura che indossa le maschere e alla gente non piace indossare le maschere, almeno consigliamo di indossare la maschera più efficace. “