Dicembre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’attore Stranded Spacey riceve il premio alla realizzazione in Italia

Due settimane dopo che una giuria di New York si è schierata con Kevin Spacey in una causa per aggressione sessuale, un museo del cinema italiano ha annunciato giovedì che l’attore riceverà un premio alla carriera e terrà una lezione lì all’inizio del prossimo anno.

Enzo Gigo, presidente del Museo Nazionale del Cinema della città nord di Torino, ha dichiarato che il capitolo e il premio in onore del contributo di Spacey alla crescita del cinema si svolgerà il 16 gennaio 2023. L’evento prevede anche la proiezione del film di Spacey, sebbene Ghigo non disse nulla.

“Siamo onorati che un ospite distinto come Kevin Spacey abbia scelto Torino e il nostro museo per questo tanto atteso ritorno all’evento con un pubblico”, ha affermato.

I precedenti vincitori del Premio Stella Della Mole includono gli attori Isabella Rossellini e Monica Bellucci e il regista Dario Argento.

Il 21 ottobre, una giuria federale in una causa civile di New York ha stabilito che Spacey, 63 anni, non aveva aggredito sessualmente Anthony Rapp quando entrambi erano attori relativamente sconosciuti a Broadway nel 1986 e Rapp aveva 14 anni. I giurati hanno discusso per poco più di un’ora prima di decidere che Rapp, ora 50enne, non aveva dimostrato le sue accuse.

Le accuse di Raab durante l’era #MeToo e quelle di altri hanno interrotto la carriera ascendente di Spacey. L’attore due volte vincitore dell’Oscar ha perso il ruolo del protagonista nella serie Netflix “House of Cards” e ha visto che altre opportunità si stavano esaurendo.

Il rap è un personaggio regolare di Star Trek: Discovery e faceva parte del cast originale di Broadway di “Rent”.

READ  Festa del papà 2021: padre e figlio Drew e Sam Dickman sono in cima alla lista delle offerte speciali di San Diego

Spacey ha già affrontato accuse in Massachusetts di aver palpato un uomo in un bar, accuse che i pubblici ministeri in seguito hanno abbandonato. Tre mesi prima, si era dichiarato non colpevole a Londra per aver aggredito sessualmente tre uomini tra il 2004 e il 2015 quando era direttore artistico dell’Old Vic Theatre di Londra.

Quest’estate, un giudice di Los Angeles ha approvato un’ordinanza arbitrale che ordinava a Spacey di pagare 30,9 milioni di dollari ai creatori di “House of Cards” per aver violato il suo contratto molestando sessualmente i membri dell’equipaggio.

Spacey ha girato il suo ultimo film, “The Man Who Guided God” del regista Franco Nero a Torino.

“Ora, tra tutte le città del mondo, ha scelto Torino per la sua masterclass. Non può farci regalo migliore di questo”, ha detto alla stampa Domenico Di Gaetano, direttore del Museo Nazionale del Cinema pubblicazione.

Gaeteno ha intenzione di intervistare Spacey sulla sua carriera all’evento di gennaio.