Febbraio 5, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’attore Kevin Spacey elogia i suoi successi in Italia | intrattenimento

TORINO, Italia (AP) — Nella sua prima apparizione da quando le accuse di #MeToo dell’era #MeToo hanno fatto deragliare la sua carriera, l’attore Kevin Spacey ha usato un colorito termine italiano per ringraziare il National Film Museum nella città settentrionale di Torino lunedì per aver avuto il coraggio di invitare lui.

Spacey ha ricevuto un premio alla carriera dal museo, ha discusso dei ruoli principali durante una masterclass e poi ha presentato il film del 1999 “American Beauty”, per il quale ha vinto il suo secondo Academy Award per la recitazione, davanti a un pubblico tutto esaurito.

“Sono davvero benedetto, grato e umiliato. E il mio cuore è pieno stasera per il National Film Museum perché ha avuto la ‘gentilezza’ di invitarmi stasera”, ha detto alla folla.

“Presentando questo premio, stanno fermamente sostenendo i risultati artistici e per questo dovrebbero essere encomiati”, ha detto Spacey.

I precedenti vincitori del Premio Stella della Mole includono le attrici Isabella Rossellini e Monica Bellucci e il regista Dario Argento.

Gli eventi esauriti sono stati descritti come i primi impegni di discorso di Spacey in cinque anni. Dopo che sono emerse molteplici accuse di violenza sessuale, l’attore ha perso il suo ruolo da protagonista nella serie Netflix “House of Cards” e ha visto esaurirsi altre opportunità.

Spacey non ha affrontato direttamente le accuse mentre accettava il premio o durante la lezione di un’ora. Ma pur notando la lealtà di molti fan, ha detto: “Il legame che condivido con loro non sarà facilmente spezzato da relazioni disinibite e in continua evoluzione”.

È rimasto senza fiato quando ha ringraziato il suo manager, Evan Lowenstein, per il suo sostegno, definendolo “il fratello che non ho mai avuto”.

READ  14 vini da considerare per sorseggiare maggio, per meno di $ 25

Spacey ha detto di essere anche “molto grato” al regista italiano Frank Nero, che lo ha assunto per un ruolo in The Man Who Drew God, che è stato girato a Torino. Spacey sarà presente quando il film sarà presentato in anteprima questa settimana a Roma.

Dopo la master class, i fan si sono messi in fila per scattare selfie e firmare DVD.

Mi è mancato molto e penso che abbia avuto un grande ruolo nel cinema. “Ha reso Netflix quello che è oggi”, ha detto Chiara Ottolini, riferendosi al grande successo di House of Cards. “Sono molto felice di rivederlo, perché dobbiamo separare l’uomo dall’artista”.

Merry Beachy ha viaggiato da Milano per vedere Spacey, che considera uno dei migliori attori di sempre. Ha detto che avrebbe viaggiato di più.

Ha detto: “Quando è successo lo scandalo, sono entrata in lutto perché sapevo benissimo che lo avrebbero immediatamente ostracizzato”.

Spacey sarà processato a Londra a giugno con dozzine di accuse secondo cui ha aggredito sessualmente quattro uomini tra il 2001 e il 2013, anche quando era direttore artistico del teatro Old Vic della città. Si è dichiarato non colpevole.

A ottobre, una giuria federale in un caso civile di New York ha scoperto che Spacey, 63 anni, non aveva aggredito sessualmente l’attore Anthony Rapp quando erano entrambi attori relativamente sconosciuti a Broadway nel 1986 e Rapp aveva 14 anni. I giurati hanno discusso per poco più di un’ora prima di decidere che Raab, che ora ha 50 anni, non aveva confermato le sue accuse.

Spacey in precedenza ha affrontato accuse in Massachusetts di aver palpeggiato un uomo in un bar. Successivamente i pubblici ministeri hanno ritirato le accuse.

READ  Trovato morto sul posto un membro dell'equipaggio di Indiana Jones 5

Un giudice di Los Angeles ad agosto ha approvato la decisione di un arbitro che ordinava a Spacey di pagare 30,9 milioni di dollari ai creatori di “House of Cards” per aver violato il suo contratto molestando sessualmente i membri dell’equipaggio.

Elena Courteney, una studentessa di design all’università che stava guardando “American Beauty” una seconda volta, ha detto che non sapeva cosa fare riguardo alle accuse e ha preferito concentrarsi sull’artigianato del film del 1999.

Ha detto: “Se sta riorganizzando la sua vita come ha detto, buon per lui”.

Stampa canadese. Tutti i diritti riservati.