Agosto 12, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

l’assassinio di Shinzo Abe; Nick Kyrgios nella finale di Wimbledon 2022; le dimissioni di Boris Johnson; Clifton Wong, testimone dell’ICAC, è stato trovato morto, continuano le operazioni di pulizia delle inondazioni di Sydney, l’idoneità al vaccino COVID si espande

Migliaia di manifestanti delle Prime Nazioni e non indigeni hanno marciato per Melbourne venerdì, chiedendo diritti alla terra degli aborigeni, tassi di carcerazione più bassi e una revisione del processo di verità del Victoria.

Per alcuni giovani, è stata la prima passeggiata dal servizio sanitario aborigeno vittoriano a Fitzroy attraverso il CBD a Melbourne nell’ambito della settimana NAIDOC, e per altri è stato il ritorno della marcia dopo che la pandemia l’ha cancellata per due anni.

La marcia si è fermata ai principali incroci per balli e discorsi, tra cui al Parlamento, all’incrocio tra Bourke e Swanston Street e alla stazione di Flinders Street.

Il tema di questa settimana NAIDOC, “Alzati, alzati, alzati”, rappresenta un cambio di idea per il professor Henry Atkinson, un uomo di Wolithiga, che ricorda un’era diversa in cui sentiva che gli era stato detto di “tacere” perché “nessuno vuole ascoltare.”

NAIDOC marcia attraverso il CBD a lui attribuito:Eddie Jim

Atkinson, l’anziano vittoriano di NAIDOC nel 2022, ha affermato che c’è stato un cambiamento dalla Commissione di giustizia a Yorkerock nel Victoria, ma ha chiesto che andasse avanti e ascoltasse anche le opinioni non indigene.

“Perché dovremmo dire la verità quando non abbiamo perpetuato tutte quelle maschere e preso la terra, derubato i bambini o imprigionato le giovani generazioni?” disse Atkinson.

“Non vedo alcuna verità provenire da nessuno se non per prendere accordi per dire la verità.”

Alistair Thorpe, l’uomo di Junay, Yurta-Yurta e Gundegmara, che aveva camminato con suo figlio Willon, ha pensato al ballo che era cresciuto davanti al Parlamento durante le prime proteste.

Jeddah Lee Wiki cammina per la giustizia.

Jeddah Lee Wiki cammina per la giustizia. a lui attribuito:Eddie Jim

“Ci ha portato a queste manifestazioni per combattere per i nostri diritti da quando siamo nati davvero, che è l’eredità della nostra gente e anche dei nostri leader passati”, ha detto Alistair.

READ  Residente arrabbiato multato di $ 4.000 per essere rimasto in piedi nel suo vialetto

Willon ha affermato che il sostegno alla manifestazione da parte di persone non indigene ha reso diversa la protesta di quest’anno, mentre chiedeva “più diritti, un trattato di proprietà e sovranità” per gli aborigeni.

Latoya Baker, una donna di Kalkadoon Kanju del Queensland settentrionale, ha partecipato al suo sesto raduno NAIDOC da quando è diventata residente a Melbourne ed è stata sollevata di essere tornata dopo una pausa di due anni.

Ha chiesto un’azione sugli alti tassi di incarcerazione del personale delle Prime Nazioni e ha migliorato i programmi di sostegno per impedire alle popolazioni indigene di entrare nel sistema giudiziario.

“C’è un trauma generazionale. Sono successe molte cose ai nostri mob. Invece di rinchiuderli e buttare via la chiave, supportali davvero”, ha detto Baker.