Agosto 10, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’Arabia Saudita ha svelato i piani per costruire una città eco-friendly con un grattacielo a specchio, ma il progetto non è privo di polemiche

È descritta come un’enorme città saudita futuristica, costruita all’interno di due grattacieli incastonati a specchio che si estendono su un pezzo di deserto.

Soprannominata la Linea, le strutture parallele di 170 chilometri formano il cuore della massiccia città del Mar Rosso conosciuta come NEOM.

È uno dei pilastri del tentativo del principe ereditario Mohammed bin Salman di diversificare l’economia dello stato del Golfo, dipendente dal petrolio.

Ma dal suo annuncio nel 2017, NEOM ha sollevato le sopracciglia con boom proposti come taxi volanti e cameriere robot, e ha attirato critiche da attivisti per i diritti umani che affermano che la gente del posto è stata costretta a costruirlo.

Una foto della linea proposta che termina al mare
La linea si estenderà per 170 km a Neom, a nord-ovest dell’Arabia Saudita

Cos’è NEOM?

Un tempo descritta come una “Silicon Valley” regionale, NEOM è un hub digitale e biotecnologico che si estende su 26.500 chilometri quadrati.

READ  KFC affronta un contraccolpo sulla rappresentazione "fuorviante" dell'allevamento di polli nel Regno Unito | Ambiente