Febbraio 4, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’ansia da inflazione in Europa sta svanendo più velocemente dei prezzi

(Bloomberg) — L’inflazione nell’Eurozona rimane vicina a un massimo storico, ma le aspettative dei consumatori sull’andamento dei prezzi sono in gran parte regredite ai loro standard a lungo termine.

I più letti da Bloomberg

I dati della Commissione europea per Germania, Italia e Spagna – tre delle quattro maggiori economie del blocco valutario – mostrano che la preoccupazione per l’inflazione nel prossimo anno è vicina o inferiore alla media dall’introduzione dell’euro nel 1999.

Sarà un sollievo per la Banca centrale europea, che ha faticato a mantenere sul campo le previsioni sui tassi futuri e giovedì pubblicherà un sondaggio mensile sulle opinioni di 350 milioni di cittadini della regione.

Ma mentre i miglioramenti rivelati dalla Commissione sono incoraggianti, l’inflazione non è neanche lontanamente vicina alla zona di comfort per i responsabili politici. In Francia, ad esempio, i consumatori rimangono più preoccupati del solito per i prezzi. Questo è anche il caso della Croazia, che ha aderito all’Euro Club a gennaio.

Ecco perché, anche se l’inflazione torna a una cifra, i prezzi del gas naturale crollano e la Banca centrale europea avverte di un ulteriore calo del reddito disponibile reale, i funzionari affermano che i tassi di interesse dovrebbero aumentare in modo significativo. Ecco cosa influenza le opinioni sull’inflazione nelle maggiori economie della zona euro, così come nei suoi membri più recenti.

Germania

Un secolo dopo che l’iperinflazione ha devastato l’economia, la paura dell’aumento dei prezzi fa ancora parte del DNA di molti tedeschi, il che spiega perché il livello medio di ansia è più alto che nella maggior parte dei paesi europei. Un tetto massimo del prezzo del gas imposto dal governo ha attenuato l’ultimo episodio inflazionistico, che ha visto aumenti dei prezzi superiori all’11%. E sebbene questa misura sia limitata, aiuta anche il clima invernale insolitamente caldo.

READ  Il cancelliere Jeremy Hunt ha deciso di dichiarare "sbagliate" le fosche previsioni sul futuro del Regno Unito | Notizie di politica

Francia

I consumatori hanno beneficiato di alcuni dei sussidi statali più generosi in Europa per compensare il balzo dei prezzi dell’energia. Ma i timori sono aumentati fino al 2023 quando il governo annulla i tagli a benzina e diesel e allenta le restrizioni sulle bollette domestiche, che potrebbero aumentare.

Italia

Sebbene l’inflazione sia tra le più in rapida crescita nella regione, gli italiani sono più preoccupati per l’impatto dei tassi più elevati della BCE sulla crescita economica e sulla capacità del paese di finanziare il suo enorme debito pubblico. Il nuovo governo, guidato dal premier di destra Giorgia Meloni, ha speso circa 75 miliardi di euro per proteggere famiglie e imprese dal peggior aumento dei prezzi dell’energia, compresi tagli alle tasse e sconti sul carburante alla pompa.

Spagna

La Spagna ha annunciato una nuova serie di misure del valore di 10 miliardi di euro per mantenere la pressione al ribasso sui prezzi nel 2023 dopo che l’inflazione è diminuita rapidamente negli ultimi mesi. All’inizio dell’anno, il primo ministro Pedro Sánchez ha eliminato i costosi sussidi per il carburante, ma ha introdotto nuovi tagli fiscali sui prodotti di base per alleviare l’inflazione alimentare che si aggira intorno al 15%. Il suo governo ha anche mantenuto una serie di tagli alle tasse sull’energia e prevede di chiedere a Bruxelles di estendere un limite massimo ai prezzi del gas per la penisola iberica.

Croazia

L’adozione della moneta unica questo mese ha spinto alcuni rivenditori e fornitori di servizi nel 20° membro della zona euro ad aumentare i prezzi, aumentando le preoccupazioni dei consumatori. Il primo ministro Andrej Plenkovic la scorsa settimana ha esortato le aziende a riportare i prezzi ai livelli di dicembre e ha minacciato sanzioni non specificate se non si fossero conformate.

READ  L'offerta presidenziale di Mario Draghi suscita timori per gli investitori italiani

– Con l’assistenza di Alessandra Miliccio, Jasmina Kuzmanovic, Alonso Soto e William Horrobin.

(Aggiornamenti con il bollettino della BCE al quinto comma.)

I più letti da Bloomberg Businessweek

© 2023 Bloomberg LP