Dicembre 5, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’Annapolis Dragon Boat Club organizza il Dragon Fest per raccogliere fondi per combattere il cancro al seno

Scritto da Alison Kay

L’Annapolis Dragon Boat Club ha dato il via al mese di sensibilizzazione sul cancro al seno con l’evento inaugurale Dragonfest presso il porto principale del club, Pier 4 Marina ad Annapolis. L’evento prevedeva musica dal vivo della SpaceKraft Band, lotterie e un’asta silenziosa di una varietà di premi.

Le barche del drago hanno una lunga storia che risale a più di 2000 anni nell’antica Cina. Gli abitanti del villaggio avevano originariamente usato questo sport per risvegliare l’anima del drago celeste addormentato durante il solstizio d’estate.

La popolarità dello sport tra i sopravvissuti al cancro al seno è iniziata negli anni ’90. Il dottor Don McKenzie ha scoperto che l’esercizio fisico può ridurre il rischio di sviluppare linfedema, che è un gonfiore causato dalla rimozione o dall’indebolimento dei vasi linfatici e dei nodi. Il linfedema può essere causato da interventi chirurgici o radiazioni.

Mackenzie ha usato barche drago nei suoi studi. Da allora, lo sport è diventato un modo popolare per i sopravvissuti al cancro al seno di riunirsi e fare esercizi per tutto il corpo per aiutare il recupero.

In genere, le barche del drago includono 22 persone in una barca di 48 piedi. Il batterista anteriore mantiene il tempo delle racchette anteriori e imposta il tempo per i vogatori nelle tre divisioni. La sezione anteriore rompe l’acqua e imposta la velocità iniziale, la sezione centrale fornisce molta potenza e la sezione posteriore aiuta a governare la barca e mantenerla stabile.

L’Annapolis Dragon Boat Club è stato fondato nel 2010 da Mike Ashford, un sopravvissuto al cancro al seno ad Annapolis e fondatore del McGarvey’s Saloon and Oyster Bar, e Lauren Tavra, chirurgo del Luminis Health Anne Arundel Medical Center di Annapolis. Insieme, hanno contattato le sopravvissute al cancro al seno della zona per avviare il club.

Il club partecipa a gare lungo la costa orientale e festival internazionali. Le barche competono da più club. La maggior parte delle gare sono lunghe 500 metri e durano circa due minuti.

READ  Mostra del Cinema di Venezia | Kabir Bedi è stato premiato con un premio alla carriera

“La gente pensa che sia come sedersi tutto il giorno per un incontro di nuoto e poi nuotare per pochi minuti”, ha detto il presidente del club Johnny Kraft.

Le squadre di solito si allenano cinque volte a settimana durante la stagione. Quasi il 50 percento del club è composto da sopravvissute al cancro al seno, che si definiscono “Breast Cancer Warriors”.

Kraft è un impiegato statale in pensione con due figli adulti. È membro dal 2012 e ha scoperto il club tramite la sua amica Ashford.

A Kraft è stato diagnosticato un cancro al seno in stadio 4 nel 1996. È stata sottoposta a chemioterapia, radioterapia e trapianto di cellule staminali.

“È stato un processo che è durato circa un anno”, ha detto Kraft.

Kraft apprezza il modo in cui il club può supportare le sopravvissute al cancro al seno con una maggiore attenzione allo sport e all’esercizio fisico.

“È una grande opportunità stare con donne che hanno vissuto la stessa esperienza, ma non è qualcosa in cui entriamo”, ha detto Kraft, che lavora come allenatore e vogatore in attacco.

Liz Carlin, residente a Severna Park, è membro del club dall’autunno 2016 e serve come tesoriera nel consiglio di amministrazione. Nel 2014, ha notato un nodulo sotto il braccio. Pensava che il nodulo fosse una puntura d’insetto, ma quando non è scomparso, è andata dal suo medico, che le ha consigliato una mammografia. Dopo due mammografie e una biopsia, un oncologo ha detto a Karlin che il tumore potrebbe non essere stato solo un tessuto adiposo come avevano pensato altri medici.

“Ho lasciato l’ospedale, sono salito in macchina e ho girato per il parcheggio tre o quattro volte cercando di schiarirmi i pensieri”, ha detto Carlin. “Poi ho fermato la macchina e ho chiamato mia figlia”.

READ  Il gruppo Oak View di Irving Azoff e Tim Leiweke si espande in Canada

Carlin, un’infermiera professionista e oncologa del cancro al seno che all’epoca viveva a Kensington, la rassicurò dicendo che aveva le persone giuste che lavoravano con lei.

“Sapeva esattamente cosa fare per me e chi chiamare”, ha detto Carlin.

Nel 2016, dopo chemioterapia, radiazioni e numerosi interventi chirurgici, la figlia Carlin ha raccomandato a sua madre di incontrarsi con l’Annapolis Dragon Boat Club e provare questo sport per aiutarla a riprendersi.

Era la prima volta di Carlin su una barca drago “a pagaia morbida”, su cui era appena salita a bordo. Questa pratica riguarda per la prima volta gli utenti di dragon boat e le persone ancora sottoposte a cure che non possono remare vigorosamente. Sebbene non potesse essere troppo coinvolta nella pagaiata per la stagione 2016, ha subito attirato l’attenzione.

“Me ne sono semplicemente innamorato: le amicizie, il cameratismo, il fatto che ci sono altre persone che hanno vissuto situazioni molto simili o molto simili alla mia con cui potrei parlare se volessi”, ha detto Carlin.

Nel 2017, Carlin ha partecipato a una raccolta fondi e al Guinness World Records per aver remato una mezza maratona a Spa Creek. Karleen e le altre donne erano nervose all’idea di remare per tre ore e 13 miglia di distanza, ma quando la barca è partita, un’attenta pianificazione dell’evento aveva dato i suoi frutti.

“E ‘stata una bella giornata”, ha detto Carlin. “Le guide della barca avevano un piano. Abbiamo cambiato marcia. Abbiamo cambiato batteria. Cantiamo canzoni. È stata solo una festa tranquilla sulla barca. “

Una parte speciale dell’evento è stata la partecipazione di una donna sulla quarantina, sopravvissuta a un cancro al seno metastatico. Ho lavorato come batterista.

“Non aveva molta famiglia in quest’area, quindi l’abbiamo adottata”, ha detto Carlin. “E sapevamo, sfortunatamente, come sarebbe stato il futuro per lei. Essere a prua di quella barca che ci portava in porto in quell’ultimo momento con i suoi figli in piedi accanto a tifare è stato un momento molto speciale per tutti noi”.

READ  Gli stilisti di DSquared2 accolgono il fashion crowd milanese

Il club ha stabilito il record mondiale.

Nell’estate del 2018 il club si è recato in Italia per partecipare al Dragon Boat Festival. Questa è stata la prima volta di Carlin in Italia. Durante il festival, i 3.000 sopravvissuti al cancro al seno presenti hanno lanciato fiori rosa nel fiume Arno per celebrare i sopravvissuti al cancro al seno e i deceduti.

“Ha fatto davvero la differenza”, ha detto Carlin.

Karlin ha avuto l’idea che Dragonfest fornisse supporto finanziario per le gare, i costi di gestione, la sostituzione o riparazione della barca, i viaggi nei club e il networking con i nuovi membri. Il prossimo grande viaggio del club sarà il Dragon Boat Festival della Nuova Zelanda nell’aprile 2023. Poiché il club è cresciuto fino a raggiungere oltre 100 membri, le donne possono acquistare una terza barca. L’evento ha anche sostenuto una varietà di enti di beneficenza tra cui Bosom Buddies Charities, Wellness House of Annapolis e Oyster Recovery Partnership

L’evento Dragonfest ha guadagnato oltre 50 premi a lotterie e alcuni oggetti di aste silenziose. Presentava cibo, comprese ostriche e hot dog. Spacekraft ha fornito intrattenimento dal vivo. La band comprende i fratelli di alcuni membri del Dragon Boat Club. Diversi membri della comunità e politici hanno aiutato con le lotterie. Medici, infermieri e terapisti in loco stavano supportando la tabella informativa sulla consapevolezza del cancro al seno.

Per maggiori informazioni sul club o per fare una donazione, visita il sito www.annapolisdragonboatclub.org. L’e-mail del club è [email protected]