Giugno 16, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’amministrazione Biden sospende le trivellazioni petrolifere e del gas con licenza Trump in Alaska

La lotta politica intorno all’Arctic National Wildlife Refuge (ANWR) sta prendendo una nuova svolta. Il segretario agli Interni Debra Haaland, responsabile della protezione dei parchi nazionali e delle riserve naturali, è tornato, martedì, al programma di sfruttamento dei giacimenti di gas e petrolio avviato dall’amministrazione Trump, sulla costa settentrionale degli Stati Uniti, in Alaska. Per quasi trent’anni, il destino di questa regione naturale di 76.000 chilometri quadrati delimitata a est del confine canadese è stato oggetto di una feroce lotta tra democratici e repubblicani. Mentre i conservatori favoriscono gli argomenti economici – creazione di posti di lavoro e indipendenza energetica nel paese – i democratici si oppongono a loro in nome della protezione dell’ambiente.

“Lacune legali”

Molteplici scappatoie legali Numerazione delle procedure per la concessione di queste concessioni condotte dall’amministrazione Trump, secondo Ordine Firmato dal ministro dell’Interno. Inclusa l’analisi “Insufficiente” Riguardo alle normative ambientali per possibili alternative a questi pozzi. L’amministrazione Biden vuole guidare a “scansione completa” Le conseguenze ambientali di questi processi. Prima di decidere di mantenerlo così com’è, annullalo o imponi misure aggiuntive.

L’annuncio fa eco al suo impegno della campagna, Joe Biden, per proteggere la riserva naturale. Fin dai suoi primi giorni alla Casa Bianca, il presidente ha compiuto un primo passo in quella direzione. Poche ore dopo il suo insediamento, ha firmato dotazione In merito alla concessione di nuove concessioni per l’esplorazione di petrolio e gas in terre e acque nazionali. Obiettivo: esporre le numerose misure anti-ambientali adottate dal suo predecessore.

Nonostante alcune precauzioni di Barack Obama che ha vietato qualsiasi nuova trivellazione di gas o petrolio nel Beaufort Sea, l’amministrazione Trump ha lanciato un’offensiva nell’estate del 2017. Il Congresso conservatore aveva approvato una legge che autorizzava la perforazione di petrolio e gas in un’area che rappresenta l’8% il rifugio National Arctic Wildlife Refuge, dove vivono fianco a fianco orsi polari, lupi, caribù e milioni di uccelli migratori. Concessioni per lo sfruttamento di diversi appezzamenti di terreno Alla fine è stato concesso L’ultimo minuto di Donald Trump. I risultati definitivi del bando lanciato a dicembre non sono stati pubblicati fino al 19 gennaio, due giorni prima della sua partenza. Ora è sospeso.

READ  Dopo essersi ripresi dal Covid-19, hanno accettato di reinfezione per la scienza

Questo annuncio è stato ben accolto dall’Alaska Wilderness Association. La Ong ambientalista, che si batte per l’abolizione delle concessioni, accoglie con favore”Non nella giusta direzionee studio.che privilegia un’adeguata conoscenza e consultazione con le popolazioni indigene [comme les Gwinch’in, installés entre l’Alaska et le Canada, ndlr]».

Tra tutela ambientale e pressioni economiche

Tuttavia, la decisione è tutt’altro che impressionata dalla potente Federazione americana dei produttori di gas e petrolio (l’American Petroleum Institute). “Le politiche per rallentare o fermare la produzione di petrolio e gas naturale nelle terre e nelle acque federali si riveleranno alla fine dannose per la nostra sicurezza nazionale, il progresso ambientale e la forza economica.Uno dei suoi funzionari, Kevin O’Canlin, ha commentato in una lettera inviata all’AFP.

Nonostante le sue promesse e dichiarazioni ambientali, la posizione di Joe Biden sulle operazioni minerarie e del gas in Alaska rimane ambigua. Di fronte alla crisi economica legata al Covid-19, l’amministrazione democratica avanza sul crinale e cerca fondi. Così, pochi giorni prima dell’annuncio di Debra Haaland, il Dipartimento di Giustizia ha difeso il progetto di sviluppo del petrolio e del gas autorizzato da… Trump e proposto da ConocoPhillips[entreprise américaine spécialisée dans l’extraction, le transport et la transformation du pétrole]: Questo giacimento petrolifero situato nella National Petroleum Reserve of Alaska (NPRA) situata ad ovest dell’area interessata dal programma votato dal Congresso nel 2017, potrebbe consentire la produzione di 300 milioni di barili di petrolio, secondo Il Washington Post.