Settembre 18, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Lamborghini Reborn Countach LP800-4

Lamborghini ha celebrato il 50° anniversario della leggendaria supercar Countach rilasciandola come un’edizione speciale limitata ricca delle ultime e migliori tecnologie del marchio.

Ford ha anche saltato sul carro classico con la GT ’64 Prototype Heritage Edition, un’auto che – come suggerisce il nome – è progettata per celebrare la nascita del suo modello originale GT40 Le Mans.

Unendo lo stile classico con la tecnologia moderna, la nuova Countach presenta una versione aggiornata del propulsore ibrido leggero V12 da 6,5 ​​litri di Cyan, che ora produce una potenza combinata di 599 kW e, sebbene non sia stato menzionato un numero di coppia combinato, il motore V12 è adatto per 720 Nm. durante la trasmissione. Il motore elettrico a 48 volt genera 35 Nm.

Nonostante l’aspetto classico, questo la rende una delle vetture Lambo di produzione più veloci fino ad oggi, con uno 0-100 km/h in 2,8 secondi, 0-200 km/h in 8,6 secondi e una velocità massima di 355 km/h / ora. NS.

Questo tempo da 0 a 100 km/h è possibile grazie al sistema di trazione integrale ora in dotazione, con cambi di marcia tramite cambio automatico a doppia frizione a sette velocità.

Al contrario, la Ford GT ’64 Prototype Heritage Edition è priva di aggiornamenti meccanici, prosegue con un V6 biturbo da 3,5 litri con 482 kW/746 Nm e dovrebbe condividere gli stessi 3,2 secondi dal tempo 0-100 km/h e 348 km/h velocità massima.

L’ultima di una lunga serie di GT in edizione speciale recentemente rilasciate, la 64 Prototype Heritage Edition è decorata con la vernice “Wimbledon White” specifica dell’epoca con grafica “Antimatter Blue” secondo il prototipo originale del corridore.

READ  EA Play 2021 - Tutto annunciato allo show di quest'anno

I cerchi in fibra di carbonio anti-materiale blu completano i badge del tetto e del cofano della Ford, mentre la combinazione di colori continua in tutto l’interno, con sedili e cruscotto “Lightspeed Blue” rivestiti in Alcantara in fibra di carbonio.

Il rivestimento blu antimateria appare anche sul cruscotto della GT, sui listelli dei registri delle portiere e sui cuscini dei sedili.

Non c’è niente di retrò nel corpo rinato della Countach e nella monoscocca realizzata interamente in fibra di carbonio. Sotto di esso ci sono i cerchi in lega telescopici (20 pollici anteriori, 21 pollici posteriori) avvolti in gomma Pirelli P Zero Corsa.

Dietro le ruote in stile classico c’è un impianto frenante carboceramico in grado di trainare la supercar da 1.595 kg (a secco) da 100 a 0 km/h in 30 metri.

All’interno dell’abitacolo c’è un touchscreen per infotainment da 8,4 pollici con connettività Apple CarPlay e Android Auto, nonché un pulsante unico che spiega la filosofia del design della Countach quando viene premuto.

Verranno prodotti solo 112 esemplari della nuova Countach e le prime consegne sono previste per il primo trimestre del prossimo anno.

Il nuovo modello è visionario oggi come lo era l’originale negli anni ’70, ha affermato Stephan Winkelmann, Presidente e CEO di Lamborghini.

Ha detto: “Una delle icone automobilistiche più importanti, Countach incarna non solo il design e il principio ingegneristico Lamborghini, ma la nostra filosofia di reinventare le frontiere, raggiungere l’inaspettato e lo straordinario e, soprattutto, essere il ‘materiale dei sogni’.

“La Countach LPI 800-4 celebra questa eredità Lamborghini ma non è retrò: immagina come l’iconica Countach degli anni ’70 e ’80 potrebbe evolversi in un modello supersportivo d’élite del decennio.

READ  Telegram per rilasciare l'ultima versione con la pianificazione della chat vocale

“È la Lamborghini che esprime istintivamente la forza duratura ed emotiva del marchio: sempre stimolante, emozionante da vedere, da ascoltare e soprattutto da guidare”.

Annunciando la Ford GT ’64 Prototype Heritage Edition, il Program Manager Mike Severson ha dichiarato che sarebbe stato il primo modello commemorativo a “andare oltre la celebrazione della vittoria in gara”.

“Questa vettura va più in profondità, onorando la più antica eredità delle supercar Ford”, ha detto, definendola “un’interpretazione moderna dell’originale, senza dubbio su ciò a cui questa vettura rende omaggio”.

La serie di podcast The Road to Payback