Marzo 29, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’Alpina B10 Bi-Turbo era la berlina più veloce del mondo e metteva in imbarazzo la Testarossa

Sin dal suo inizio nel 1972, la divisione M di BMW ha benedetto i fanatici delle prestazioni con una guida straordinaria. Tutto è iniziato con icone ispirate alle corse come la 3.0 CSL e la M1, ma nel 1980 gli ingegneri hanno deciso di mostrare le proprie capacità su una piattaforma berlina a quattro porte, la piattaforma E12 Serie 5, creando la splendida M535i. La stessa formula fu applicata alla nuova generazione E28 nel 1985, dando vita alla prima M5 in assoluto.

Nel 1988, la seconda M5, costruita attorno alla piattaforma E34, uscì per le strade. Con sei cilindri da 311 CV (315 CV), era l’auto da strada BMW più potente mai prodotta. Ha offerto una miscela quasi perfetta tra una berlina di qualità e un’auto sportiva purosangue, che l’ha resa molto popolare. Quando è stato interrotto nel 1995, è stato il secondo modello M più venduto nella storia, dietro il leggendario E30 M3.

Ma la Divisione M non è stata l’unica squadra di maghi ingegneristici a trasformare la Serie 5 E34 standard in una straordinaria macchina ad alte prestazioni. A circa 43 miglia dalla sede della BMW, in una piccola città chiamata Buchloe, Alpina ha completato il progetto più ambizioso che l’azienda abbia mai intrapreso: il B10 Bi-Turbo.

Basato sul 535i, non sull’M5

Alpina B10 Bi/Turbo

Foto: Alpina Burkard Bovensiepen GmbH & Co. KG

Mentre avrebbero potuto prendere un paio di turbine su un M5 standard e definirlo un quotidiano, gli ingegneri Alpina hanno scelto di sviluppare la loro serie ad alte prestazioni da zero e, secondo quanto riferito, hanno speso $ 3,2 milioni (più di $ 7,7 oggi) per realizzarlo. .

READ  La squadra di calcio di Toronto dovrebbe diffidare del club di New York esausto

Cominciarono alla fine del 1987 con la nuova berlina 535i E34, che era stata completamente rinnovata in termini di prestazioni e aspetto.

Dopo quasi due anni di duro lavoro, Alpina ha svelato una berlina di produzione limitata che non era più potente della M5, ma, fedele alla filosofia dell’azienda, combinava assurdi numeri di prestazioni con il lusso raffinato, i modi su strada e l’affidabilità di quell’auto . Normalmente non ti aspetteresti una BMW targata M.

Una vasta gamma di miglioramenti, tra cui un sei cilindri ricostruito

Alpina \-Tuned M20 sul banco di prova

Foto: Alpina Burkard Bovensiepen GmbH & Co. KG

All’esterno, il B10 Bi-Turbo si differenzia dai modelli 535i e M5 grazie ai paraurti personalizzati, alle minigonne laterali, allo spoiler posteriore e, naturalmente, agli iconici cerchi Alpina, oltre alle sottili decalcomanie laterali.

L’abitacolo era più lussuoso di quello della M5, con sedili Recaro completamente elettrici rivestiti in pelle, finiture in legno e un volante Momo personalizzato evidenziato da un badge Alpina.

Ma, senza dubbio, l’aggiornamento più eccitante si trova sotto il cofano. Gli ingegneri dell’azienda hanno preso il motore 535i a sei cilindri aspirato M30 di serie e lo hanno trasformato in un mostro biturbo. Hanno iniziato aggiungendo pistoni Mahle forgiati, una biella più robusta e una camma ridisegnata, quindi hanno riequilibrato ogni parte mobile e riconfigurato le camere di combustione. Inoltre, gli ingegneri Alpina hanno riprogettato i sistemi di aspirazione e scarico, con una coppia di turbocompressori Garrett T25 raffreddati da un massiccio intercooler montato frontalmente.

Anche il telaio è stato aggiornato per accogliere la maggiore resistenza senza sacrificare il comfort. Le sospensioni hanno nuove molle, barre antirollio, ammortizzatori anteriori Bilstein più sportivi e unità posteriori autolivellanti realizzate da Sachs. Inoltre, i freni anteriori di serie sono stati sostituiti con pinze Girling a 4 pistoncini che abbracciano rotori da 13,1 pollici (332,7 mm), più grandi di quelli della M5.

READ  ASK Italian lancia il suo menù primaverile e ci fa sognare l'Italia

L’auto tedesca che ha messo in imbarazzo la Ferrari con un motore V12

Alpina B10 Bi \-Turbo vs \.  FerrariTestarossa

Foto: Alpina Burkard Bovensiepen GmbH & Co. KG

Il rinnovato motore Bi-Turbo da 3,5 litri era capace di 355 cavalli (360 CV) e 384 lb-ft (520 Nm) di coppia. Ciò lo rendeva più potente sia della versione M5 del 1988 che della versione rivista del 1992, dotata di un motore S38 aggiornato che produceva 335 CV (340 CV) e 400 Nm di coppia. Con quei numeri, ha detronizzato la M5 come l’auto da strada BMW più potente mai prodotta, e Alpina ha affermato che era la berlina più veloce che il denaro potesse comprare.

La rivista automobilistica tedesca Sport Auto voleva mettere alla prova questa affermazione, ma invece di confrontarla con le berline contemporanee, ha scelto di testare il Bi-Turbo insieme alla Ferrari Testarossa con motore V12.

Sebbene il cavallo avesse quattro anni in più, pesava circa 50 kg in meno e il suo motore era un po’ più potente, fornendo 385 CV (390 CV). Ma, anche così, quando è iniziato il test di velocità in rettilineo testa a testa, la berlina tedesca è stata più veloce in uscita dalla linea, raggiungendo i 100 km/h (62 mph) mezzo secondo più veloce e mantenendosi davanti fino a 100 mph (160 chilometri all’ora). L’esotica vettura sportiva italiana è riuscita a superarla quando ha raggiunto i 200 km/h, ma ciò non ha tolto l’imbarazzo di essere più lenta in partenza rispetto a una berlina tedesca.

Un usato in buone condizioni che non è così costoso come potresti pensare

Oltre ad essere veloce per la sua età, il B10 Bi-Turbo è stato elogiato per il suo comfort e la maneggevolezza precisa. Mentre la M5 aveva un comportamento aggressivo che faceva sentire quelli al volante come se stessero guidando un’auto sportiva, l’Alpina si sentiva sorprendentemente educata e fluida, specialmente per un’auto turbo.

Fu prodotta per cinque anni, dal 1989 al 1994, in soli 507 esemplari. Alpina voleva continuare la produzione oltre il 1994, ma fu costretta a fermarsi a causa della decisione della BMW di abbandonare il motore M30.

Data la sua rarità, ti aspetteresti che un esemplare sopravvissuto di questo assassino Ferrari sia un oggetto da collezione altamente desiderabile che supera i $ 100.000. Tuttavia, non è così, poiché negli ultimi anni sono apparsi alle aste molti Bi-Turbo ben conservati. È stato venduto per meno di $ 50.000. È un piccolo prezzo da pagare per questa macchina epica, quindi se sei un fan delle berline vintage ad alte prestazioni e hai i mezzi, l’Alpina B10 Bi-Turbo vale l’investimento.

Se non sei ancora convinto di quanto sia straordinaria questa vettura, 34 anni dopo la sua introduzione, ti consiglio di guardare il video YouTube qui sotto di ECS Tuning.