Settembre 18, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

‘Ladri di Acrobat’ usano Instagram per sfrattare le case delle celebrità milanesi | Italia

Una banda di quattro, soprannominati i “Ladri Acrobati”, è stata arrestata a Milano.

Tra le vittime c’erano il calciatore dell’Inter Agraf Hakimi, la conduttrice televisiva Tilletta Lyotta e l’influente Eleonora Incardona.

Si dice che la folla abbia usato Instagram per spiare i loro obiettivi, ricostruire i loro movimenti, dare un’occhiata alle loro case e determinare il tipo di finestre che avevano.

Gli uomini di età compresa tra i 17 ei 44 anni si vestono elegantemente per mimetizzarsi con l’ambiente setoso dei loro bersagli. Le riprese a circuito chiuso di un furto mostrano un membro di una banda che sale in un altro edificio e lo guarda mentre entra dalla finestra dell’appartamento al primo piano.

“Indossava guanti di lattice e velocemente si è arrampicato su un palo, verso una finestra del primo piano, l’ha aperta ed è entrato in casa”, ha detto l’avvocato milanese Francesca Grooby.

Il ladro ha quindi aperto la porta d’ingresso della casa agli altri due complici e ha infilato la loro rapina in una valigia appartenente alla vittima prima che fuggissero.

La polizia afferma che una serie di furti è iniziata nel giugno dello scorso anno, con oggetti per un valore di $ 150.000 ($ 130.000) rubati dalla casa di Leota, inclusi gioielli, borse firmate e orologi Rolex.

La banda è sospettata anche di essere dietro la rapina di diversi orologi appartenenti a Hakimi, che viveva in un rifugio di fortuna al momento della rapina di novembre, quando è stato trasferito all’Inter dal Borussia Dortmund a settembre.

La banda avrebbe rubato nove borse e capi di abbigliamento firmati a dicembre dalla casa di Incardona, che ha quasi 500.000 follower su Instagram. La polizia è riuscita a recuperare il bottino.

READ  Nuove regole italiane sui siti di confronto in conformità con PAD

In un’altra audace rapina a Milano a novembre, una banda di rapinatori armati ha rubato diverse cassette di sicurezza ed è entrata in banca strisciando attraverso una rete fognaria prima di scappare allo stesso modo.

I rapinatori hanno litigato con il direttore della banca e hanno preso lui e un altro dipendente in ostaggio durante la rapina.