Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’accordo di libero scambio India-UE potrebbe essere firmato entro il prossimo anno: Piyush Goyal

Il ministro del Commercio e dell’Industria Piyush Goyal ha dichiarato venerdì che l’India e l’Unione europea probabilmente concluderanno un accordo di libero scambio entro il prossimo anno.

Le due parti torneranno al tavolo dei negoziati FTA a giugno dopo un gap di nove anni.

L’India ha recentemente firmato un accordo di libero scambio con gli Emirati Arabi Uniti e un altro accordo commerciale con l’Australia. Sta inoltre negoziando con il Regno Unito, il Canada e il Consiglio di cooperazione del Golfo per accordi di libero scambio. In un evento organizzato dalla Camera di Commercio IMC, Goyal ha affermato che sono già avvenuti tre round di negoziati con il Regno Unito e che c’è la possibilità di un quarto round a breve. Il Ministro incontrerà i rappresentanti del Regno Unito il 26 e 27 maggio.

Venerdì, Goyal ha presieduto la tavola rotonda d’affari India-Italia con il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio a Delhi.

Per quanto riguarda un accordo di libero scambio con l’Unione Europea, dopo 16 tornate di colloqui tra il 2007 e il 2013, i negoziati formali si sono bloccati a causa di evidenti divergenze. L’Unione Europea aveva insistito affinché l’India eliminasse o riducesse i dazi all’importazione esorbitanti su prodotti sensibili come automobili, alcol e latticini. La domanda dell’India ha assicurato un maggiore accesso al mercato dell’UE per professionisti qualificati. Entrambe le parti erano riluttanti ad accettare ciò che l’altra voleva. Tuttavia, da allora le cose sono cambiate e le parti sono ora disposte a risolvere le divergenze per raggiungere un accordo che sarà reciprocamente vantaggioso.

Goyal ha affermato che gli accordi di libero scambio stimoleranno la crescita e la creazione di posti di lavoro. Ma ha sottolineato che il Paese punta ad accordi commerciali equi ed equilibrati.

READ  Il Papa benedice coloro che tutti amano odiare: i pubblicani

Il ministro ha notato la forte performance delle esportazioni di aprile (esportazioni di beni a $ 38 miliardi, un record per il primo mese di qualsiasi budget fiscale) nonché un’eccellente performance nell’esercizio 22 che indica che l’India sta rapidamente emergendo come hub manifatturiero per prodotti di qualità. Il paese ha registrato 422 miliardi di dollari di esportazioni di merci lo scorso anno fiscale, superando l’ambizioso obiettivo di 400 miliardi di dollari.

Ciò indica anche che programmi come schemi di incentivi legati alla produzione e una spinta alle energie rinnovabili per la costruzione di infrastrutture stanno dando i loro frutti, ha affermato Goyal.