Gennaio 24, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La vita di Benicia in Italia e ritorno – The Times Herald

Non è che a Steve Burns non manchi la sua casa di lunga data a Benicia. Ma quando sei stato “adottato” dall’Italia per 26 anni e dalla rockstar Vasco Rossi per 29 anni, è difficile non essere felici del tuo posto nel mondo.

Questi sono i vantaggi della celebrità, essere pagati bene e gustare alcuni dei cibi più incredibili del pianeta terra.

Non che tutto fosse da un giorno all’altro, soprattutto l’italiano come seconda lingua.

“Mi ci sono voluti alcuni anni per diventare fiducioso, e mentre sono ‘arguto’, non sono sicuramente ‘fluente'”, ha detto Burns.

prestazione? Questa è una storia diversa. Da quando si è diplomato nel 1976 alla Northgate High School di Walnut Creek, Burns è stato molto richiesto, da Sheila E, a Y&T, ad Alice Cooper, Huey Lewis e News. Si è esibito con Stevie Wonder, Steve Winwood, James Taylor, Sheryl Crow e altri notabili.

Steve Burns, Jeff Campitelli e Jim Funk tornano al Padrino di Fino sull’isola di Mary. (Foto per gentile concessione)

Tuttavia, è perfettamente felice di affrontare gli Stef Burns o, come è il caso il 15 gennaio al Vino Godfather sull’Isola di Mary, dove si è esibito con i suoi amici locali Jeff Campitelli e Jim Funk.

Le offerte di Live includono consigli su qualunque siano gli ultimi protocolli COVID, ma è molto meglio della vita nel 2020 per un musicista globale che trascorre metà tempo in Italia e metà tempo nella Bay Area. Burns arriva il 10 gennaio e torna in Italia il 23 gennaio.

“Beh, direi proprio come la maggior parte delle persone… c’è stato un periodo di blocco per un po’ e poi le cose si sono aperte qui in Italia e sono stato in grado di lavorare per un po’”, ha detto Burns. “Io, come molte persone, ho imparato a cucinare.”

READ  Taranto: il tesoro nascosto del sud Italia

Che ruota intorno a una delle grandi leggende dell’Italia: l’aglio.

“Gli americani pensano che il cibo italiano significhi aglio e aglio”, ha detto Burns. “Infatti se ne usano pochissimo e di solito per il condimento della pasta o delle verdure saltate in padella, ci mettono uno spicchio intero – non tritato – e poi lo tolgono al momento di servire. Solo il torsolo, ma non il dominante”.

E un altro mito… “Non tutti hanno quell’accento stereotipato”, ha detto Burns.

Musicalmente parlando, Rossi—che alcuni consideravano il Bruce Springsteen italiano—dice che il rock italiano e il rock americano sono “molto simili ma molto diversi. È difficile dire la differenza a parte la lingua o il dialetto nel caso del canto inglese. L’unica cosa che ho so è che ci sono molti musicisti eccezionali qui”.

Quanto a “Un giorno nella vita” tra Benicia e l’Italia…

“Di solito quando sono a Benicia, oltre a passare più tempo possibile con la famiglia, tendo a pasticciare con la casa e il giardino”, ha detto Burns. “La differenza più grande è vivere in ‘città’ e ‘appartamento’. al contrario di vivere in periferia che è ciò con cui sono cresciuto. Cibo, negozi e tante cose buone. Il parcheggio, il traffico e l’inquinamento sono dalla parte negativa”.

Fu a Los Angeles che assunse per la prima volta Rossi Burns per suonare la chitarra solista in una sessione di registrazione dopo che la superstar italiana aveva sentito il lavoro di Burns suonare nell’album di Alice Cooper “Hey Stoopid”.

Steve Burns ha perso gli spettacoli con Huey Lewis, che ha ritirato Huey Lewis e The News a causa di un disturbo dell’udito. (Foto per gentile concessione)

“Se non mi avessero mai assunto all’epoca, non credo che avrei vissuto alcun tipo di vita italiana”, ha detto Burns. “Forse avrei continuato a lavorare di più con artisti americani”.

READ  Riuscite a indovinare chi sta acquistando questo pezzo pop degli anni '80 in Italia?

Esibirsi per poche centinaia al Vino Godfather l’ultima volta è piuttosto bello, ma è molto diverso dal pubblico che ha visto Burns esibirsi in Italia.

“A volte ci sono feste o festival gratuiti come Vasco Rossi a Catanzaro con 300.000 a 400.000 persone”, ha detto Burns, che ha superato il campo di gioco a Roma nel 2009 quando hanno partecipato 800.000 persone.

Un evento con biglietto fisico a pagamento? Era il 2017 al Modena Park quando Rossi giocava davanti a 225mila tifosi.

“La sensazione è un’energia straordinaria”, ha detto Burns. “Anche se divento più nervoso quando canto e suono le mie canzoni in luoghi molto più piccoli.”

Per 18 anni Burns è stato in tournée tra l’Italia e gli Stati Uniti mentre suonava la chitarra solista per Huey Lewis & The News. Ciò si è concluso quando Lewis l’ha chiamata per smettere di fumare con un disturbo dell’udito debilitante nel 2018.

“Mi manca tutto” di non giocare con Lewis e le notizie, ha detto Burns. “Uomini, musica, viaggi”.

Ci sono sempre Burns, Campitelli e Funk.

“Questi ragazzi sono eccezionali”, ha detto Burns. “C’è qualcosa di così controintuitivo che accade quando suoniamo insieme. Jeff è un batterista di classe mondiale e delizioso con un solido groove. Jim canta come un angelo. Inoltre, sono entrambi i più divertenti e carini che tu abbia mai incontrato. Posso non aspettare.”

Funk ha detto martedì pomeriggio che il sentimento è reciproco.

“Come musicista, Steve è un noto innovatore tecnologico e sembra abbastanza competente e fiducioso in qualunque genere musicale o stile suoni”, ha detto Funk. “L’energia che irradia è onesta. Ama sinceramente esibirsi e aumenta il suo gioco di un’altra tacca quando lo fa. “

READ  Il mercato della sala riunioni e il ristorante Deli si accumulano su di loro

Funk aggiunge, Burns “può suonare qualsiasi cosa e sembrare un esperto del genere che suonerà dopo”.

Sempre senza lasciare che tutto gli vada alla testa.

“Anche se di talento, Steve non è una prima donna. Non è affatto presuntuoso o lunatico”, ha detto Funk. Divertente, gentile, educato, giocoso e flessibile, le persone amano stare con lui, sia che si tratti di compagni di band o della folla. È un piacere lavorare e ascoltarlo quando suoniamo. È un privilegio per me farlo e generalmente incrociare il suo cammino di tanto in tanto”.

Il trombettista Marv McFadden di Vallejo, un collega di Burns con Lewis & The News per 17 anni, ha aggiunto: “Ciò che rende Steve così speciale è che è un buon ascoltatore. Ha fatto i compiti”.

Burns, Campitelli e Funk si esibiscono al Vino Godfather, 500 Walnut Ave. , Mare Island, Vallejo, sabato 15 gennaio, 13:00 Per ulteriori informazioni, visita ftpresent.com/events/stef-burns-vino-godfather