Gennaio 24, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La Torta di nocciole (Torta di nocciole) di The Exploding Bakery

Appassionato di creare relazioni significative con fornitori che la pensano allo stesso modo per assicurarsi che si colleghino con gli ingredienti, Panetteria che esplode È diventato particolarmente famoso per i brownies. La loro torta schiaccianoci, d’altra parte, è una versione festosa della classica torta di nocciole italiana (torta dei nucoli), che è piena di noci come nocciole, noci e mandorle tritate – da cui il nome. Si ravvivano anche con una spruzzata di brandy o frangilio, mentre il cioccolato fondente e la scorza d’arancia candita apportano anche molta ricchezza natalizia al risultato finale.

“Qualcuno una volta ha detto che odiano il cibo natalizio e se è buono lo mangeremo tutto l’anno. Penso che tutto il marzapane, la frutta secca, le spezie miste e l’argomento pesante possano essere troppi. Questa versione della torta di nocciole italiana ( torta de nucol) è una comodità leggera Un budino a base di sego e pasta pesante, anche se pieno di noci e un po’ denso, sembra in qualche modo un’opzione più leggera e saporita servita con panna rappresa.

“Una torta inizia la sua vita come uno zabaione, una sorta di crema pasticcera italiana leggera e schiumosa con vermouth, ma poi i materiali pesanti vengono scaricati come una betoniera che riempie le fondamenta. Tra le rovine arriva questa bellezza architettonica con classe ed eleganza incarnata la struttura e le luccicanti noci come piastrelle di terrazzo. Perdonate il nome, è solo un riferimento al Natale e all’enorme quantità di noci nella torta, che siamo sicuri che Tchaikovsky e i suoi compagni russi approveranno”.

Tempo di preparazione: 15 Minuti

Tempo di cottura: 40 Minuti

tempo totale: 55 Minuti

un sentiero: dolce

piatti: il mio mondo

parola chiave: Pane, torta, schiaccianoci

posta in gioco: 6

autore: Panetteria che esplode

  • 6 uovo
  • 50 Ml Brandy di sidro del Somerset o frangelico o semplicemente razzia l’armadietto del vino la mia scelta
  • 100 G zucchero fine
  • 100 G morbido zucchero di canna chiaro
  • 1 Cucchiaino estratto di vaniglia
  • 300 G cioccolato fondente
  • 100 G Burro
  • 250 G Nocciola Intera dirottatore
  • 250 G tagliare la noce dirottatore
  • 100 G mandorle tritate
  • 10 G cannella
  • 50 G liquore di scorze d’arancia tritato
  • ½ Cucchiaino sale
  • 15 G zucchero a velo o quanto vuoi
  • In una terrina rompete le uova e sbattete energicamente fino a formare una schiuma su entrambi i lati, quindi aggiungete poco alla volta lo zucchero, insieme alla vaniglia e al vino se volete.

  • Sciogliere il cioccolato e il burro insieme e una volta sciolto aggiungere lentamente al composto di uova mentre il mixer sta ancora montando. Le cose dovrebbero emulsionarsi in un mare di brillante bontà.

  • Metti i pezzi di nocciole e noci in un robot da cucina (non preoccuparti per i gusci delle noci, un tocco di amarezza porta equilibrio). Accendete e spegnete la macchina finché il composto non si trasformerà in una consistenza di sassolini (non importa se qualche nocciola è ancora intera). Se non hai un robot da cucina, prova a schiacciare le noci in un canovaccio usando un mattarello.

  • Aggiungere le noci tritate in una ciotola capiente con le mandorle tritate e la cannella. Se non è già tagliata a dadini, tagliate la scorza d’arancia a pezzetti, quindi aggiungete anche questa nella ciotola insieme al sale.

  • Trasferire le uova sbattute e il composto di cioccolato in una ciotola e incorporare le noci fino a quando tutto è ricoperto e uniforme. Versate il tutto in una teglia foderata e infornate per 30 minuti a 150°C. Se la torta diventa marrone troppo velocemente, capovolgere il forno o coprirla con un foglio di alluminio e cuocere per altri 5-10 minuti. Metti un coltello al centro della torta e ne uscirà pulito.

  • Lasciarla raffreddare e sformarla dalla teglia. Cospargete una generosa quantità di zucchero a velo e, se proprio volete, aggiungete delle decorazioni groovy o un po’ di fogliame.

READ  Jerome Ianmark Calayag è il vincitore del S.pellegrino Young Chef Academy Award.

Imparentato: Come fare: marzapane