Gennaio 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La stella italiana Lorenzo Insigne si unirà al Toronto FC con un contratto di 4 anni a luglio

A volte aiuta fare una lista.

Quando ha annunciato la firma dell’ala italiana Lorenzo Insigne, il presidente di Toronto Bill Manning ha dichiarato che la ricerca del capitano del Napoli è iniziata la scorsa estate a causa della preoccupazione per la direzione in difficoltà del club.

Sapendo che il proprietario della squadra Maple Leaf Sports and Entertainment ha tenuto una riunione del consiglio a settembre, e dopo aver visto l’interesse locale per la corsa dell’Italia al campionato europeo, ha iniziato a ricercare potenziali obiettivi per i giocatori.

“In realtà sono andato sul sito web di Transfermarkt e ho cercato la nazionale italiana per vedere quali giocatori erano in scadenza di contratto”, ha detto Manning ai giornalisti sabato. “E Lorenzo è stato uno dei pochi giocatori a uscire dai contratti. Ho iniziato a scrivere giocatori che pensavo fossero di livello mondiale e pensavo che avrebbero avuto un valore commerciale in questo mercato”.

Manning, che ha presentato un piano quinquennale al consiglio di amministrazione dell’MLSE quando è stato nominato nel 2015, ha affermato di aver condiviso la sua “visione su ciò che dobbiamo fare per rivitalizzare il nostro club e Lorenzo Insigne era il nome numero uno in quella lista”.

Mesi dopo, Manning ha una gamba in su.

Insigne ha precedentemente firmato un contratto per unirsi alla Major League Soccer club con un contratto di quattro anni a partire dal 1 luglio. Il capitano del Napoli compirà 31 anni quando vestirà i colori del Toronto.

Insigne ha giocato ai massimi livelli, dalla Champions al Mondiale.

Ha giocato 416 partite con il Napoli, segnando 114 gol con 95 assist in tutte le competizioni. In 11 stagioni con il club della sua città ha vinto la Supercoppa (2014-15) e la Coppa Italia (2013-14 e 2019-20).

Insigne ha segnato 10 gol in 53 presenze con la maglia dell’Italia e ha aiutato gli Azzurri a vincere il titolo europeo lo scorso luglio ai rigori contro l’Inghilterra.

“firma trasformativa”

Con la fine della stagione del Napoli il 21 maggio, Insigne avrà tempo per recuperare prima della seconda metà della stagione di Toronto. Ma dovrà comunque affrontare un anno impegnativo se l’Italia testa di serie sesta si qualificherà per la fase finale della Coppa del Mondo in Qatar, che prevede vittorie di qualificazione sulla 67esima Macedonia del Nord e poi sull’ottavo Portogallo o sulla 37esima Turchia.

Manning ha descritto l’accordo Insigne come una “firma trasformativa” sia per il club che per la lega, parte del piano di franchising da caricare in vista della Coppa del Mondo 2026, che il Canada sta co-ospitando.

READ  Youngstown Italian Festival si conclude oggi con messa, vino e musica | Notizie, sport, lavoro

La firma è un’oscillazione per le recinzioni, poiché Toronto cerca di tornare ai suoi modi vincenti. Campione nel 2017 e secondo classificato nel 2016 e nel 2019, TFC ha terminato la scorsa stagione 26 su 27 con una triste stagione 6-18-10.

“La squadra del Toronto FC è già fuori mercato da due intere stagioni [due to the pandemic]Ha detto Manning. E abbiamo perso un bel po’ di scalpore. Abbiamo perso un po’ di buzz in questo mercato”.

“Lorenzo Insigne sarà un giocatore che la gente vuole vedere”, ha aggiunto.

A cinque piedi e quattro e 132 libbre, Insigne è di piccole dimensioni ma ha un pugno. Può giocare in attacco in tutto il campo, ma è spesso usato come ala sinistra dove può usare la sua velocità, abilità con la palla e tiro potente con grande effetto.

Insigne ha fatto una breve apparizione tramite un video sui social media pubblicato da TFC.

“Voglio salutare tutti i tifosi di Toronto”, ha detto in italiano. “Sono entusiasta di questa nuova avventura. Ringrazio la società e ci vediamo a luglio”.

“Tutti per uno”, ha aggiunto, citando il logo TFC con un sorriso e un pollice in su.

Dopo aver ottenuto la benedizione del consiglio di amministrazione di MLSE, Manning si è rivolto all’agente italiano Andrea D’Amico – che ha rappresentato la star italiana Sebastian Giovinco nel suo trasferimento nel 2015 a TFC – per chiedere aiuto come mediatore. D’Amico conosceva l’agente di Insigne e fece la prima telefonata.

Anche l’ex vicepresidente della MLS Lino DiCuollo ha svolto un ruolo chiave nelle trattative sul campo in Italia mentre Toronto cercava di licenziare Insigne dal suo amato club della città natale.

Si dice che l’offerta abbia superato quella del Napoli

Le conversazioni non si sono svolte in una pausa di silenzio, più come un setaccio con i media italiani che offrono diversi aggiornamenti sulla prossima destinazione del fuoriclasse.

Manning ha detto che “l’ambizione” di TFC come club nordamericano, insieme alla grande comunità italiana della città, ha fatto appello a Insigne.

Così ha fatto l’offerta di contratto, che a quanto pare ha sovraperformato le offerte di altri club tra cui il Napoli, attualmente terzo in classifica di Serie A sul 12-4-4. Si dice che Insigne diventerà il giocatore più pagato della MLS con un ampio margine.

L’attaccante di Los Angeles Carlos Vela ha superato il libro paga della lega la scorsa stagione a $ 6,3 milioni, al lordo delle tasse. Si dice che Insigne farà di più, al netto delle tasse.

Con le regole bizantine sul tetto salariale, MLS è ancora un legame tra poveri e poveri. Il secondo anno Ivunanyashi Achara ha guadagnato $ 66.724 con Toronto la scorsa stagione.

READ  DiTondo's, uno dei preferiti dagli italiani, riapre con un nuovo nome e menu

Tra i lati positivi, Toronto non ha dovuto pagare una tassa di trasferimento per ottenere Insigne perché il suo contratto è in scadenza. Il club ha pagato una commissione di $ 10 milioni ciascuno per acquisire il centrocampista americano Michael Bradley e l’attaccante inglese Jermain Defoe nel 2014, con i due giocatori che hanno guadagnato $ 12,68 milioni nella loro prima stagione.

Bob Bradley, che è stato nominato capo allenatore e direttore sportivo per Toronto alla fine di novembre, ha rilevato Villa a Los Angeles.

Mentre la ricerca per ingaggiare Insigne è iniziata prima dell’arrivo di Bob Bradley, Manning ha affermato che il nuovo allenatore era d’accordo con l’acquisizione.

“Mi ha detto che a nessuno piacciono le stelle meglio di lui”, ricorda Manning.

In una dichiarazione, Bob Bradley – il padre del capitano di Toronto – ha descritto la capacità di Insigne di creare opportunità per sé e per i suoi compagni di squadra come “eccezionale”.

Ha aggiunto: “Lorenzo è il tipo di giocatore che vieni a vedere, perché c’è sempre la possibilità che faccia qualcosa di indimenticabile”.

Insigne si unirà a Toronto come giocatore designato, il che significa che solo una parte del suo stipendio – era di $ 612.500 la scorsa stagione – conterà per il budget cap della squadra.

La situazione specifica del giocatore

Ciò significa che TFC dovrà trasferire uno dei suoi attuali giocatori nominati – il regista spagnolo Alejandro Pozuelo, l’attaccante americano Jozy Altidore e l’ala venezuelana Everson Sutildo – per far posto a Insigne.

Sia Altidore che Soteldo dovrebbero andare avanti, fornendo più spazio per i nuovi talenti. Manning ha detto che il team risolverà la situazione di DP prima dell’arrivo di Insigne.

Toronto può comprarne uno senza intaccare il tetto salariale. Potrebbe anche venderlo, con Sutildo di nuovo in Brasile.

Toronto ha avuto successo con gli scarsi italiani in passato. Giovinco, arrivato a Toronto dalla Juventus, ha segnato 83 gol e aggiunto 64 assist in 142 partite in tutte le competizioni prima di partire nel 2019 per pascoli (finanziari) più verdi in Arabia Saudita con il club saudita Al Hilal.

Giovinco alto un metro e mezzo e 130 libbre, noto come la formica atomica, stava quasi ribaltando la situazione nel suo primo anno in Nord America. Ha vinto il premio Player of the Year e la Scarpa d’Oro come capocannoniere, è stato nominato Best New Player e votato per il miglior XI della lega.

Toronto ha pagato Giovinco $ 7,115 milioni a stagione, che all’epoca era in cima alla classifica.

READ  Paris Saint-Germain firma il portiere dell'Italia Donnarumma con un contratto di 5 anni | Gli sport

La TFC ora ha bisogno di ricostruirsi attorno a Insigne, con una difesa dura dopo aver rinunciato ai suoi peggiori 66 gol del 2021. Con il prolifico terzino Richie Larrea che si è unito al Nottingham Forest in Inghilterra, la TFC ha ancora un altro vuoto da colmare.

“È importante dare a Bob le qualità con cui può lavorare”, ha detto Manning, promettendo più mosse dei giocatori prima dell’inizio della stagione il 26 febbraio e durante la finestra di trasferimento estiva.

I nomi di Akbar si sono uniti alla MLS in passato, ma Insigne è probabilmente più vicino al suo inizio.

David Beckham aveva 32 anni quando ha fatto il suo debutto nei Galaxy nel 2007. La star svedese Zlatan Ibrahimovic aveva 36 anni quando ha fatto il suo debutto nei Galaxy, segnando due gol nella sua prima partita.

Nato a Fratamineor, a due passi a nord di Napoli, Encin si è unito alla sua città natale, il Napoli, nel 2009, debuttando in Serie A all’età di 19 anni nel gennaio 2001 e debuttando in Italia nel settembre 2012.

Insigne proviene da una famiglia numerosa con finanze modeste. Si alzava alle cinque o alle sei del mattino per lavorare come “venditore ambulante” e poi nel pomeriggio si allenava.

“A volte dormivo negli spogliatoi e l’allenatore doveva venire a svegliarmi”, ha detto in un’intervista del 2018.

Le radici di Insigne a Napoli sono profonde. Cresciuto lì, ha chiamato il suo cane Pocho, in onore della star argentina del Napoli Ezequiel Lavezzi, il cui soprannome era El Pocho.

Prima di approdare al Napoli, ha fatto prove con Torino e Inter.

“Ma sono sempre stato licenziato perché ero troppo basso”, ha detto Insigne. “Pensavo di mollare ma la mia voglia e la mia passione erano così forti. Volevo farlo diventare un calciatore professionista e ora sono qui”.

Ensen, che ha due figli dalla moglie Genoveva (Jenny) Darron, indossa il numero 24 con il Napoli, numero che attualmente appartiene all’ala canadese del TFC Jacob Schaffelburg.

MLSE non è estraneo agli articoli costosi.

La star dei Raptors Pascal Siakam ha guadagnato 33 milioni di dollari in questa stagione. Gli attaccanti di Maple Leaf Auston Matthews (10,47 milioni di dollari), Mitch Marner (10,36 milioni di dollari) e John Tavares (9,35 milioni di dollari) hanno guadagnato 30,178 milioni di dollari in questa stagione.