Febbraio 5, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La sensibilità degli alberi dipende dalla loro età

Come cambia la sensibilità degli alberi alla siccità con l’età?

Sappiamo che durante una siccità gli alberi si fermano perché non c’è più acqua nel terreno, il che rallenta l’attività fotosintetica. Così la loro crescita rallenta, e si legge direttamente negli anelli dell’albero, questi cerchi concentrici che si trovano nei tronchi.

Quando siamo interessati all’effetto della siccità sulla crescita degli alberi, ci sono due fattori da studiare: Resistenzaun fatto che limita il più possibile la perdita di crescita durante questo periodo e flessibilità, Questo li fa tornare ai loro tassi di crescita iniziali dopo la siccità.

Questi ricercatori volevano determinare in che modo questi parametri si correlassero all’età degli alberi. Inizialmente hanno stimato l’età di 22.000 alberi studiati, dalla dendrocronologia, osservando gli anelli di crescita di un database di campioni di carote di alberi. Poiché la durata della vita è relativa, hanno classificato gli alberi adulti come giovani o vecchi in base alla longevità della specie.

In tutto sono state studiate 120 specie diverse, sparse nei cinque continenti. Hanno quindi collegato le siccità note agli anelli degli alberi per determinare in che modo la fisiologia di ciascun albero è stata influenzata in base alla sua età.

Di conseguenza, la crescita diminuisce durante la siccità nei giovani alberi. Quindi i vecchi alberi sono più resistenti. I giovani, invece, recuperano la loro crescita più rapidamente dopo una siccità, entro quattro anni da un’ondata di caldo. Quindi sono più flessibili. Ciò significa che per combattere la siccità e affinché gli alberi continuino a catturare l’anidride carbonica atmosferica, è necessaria una varietà di gruppi di età all’interno delle foreste.

Intervista a Jonathan Lenoir, Jules Verne è un ricercatore del CNRS presso l’Università della Piccardia e l’ultimo autore

studio

Cultura Mattina – ITW LENOIR JDS

1 minuto

La savana brasiliana sta vivendo una deforestazione record

La zona in questione si chiama Cerrado. È molto meno conosciuto dell’Amazzonia, anche se si trova appena sotto di esso e copre circa il 22% dell’area del Brasile.

Meno conosciuto, e quindi molto meno tutelato. Infatti, i satelliti PRODES dell’Istituto Nazionale per le Ricerche Spaziali mostrano che l’area disboscata ha raggiunto gli 11.000 chilometri quadrati, che è praticamente la superficie dell’Amazzonia. Pertanto, è stata una deforestazione record di sette anni. Questo è il terzo anno consecutivo che assistiamo a un aumento della distruzione di Cerrado. Quindi questo sale a oltre il 25% tra il 2021 e il 2022.

Queste savane stanno scomparendo a un ritmo allarmante, in particolare a causa dell’agricoltura intensiva. Quasi la metà della sua terra è stata convertita dall’uomo, in particolare per la coltivazione della soia. Solo 1/5 della sua superficie rimane intatto, e meno del 3% è attualmente protetto dalla legge, mentre si stima che il Cerrado contenga quasi il 5% della biodiversità mondiale.

metodo scientifico


58 minuti

I ricercatori spostano gli oggetti senza toccarli usando gli ultrasuoni

Il lavoro precedente aveva reso possibile spostare gli oggetti di pochi millimetri usando le onde sonore, o di pochi nanometri usando le onde luminose. Si tratta di oggetti le cui dimensioni non superano la rispettiva lunghezza d’onda, il che è un fattore molto limitante per la loro evoluzione. Ma questa volta, i ricercatori dell’Università del Minnesota sono riusciti a spostare un oggetto di circa dieci centimetri per diversi centimetri.

Per visualizzare questo contenuto di Youtube devi accettare i cookie pubblicità.

Questi cookie consentono ai nostri partner di offrirti annunci e contenuti personalizzati in base alla tua navigazione, profilo e aree di interesse.


Questo risultato non dipende dalla struttura del corpo e dal materiale dell’oggetto, né dalle capacità telecinetiche dello sperimentatore o dello sperimentatore, ma dalla superficie su cui è posto. Parliamo di metasuperfici e metamateriali, ovvero le onde ultrasoniche interagiscono con la superficie per muovere il corpo. Manipolando insieme superfici molto piccole, modificando la propagazione dell’onda, l’energia dell’onda si sposta nella direzione desiderata; Per ora solo a senso unico, verso i lati o verso la sorgente, ma è un proof of concept. Gli autori ora sperano di poter replicare questi esperimenti per far muovere l’oggetto in più direzioni.

I giovani fumano sempre meno cannabis

La scorsa settimana è stato riferito che il fumo sta diminuendo tra i giovani Questa tendenza è stata confermata anche per la cannabis, secondo gli ultimi risultati dell’Osservatorio francese sulle droghe e le dipendenze e sulla sanità pubblica francese. Mentre la cannabis rimane la droga più consumata tra la popolazione francese – la metà della popolazione adulta dichiara di averla già consumata nella propria vita e il 10% la fuma durante l’anno – l’invecchiamento dei tossicodipendenti regolari è in aumento. Secondo questo studio, su 23.000 adulti di età compresa tra 18 e 64 anni, l’età media degli utenti è passata da 25 a quasi 33 anni tra il 1992 e il 2021.

Per spiegare questa tendenza, gli autori parlano dell’effetto generazionale. Pertanto, la generazione nata nel primo decennio del ventunesimo secolo sperimenta queste sostanze in misura minore, sia attraverso un uso occasionale che regolare.

Scienza, QQFD


57 minuti

Grazie a Jonathan Lenoir per le sue preziose spiegazioni

Per più

Studiare la resistenza e la resilienza degli alberi in base alla loro età (la natura del cambiamento climatico)

Gli alberi più vecchi sono più resistenti ma meno resistenti alla siccità (CNRS)

Brasile: la deforestazione è aumentata del 25% in un anno nella regione del Cerrado, la cifra peggiore degli ultimi sette anni (notizie dalla Francia)

Savannah Cerrado, un altro tesoro brasiliano che va protetto (scienza del futuro)

Studio ecografico di oggetti in movimento (Comunicazioni sulla natura)

I ricercatori sono riusciti a spostare un oggetto usando solo gli ultrasuoni (scienza e futuro)

Consumo di cannabis tra gli adulti nel 2021 (Sanità pubblica francese)

Cannabis: i fumatori invecchiano (Science et Avenir e AFP)

READ  La tecnologia ci allontana collettivamente dalla scienza? di Etienne Klein | eco