Maggio 21, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La scienza ha spiegato il carattere degli “stronzi”

Andrew Holt tramite Getty Images

Molte persone arrabbiate, manipolatrici o aggressive sono “hacker”.

Scienza – Non è mai una buona idea usare insulti, tranne forse quando il motivo è scientifico, come è il caso di questo articolo. Se non è raro chiamare una persona odiosa o odiata per soprannomi (non siamo qui per giudicare), allora quali caratteristiche psicologiche ci portano a chiamare alcuni individui “mocassini”?

Questa è la domanda a cui i ricercatori dell’Università della Georgia hanno tentato di rispondere conducendo un esperimento per determinare i tipi di comportamento che le persone associano a questo insulto. Lo scopo era anche quello di definire cosa sia quel termine,”il pazzoIn inglese, parla della personalità percepita di un individuo.

Pubblicato sulla rivista Collabra: PsicologiaIl 23 febbraio, questo studio condotto da scienziati dell’Università della Georgia ha interrogato quasi 400 persone. Il team di ricerca, guidato dallo psicologo clinico Brinkley Sharp, ha quindi chiesto ai partecipanti di descrivere il “più grande idiota” che avevano conosciuto di persona.

È facile conoscerli

Il compito sembrava relativamente facile a molti degli intervistati. Infatti, come sottolineato Brinkley Sharp, in una dichiarazione, “Le persone non hanno avuto problemi a decidere chi fosse il ‘più grande idiota’ della loro vita”. Per più di un terzo di loro, i “mocassini” (35,26%) erano persone nella loro vita attuale, come partner romantici, ma anche colleghi o amici.

Tuttavia, quasi la metà delle persone prese di mira non faceva più parte della vita dei partecipanti (50,13%), “il che ha senso, perché queste persone sono descritte come aventi comportamenti piuttosto avversi”, spiega Brinkley.

READ  Social media: una creatura fantascientifica che preoccupa le persone

persone maleducate e arrabbiate

Una volta identificati, i ricercatori hanno chiesto quali fossero le caratteristiche della persona a cui pensavano i partecipanti. Le risposte andavano da reclami apparentemente insignificanti come decorazioni per la casa e ninnoli conservati in modo improprio, a reclami più gravi. “Alcune delle risposte sono state molto violente”, afferma Brinkley Sharp. Ne abbiamo avuti un paio in cui l’individuo ha ovviamente fatto qualcosa di criminale”.

Da queste informazioni sono emerse caratteristiche comuni. In effetti, i ricercatori hanno scoperto che la maggior parte degli “stronzi” erano considerati persone. manipolativo O aggressivo, sgradevole e arrabbiato. Questi tratti, insieme ad altre caratteristiche comuni come l’irresponsabilità, caratterizzano non solo i normali “stronzi”.

In effetti, alcuni di questi tratti sono anche associati a esperti con disturbi di personalità psicopatici, antisociali e narcisistici. Naturalmente, sottolineano i ricercatori, queste somiglianze non significano necessariamente che il bersaglio dei tuoi insulti abbia disturbi della personalità.

Ognuno ha il potenziale per diventarlo

La maggior parte dei “mocassini” identificati nello studio erano maschi, di solito di mezza età. Tuttavia, questa ricerca mostra che ognuno ha la spiccata capacità di essere un “pazzo”. Non esserlo oggi non significa che non lo sarai mai, e viceversa.

Inoltre, gli “stronzi” sembrano ben consapevoli di essere oggetto di insulti. Questo è ciò che dice Brinkley Sharpe, perché molto semplicemente, “[ils  ne soucient] Non proprio quello che pensano gli altri.” Secondo lui, questo studio attesta l’importanza degli insulti usati in modo piuttosto diverso: “Intendiamo certe cose usandole o le associamo a determinate caratteristiche”.

Vedi anche su HuffPost: polvere lunare raccolta da Neil Armstrong all’asta