Agosto 3, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La rinascita dell’Italia li lascia nella folla della gloria europea

Il percorso verso la vittoria in una grande partita di calcio deve ad un certo punto assumere la forma di una ricerca epica, quindi il modo in cui l’Italia ha vinto contro la Spagna è leggendario. Ai rigori hanno sconfitto i rivali mediterranei, dominando con due dei quattro tiri riusciti, e così facendo hanno mostrato una sorprendente battuta d’arresto. Molti di noi pensavano che nel turno precedente contro il Belgio, Euro 2020 avesse due migliori squadre, l’Italia ha raggiunto il picco per molto tempo; Contro la Spagna, sono completamente umani. È difficile immaginare un centrocampista come Marco Verratti, Nicole Barella e Jorkinho costantemente in difesa contro chiunque, ma è quello che hanno goduto contro la Spagna, il trio spesso maestoso di Coca Cola, rapidamente attaccato dal sublime Sergio Baskets e, naturalmente, Betty .

Petri, Petri. È difficile ricordare che una figura così giovane e minore fosse così dominante come elemento di questa importanza. Dopo la partita, l’allenatore della Spagna Luis Enrique ha detto Non aveva mai visto nessuno fare quello che faceva Petrie, nemmeno Andres Iniesta. Petri è un uomo dalla forza ingannevole: può essere magro come una candela, ma la sua fiamma non può essere estinta da un uragano. Alla fine del 90 ° minuto, le squadre erano in parità con un gol ciascuna e Sid Lowe era stordito come gli altri.L’ha twittato “Petri ha terminato tutti i suoi passaggi.”

Eppure l’Italia ha trovato il modo di dominare. Hanno iniziato la partita con la stessa intensità che ha messo da parte il Belgio prima di rendersi conto che la Spagna era in qualche modo resistente alla loro tempesta. Sarebbe molto amaro vedere l’Italia fare delle grandi aperture sulla sinistra, perché quei tentativi in ​​avanti, come ha giocato Emerson, sarebbero stati molto più efficaci se fossero stati guidati da Leonardo Spinosola. L’infortunio contro il Belgio si è formato prima che fosse escluso dal torneo.

READ  Fonti, notizie sulle telecomunicazioni, telecomunicazioni ET

Dopo aver subito l’iniziale invasione dell’Italia, la Spagna si imbarcò in un pericoloso progetto proprio, con i Busquet al centro. Guardare i canestri ricorda le prime righe di “World War” di HG Wells, anche nei suoi ultimi anni. Wells ha descritto quando Marte ha cospirato per invadere la Terra:

“Oltre il Golfo dello Spazio, le menti delle bestie che periscono nelle nostre menti, gli intellettuali erano vasti, freddi e spietati, consideravano questa terra con occhi gelosi e lentamente e sicuramente hanno disegnato i loro piani contro di noi.”

I cestini, ciascuno un po’ intelligenti, calcolati e miserabili come osservare la nostra Terra come un Marte, iniziarono a scatenare un attacco dopo l’altro. Parella era l’avversario più capace del suo piano, e il suo miglior movimento ha dimostrato di aver compreso la regola d’oro di ogni battaglia a centrocampo: non puoi permettere ai canestri di camminare in nessuna circostanza. Se permetti a quest’uomo di esplorare il cerchio centrale, ti distruggerà. Come i canestri in questo gioco, Parella si è assicurato di fermarlo ogni volta che poteva. Dopotutto, se sei un adolescente alla presenza di un vecchio re, è tuo dovere fargli cadere la corona dalla testa.

Mentre l’Italia si allargava come obiettivo principale del loro attacco, la Spagna si restringeva, concentrando le proprie forze nel mezzo. Partendo al posto di Alvaro Morata, Danny Olmo e Michael O’Reilly hanno cercato di dirsi giocatori della nazionale. Ma la gloria li evitava. Entrambi i giocatori hanno perso occasioni significative nel primo tempo, e così facendo ci hanno ricordato quanto sia difficile segnare a questo livello, perché non ti riferisci solo al web, stai puntando alla storia. I loro fallimenti in quel primo periodo prefiguravano il dolore in arrivo.

READ  Come l'Italia riapre ai turisti, ma evita ulteriori viaggi

In una partita intrisa di discendenza calcistica, è giusto che la persona che apre i punteggi provenga dalla migliore stirpe del gioco. Il primo gol è arrivato un’ora dopo, quando il fantastico gol di Federico Cisa, attaccante della Juventus, ha giocato 22 volte per il padre Enrico Italia. Cicia aveva già segnato nella fase a eliminazione diretta contro l’Austria, rompendo le barriere nei tempi supplementari. Lo ha fatto dopo un contropiede entusiasta, avanzando con l’urgenza delle cavallette dell’Italia, prima di colpire di testa la palla sbagliata nell’angolo lontano della porta di Uni Simon. A quel tempo, la Spagna sembrava estinta. La difesa dell’Italia, guidata dal famoso Giorgio Cielini, è distinta e inamovibile come le mura di una città medievale; Nel frattempo, alla Spagna mancavano l’energia e la creatività per un assedio di successo. In qualsiasi momento, entra Morata.

Ah Morata. Euro 2020 è stato per lui un viaggio straordinariamente emozionante. Potrebbe volerci un po’ di tempo per realizzarlo appieno: ha un gol fantastico e decisivo (contro la Croazia), una serie di fallimenti incredibili (contro Slovacchia, Svezia e, sì, contro la Croazia), qualche gioco in avanti fantastico, ma mai credibile . Durante quelle partite la sua famiglia veniva timidamente avvicinata e intimidita dai tifosi della nazionale indignati per il suo brutto stato di forma: prova eterna che su questa terra c’è ancora gente, anche durante un’epidemia mortale. Senso prospettico. Qui, Morata è stato presentato come il salvatore della Spagna poiché la panchina è stata abbandonata per ospitare il centrocampista in più per Overseas. Era un personaggio, e sembrava del tutto irrilevante; Tuttavia, a 10 minuti dalla fine, l’ha completato. Va abbastanza veloce Passaggio preciso da Olmo, A Euro 2020 ha fatto quello che nessun altro giocatore, tranne Romu Lukaku, ha fatto a Gianluigi Donorumma: lo ha tranquillamente mandato dalla parte sbagliata. Spagna 1, Italia 1. Morata è stato salvato, il suo paese estasiato e la partita è passata ai tempi supplementari, poi inevitabilmente multata.

READ  Tottenham News: Euro 2020 | Spurs back Roberto Mancini ingaggiato dopo l'ispirazione dell'Italia nel calcio | Gli sport

Mai una forma di risoluzione dei conflitti era stata così brutale, ma assolutamente mai come un rigore. Gli dei del calcio non sono mai stati così ansiosi di identificare qualcuno per salvare una frase importante da quando Morata era qui. La gioia dell’attaccante è durata 40 minuti, Il suo sforzo è stato messo da parte Da Donarumma mentre l’Italia avanzava in finale. Sebbene il viaggio di Morata sia finito in tragedia, l’Italia è salita alla ribalta e la loro produzione sotto Roberto Mancini si è conclusa. Hanno subito solo due gol in tutte le competizioni all’Open Play. Quando Mancini è salito in carica tre anni fa, nel maggio 2018, pochi mesi fa non sono riusciti a qualificarsi per il Mondiale, un’umiliazione che non provavano da 60 anni. Ora che sono tornati al tavolo più alto del gioco, sono più completamente testati dalla guerra e sono ben posizionati per godersi la festa. Li abbiamo visti in tutti i loro ruoli finora a Euro 2020: lo showman nella fase a gironi, gli spadaccini d’élite contro il Belgio e i sopravvissuti contro la Spagna. Possono giustamente essere fiduciosi che domenica saranno i vincitori.