Settembre 18, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La rete sanitaria vuole facilitare l’accesso per i bambini di età compresa tra 12 e 25 anni

L’Open Space Project è un’iniziativa del Dipartimento della Salute e dei Servizi Sociali che è stata lanciata nel 2018 e si sta diffondendo nelle regioni del Quebec.

L’obiettivo principale è fornire un luogo amichevole e accessibile, anche la sera o nei fine settimana, per consentire ai giovani di ricevere una serie di servizi, sia in termini di salute fisica che mentale, o di rispondere alle loro domande. Sul posto di lavoro o sul sistema giudiziario, tra le altre cose.

Vogliamo raggiungerli in un modo diverso da quelli tradizionali, spiega Tommy Guillemette, Assistente per l’orientamento del programma giovanile CISSS-AT. Per tutti i tipi di ragioni, sappiamo che ci sono alcuni di questi ragazzi che non appaiono necessariamente nelle organizzazioni della rete. Potrebbe essere dovuto alla paura del giudizio, ad esempio, o semplicemente perché non possiamo raggiungerli.

Esempio September-el

Sabato El, un residente locale dà il benvenuto ai giovani al progetto Open Space da giugno 2019, come parte di uno dei primi progetti pilota in Quebec. Includono i servizi di un’infermiera clinica che può lavorare nel campo della salute sessuale, un assistente sociale, un mentore professionista o anche un esperto di dipendenze.

Martin Thibeault è il coordinatore clinico di Aire ouvert a Sept-Ile. (Archivi)

Foto: Radio Canada

Secondo Martin Thibault, capo di questo progetto North Shore, la formula è in corso.

Rileva che avere servizi integrati in un unico luogo, senza una lista di attesa e un programma adatto a loro, rende le cose molto più facili per i giovani. I giovani rispondono bene, ma stiamo ancora introducendo il servizio e aggiustando il focus, per essere rappresentativi dei loro bisogni e lavorare in integrazione con altri servizi forniti nella comunità.

La formula deve essere specificata

In Abitibi-Témiscamingue è troppo presto per sapere come pubblicare il progetto Open Space. È stata lanciata un’indagine tra giovani e genitori per dipingere un quadro della realtà dei giovani e definire meglio i bisogni.

READ  Il Senato pesa 120 miliardi di dollari in investimenti scientifici per contrastare la Cina

Questo ci consentirà di dare priorità alle azioni, che possono variare a seconda del settore. Vedremo che in Témiscamingue i bisogni primari dei giovani si riferiscono ai servizi psicologici e sociali? O è più dipendente dal Val-d’Or? La consultazione ci informerà di questo e ci consentirà di presentare una proposta più realistica, che potrà anche essere affissa in funzione delle risorse finanziarie che saranno disponibili.

Un'auto parcheggiata sul bordo della strada.

Anche nella clinica Aire ouverte sulla spiaggia nord c’è un’unità mobile. (Archivi)

Foto: Radio Canada

In questo modo è possibile aprire uno o più edifici open space nell’area, nonché creare un’unità mobile in grado di muoversi per fornire servizi.

Questo fa parte del pensiero che faremo da qui a questa estate all’interno del Comitato direttivo, che riunisce le parti interessate dei settori sanitario, scolastico e di polizia, ma anche della comunità e dei giovani. Costruiamo con loro e loro sono stakeholder nelle decisioni. Questa è la base della filosofia del progettoTommy Guillemette aggiunge.

L’obiettivo di CISSS-AT è poter iniziare a lanciare questo nuovo servizio a partire da questo autunno.