Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La prossima funzionalità di Windows 11 promette notevoli vantaggi in termini di prestazioni

Microsoft sta lavorando su una serie di fantastiche funzionalità per rendere Windows 11 un’alternativa migliore ad altri sistemi operativi. Come parte di Sun Valley 2, nota come versione 22H2, Microsoft introdurrà una nuova funzionalità di Task Manager per sospendere le applicazioni che utilizzano molte risorse di sistema.

Questa funzione è chiamata “Modalità efficienza” o “Modalità Eco” e può combattere il consumo della batteria con i laptop. Allo stesso tempo, migliorerà anche le prestazioni complessive sospendendo manualmente l’uso delle risorse per i processi selezionati dall’utente. Questo può essere fatto evidenziando un processo specifico in Task Manager, quindi selezionando Modalità efficienza.

Al momento, quando avvii il task manager, ti offre una panoramica delle attività e dei processi. Consente di monitorare l’utilizzo di CPU, memoria, disco e rete per i processi in esecuzione.

Se un’app o un processo sta rallentando il sistema, dovresti probabilmente fare clic con il pulsante destro del mouse sulla voce e selezionare Termina operazione per chiudere il processo. Nell’ambito dei suoi sforzi per semplificare la gestione delle risorse, Microsoft offre supporto per “Modalità efficienza” o “Modalità economica” in modo che il sistema dia priorità ad altre applicazioni.

La differenza tra “finisci il lavoro” e modalità di competenza

A differenza dell’opzione “Termina attività”, che interrompe immediatamente il processo, la nuova modalità di efficienza in Windows 11 riduce la priorità del processo a “bassa”, ma non interrompe il processo.

Modalità efficienza di Windows 11

Quando la priorità è impostata su bassa, il resto delle applicazioni avrà accesso alle risorse di sistema e la nuova tecnologia Microsoft garantisce che il processo venga eseguito nel modo più efficiente.

Microsoft ha testato la modalità di efficienza per un anno e ha notato fino a quattro volte i miglioramenti delle prestazioni (riduzione del 76% nell’utilizzo delle risorse) sui sistemi ad alta intensità di CPU. Ciò ha migliorato la reattività dell’interfaccia utente e anche la velocità di gestione delle attività stesse.

READ  BMW racconta la storia dell'originale M3 Touring

Se utilizzata correttamente, la modalità efficienza può avvantaggiare tutti i tipi di applicazioni. In un caso in cui la modalità eco è stata applicata a processi ad alta intensità di CPU, app come Microsoft Word sono state lanciate due volte più velocemente e anche altre app come Edge hanno riscontrato vantaggi significativi.

La modalità efficienza può essere un grosso problema per alcune configurazioni e promette anche un migliore backup della batteria per i laptop, il che è chiaramente il benvenuto.

Per impostazione predefinita, la modalità Eco viene applicata a Microsoft Edge o Chrome poiché entrambi i browser supportano l’abbassamento delle priorità di base tramite API di efficienza energetica. Per il resto delle app, devi attivare la modalità manualmente.

Questa funzione è attualmente in Windows 11 build 22557 Sarà rilasciato al pubblico entro la fine dell’anno.