Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La prima immagine di una stella dopo il completo allineamento degli specchi

⇧ [VIDÉO] Potrebbe piacerti anche questo contenuto del partner (dopo la pubblicità)

Da quando il telescopio spaziale della NASA è arrivato a destinazione alla fine di gennaio al punto Lagrangiano L2, il team della missione ha lavorato per allineare perfettamente tutte le parti che compongono lo specchio primario. L’11 marzo è stato compiuto un nuovo passo: in questa fase sono stati verificati e testati tutti i parametri ottici dello strumento; Funziona come previsto, se non di più, e James Webb può raccogliere la luce da oggetti distanti senza problemi. A riprova di ciò, l’Osservatorio ha scattato questa meravigliosa foto di una stella.

Il telescopio ovviamente non è ancora completamente operativo. Almeno sette passaggi Componi il processo di calibrazione del dispositivo. La squadra ha appena superato la quinta fase intitolata “Finishing Phases” (belle fasi) – che mira a correggere gli errori di allineamento finale dei segmenti in modo che agiscano come un unico specchio. L’imager principale, la Near Infrared Camera (NIRCam), è ora completamente allineato con gli specchi del telescopio. Non sono state individuate criticità e gli scienziati possono ora affermare che il primo sistema ottico di Webb sta funzionando al meglio.

L’obiettivo dell’immagine catturata era di mettere a fuoco una stella particolarmente luminosa (denominata 2MASS J17554042 + 6551277) per valutare l’efficacia dell’allineamento. Vediamo che i sistemi ottici di Webb e NIRCam sono così sensibili che compaiono anche galassie e stelle sullo sfondo, il che fa ben sperare per il futuro. ” Abbiamo allineato il telescopio e lo abbiamo messo a fuoco interamente su una stella, e le prestazioni sono state al di sopra delle specifiche. Siamo entusiasti di ciò che questo significa per la scienza ‘, annunciato In un comunicato stampa Ritva Keski-Kuha, vicepresidente di Webb Optical Telescope Elements alla NASA.

READ  Il futuro è già con noi

Risoluzione spaziale senza precedenti

Foto fornita dalla NASA il 25 febbraioDopo aver completato le prime tre fasi dell’allineamento, è apparso sfocato e ha mostrato la stessa stella 18 volte, con tutti i punti tracciati come un esagono. Quindi ciascuno dei 18 segmenti dello specchio primario è stato modificato con precisione per produrre un’immagine uniforme della stella stessa, catturata da NIRCam.

E i risultati sono migliori del previsto: non solo la stella appare molto nitida (è stato utilizzato un filtro rosso per migliorare il contrasto), ma dietro di essa si possono vedere anche migliaia di stelle e galassie. ” Abbiamo le immagini a infrarossi con la più alta risoluzione catturate dallo spazio Scott Acton, uno scienziato di rilevamento e controllo del fronte d’onda che lavora sul telescopio, ha dichiarato: In un video che accompagna l’annuncio dalla NASA.

Oltre a questa foto della star, James Webb ha scattato un altro “selfie”. Questa ripresa è stata creata utilizzando un obiettivo pupillare specializzato integrato nello strumento NIRCam, progettato per acquisire immagini di parti dello specchio primario anziché immagini del cielo. Naturalmente questa configurazione non verrà utilizzata durante le operazioni scientifiche; La NASA dice che è solo per scopi di ingegneria e allineamento.

In questa immagine, le diciotto parti dello specchio primario di James Webb, perfettamente allineate, raccolgono luce dalla stessa stella all’unisono. ©NASA/STSCI

Diverse altre settimane di calibrazione a venire

Nelle prossime sei settimane, il team di James Webb completerà i restanti passaggi di allineamento, iniziando con l’allineamento del telescopio con i campi visivi della strumentazione. In particolare, riguarda l’inclusione di tutti gli altri strumenti nel processo di calibrazione: lo spettrofotometro NIRSpec (Near Infrared), lo spettrofotometro MIRI (Mid-Infrared), lo spettrofotometro NIRISS (Near Infrared) nonché il Precision Guidance System (FGS) annesso ad esso. È stato infatti necessario attendere che si fosse sufficientemente raffreddato per procedere con la calibrazione.

READ  Gli operatori sanitari si sforzano di combinare la salute del paziente e l'ambiente

Un algoritmo valuterà le prestazioni di ciascuno, quindi calcolerà le correzioni che verranno applicate in modo che il telescopio si allinei con tutta questa attrezzatura scientifica. Rimarrà l’ultimo passaggio, che consiste nel ripetere l’allineamento per la correzione finale, che consiste principalmente nel correggere gli ultimi minimi errori nel posizionamento dei segmenti speculari. Il telescopio sarà puntato su stelle sempre più deboli per confermarne le prestazioni.

L’intero processo dovrebbe essere completato entro l’inizio di maggio. Seguiranno due mesi di preparazione per i vari strumenti, così che James Webb sarà sicuramente pronto a trasmettere le sue prime immagini dell’universo durante l’estate. Se gli scienziati sono impazienti di vedere cosa scoprirà questo telescopio durante la sua missione (prime galassie, nuovi sistemi planetari, possibili segni di vita, ecc.), mancano ancora diversi mesi di lavoro prima che questa macchina ad alta tecnologia possa essere messa in funzione. Ma dal suo lancio, il telescopio ha ottenuto una serie di successi, il che è molto promettente per il resto delle operazioni.

fonte: Nasa