Novembre 30, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La Premier League continua a prosperare: rapporti su un accordo per i diritti TV da 11,6 miliardi di euro!

Tlui è premier League È destinato a ricevere un’enorme spinta finanziaria, poiché si dice che la lega sia sul punto di assicurarsi un accordo combinato di 11,6 miliardi di euro per vendere i diritti di trasmissione televisiva per il periodo tra il 2022 e il 2025 a fornitori di servizi locali e stranieri.

Tale importo sarà distribuito ai 20 club della Premier League e l’incasso totale dei diritti TV aumenterà di 1 miliardo di euro nei prossimi tre anni.

Secondo il Daily Mail, le feroci guerre di offerte tra fornitori in paesi come gli Stati Uniti e l’Australia possono essere finanziariamente vantaggiose per la Premier League.

Come riportato nella pubblicazione inglese, Disney, WarnerMedia e CBS sono in competizione con NBC negli Stati Uniti, mentre gli attuali detentori dei diritti Optus affrontano una battaglia a quattro con Stan Sport, Paramount+ e Amazon in Australia.

Si dice che beIN detenga i diritti per trasmettere la televisione in Medio Oriente per 450 milioni di euro, mentre Canal + ha anche rinnovato il suo accordo per 300 milioni di euro per mostrare le partite in Francia, Slovacchia e Repubblica Ceca. Sono stati inoltre stipulati accordi con emittenti in Italia (Sky Italia), Portogallo (ELEVEN Sports), Belgio (Telenet), Germania (Sky Deutschland) e Spagna (DAZN).

Nel frattempo, Sky Sports, BT, Amazon e BBC spenderanno 5,8 miliardi di euro per assicurarsi i diritti TV della Premier League inglese nel Regno Unito.

Nordic Entertainment Group (NENT) ha acquisito i diritti per trasmettere le partite della Premier League in Svezia, Danimarca e Finlandia per 2,8 miliardi di euro fino al 2028 e ha anche acquistato un pacchetto separato di sei anni per trasmettere le partite in Olanda, Polonia, Estonia, Lituania e Lettonia.

READ  Rosso, bianco e vino: un'antologia per le giornate di sole