Giugno 16, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La Nuova Zelanda sospende il viaggio dall’India dopo il salto nei casi di Covid-19 | Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda ha temporaneamente sospeso l’ingresso a tutti i viaggiatori dall’India, compresi i propri cittadini, per quasi due settimane dopo che un gran numero di casi positivi di coronavirus è arrivato dal paese dell’Asia meridionale.

La mossa arriva dopo che la Nuova Zelanda ha registrato giovedì 23 nuovi casi di coronavirus ai suoi confini, inclusi 17 casi India.

“Stiamo temporaneamente sospendendo l’ingresso per i viaggiatori dall’India alla Nuova Zelanda”, ha detto il primo ministro Jacinda Ardern in una conferenza stampa ad Auckland.

L’India sta combattendo una seconda ondata mortale di Covid-19 Il contagio quotidiano di questa settimana ha superato il picco della prima ondata visto lo scorso settembre.

La sospensione inizierà l’11 aprile e rimarrà in vigore fino al 28 aprile. Durante questo periodo, il governo prenderà in considerazione misure di gestione del rischio per riprendere il viaggio.

“Voglio sottolineare che mentre l’arrivo di Covid dall’India ha spinto questa misura, stiamo esaminando come vengono generalmente gestiti i punti di partenza ad alto rischio. Questa non è una valutazione del rischio specifica per paese”, ha detto Ardern.

La Nuova Zelanda ha praticamente eliminato il virus all’interno dei suoi confini e Nessuna trasmissione di comunità segnalata localmente Per circa 40 giorni.

Ma sta rivedendo le sue impostazioni di confine mentre sempre più persone infette arrivano in Nuova Zelanda, la maggior parte delle quali dall’India.

Ardern ha affermato che l’attuale tasso di casi positivi è in costante aumento e mercoledì ha raggiunto 7 casi, il livello più alto dallo scorso ottobre.

Sempre giovedì, la Nuova Zelanda ha segnalato un nuovo caso domestico di un lavoratore che stava lavorando in una struttura di isolamento gestita con il Coronavirus. Il 24enne non è stato vaccinato.

La sospensione del viaggio è arrivata solo due giorni dopo La Nuova Zelanda ha annunciato che lancerà una bolla di viaggio attraverso la Tasman con l’Australia Il 19 aprile.

READ  Un epidemiologo avverte che una modifica al sistema di test di Howard Springs aumenta il rischio di COVID