Novembre 30, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La Nato pronta a minacciare Putin con ‘conseguenze a lungo termine’

L’alleanza dovrebbe inoltre inviare nuove forze ai paesi della NATO al confine con l’Ucraina: Bulgaria, Ungheria, Romania e Slovacchia.

Oltre al vertice Nato, Biden incontrerà anche gli alleati dell’Unione Europea e del Gruppo dei Sette, con l’obiettivo di aumentare il sostegno a Kiev. Si recherà anche in Polonia. Prima del vertice, gli Stati Uniti hanno formalmente stabilito che le forze russe hanno commesso crimini di guerra il mese scorso e hanno promesso di ritenere Putin responsabile, anche per perseguire penalmente.

Giorni dopo che Biden aveva affermato di ritenere Putin un criminale di guerra, il Dipartimento di Stato americano ha annunciato di aver condotto un “esame accurato” delle fonti pubbliche e di intelligence, che hanno scoperto che erano stati commessi crimini di guerra.

E in un’altra potenziale scissione, alcuni stati membri dell’UE hanno chiesto all’Europa di aderire al divieto statunitense sulle importazioni di energia russa nonostante le sensibilità politiche che circondano la crescente dipendenza del continente dall’energia russa.

Molti leader europei hanno messo in guardia dalle sanzioni energetiche, preferendo invece concentrarsi sulla rapidità con cui l’UE può svezzarsi dalle importazioni russe trovando fornitori e tipi alternativi.
Alexandre de Croo, primo ministro belga, ha affermato questa settimana che l’imposizione di sanzioni alle esportazioni di energia della Russia spingerebbe l’Unione europea in una guerra che danneggerebbe ulteriormente l’economia del continente, mentre il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha messo in guardia dal tagliare immediatamente le importazioni di energia russe. Avrebbe “significato spingere il nostro Paese e l’intera Europa alla stagnazione”.

La Russia ha intensificato i suoi attacchi aerei con più di 250 attacchi registrati mercoledì, un aumento di 60 rispetto al giorno precedente, secondo le forze armate ucraine. Diversi attacchi hanno preso di mira infrastrutture militari e civili a Kiev, Chernihiv e Kharkiv.

READ  Incendio di Milano: foto spaventose di una torre di appartamenti in fiamme

La NATO ha stimato che dall’inizio della guerra russa contro l’Ucraina un mese fa sono stati uccisi tra i 7.000 ei 15.000 soldati russi.

L’Ucraina ha rilasciato poche informazioni sulle sue morti militari, con l’ultimo aggiornamento di Zelensky quasi due settimane fa che afferma che circa 1.300 soldati ucraini sono stati uccisi.

Una donna si esercita nei pressi di un’auto e di un appartamento danneggiati dai bombardamenti, a Kiev, in Ucraina, mercoledì 23 marzo 2022.credito:AP

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che parteciperà al vertice in collegamento video, ha lanciato un altro appassionato appello ai cittadini di tutto il mondo perché riversi nelle strade e nelle piazze una protesta globale contro la sanguinosa invasione della Russia un mese fa.

Caricamento in corso

In un discorso televisivo a tarda notte dalle strade deserte della capitale del suo paese assediato, Kiev, Zelensky, provocatorio ma visibilmente stanco, ha fatto appello in inglese alla solidarietà mondiale.

“Il mondo deve fermare la guerra”, ha detto. “Vieni dai tuoi uffici, dalle tue case, dalle scuole e dalle università, vieni nel nome della pace, vieni con i simboli ucraini per sostenere l’Ucraina, sostenere la libertà, sostenere la vita”.