Settembre 29, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La manifestazione per lo scrittore Salman Rushdie attira centinaia di sostenitori a New York

Amici e colleghi scrittori hanno parlato a nome di Salman Rushdie durante una manifestazione venerdì sui gradini della filiale principale della Biblioteca pubblica di New York, una settimana dopo essere stato aggredito sul palco nella parte occidentale di New York e ricoverato in ospedale con pugnalate.

Le condizioni di Rushdie sono migliorate e, secondo il suo agente letterario, gli è stato tolto un ventilatore.

Jeffrey Eugenides, Tina Brown e Kieran Desai sono stati tra coloro che hanno condiviso i loro desideri per una piena guarigione, raccontando storie di Rushdie come fonte di ispirazione e sostenitore della libertà di parola e leggendo passaggi dai suoi libri, articoli e sermoni, compresi quelli di Versetti sataniciun romanzo del 1988 che alcuni musulmani hanno condannato come blasfemo.

Rushdie ha trascorso anni nascosto dopo che l’ayatollah Ruhollah Khomeini ha emesso una fatwa nel 1989 chiedendo la sua morte, ma ha viaggiato liberamente negli ultimi due decenni.

Campione della parola e del libro

L’incontro di un’ora “Stand Up With Salman” è stato presentato dalla biblioteca e dall’editore di Rushdie, Penguin Random House, e PEN America for Literature and Human Rights.

Centinaia hanno partecipato, molti affiliati alla penna, tra cui Rushdie, 75 anni, ex presidente.

L’evento Stand With Salman si è svolto una settimana dopo che lo scrittore Salman Rushdie è stato attaccato su un leggio nella parte occidentale di New York. (Timothy A. Clary/AFP/Getty Images)

“È sempre stato un instancabile sostenitore delle parole e gli scrittori sono stati attaccati per il presunto crimine del loro lavoro”, ha affermato Susan Nossel, direttrice esecutiva di PEN.

“Oggi celebreremo Salman per ciò che ha sopportato, ma soprattutto per ciò che ha generato: le storie, i personaggi, le metafore e le immagini che ha dato al mondo”.

L’incontro non ha incluso nuove parole di Rushdie, ma Nossel ha detto che l’autore era a conoscenza dell’evento e ha persino dato suggerimenti su cosa leggere.

Il figlio di Rushdie, Zafar Rushdie, che era con suo padre, ha twittato: “È stato bello vedere una folla radunarsi” fuori dalla biblioteca.

“Standing With Salman” è accaduto il giorno dopo che un giudice di Mayville, New York, ha negato la libertà su cauzione al 24enne Hadi Matar, che si è dichiarato non colpevole di tentato omicidio e aggressione.

Altri lettori all’evento includevano l’autore e giornalista Jay Thales, l’autore ed ex presidente Andrew Solomon e il poeta, avvocato e attivista Reginald Dwayne Bates.

“Il mondo in cui vivevamo”

L’attore Asif Mandavi ha letto dal prossimo romanzo di Rushdie, Città della Vittoriache Rushdie completò prima dell’attacco e include il passaggio “Io stesso non sono niente ora. Tutto ciò che rimane è la città delle parole. Le parole sono l’unico vincitore”.

Gli agenti di polizia di New York fanno la guardia mentre le persone si radunano sulle scale della Biblioteca pubblica di New York per mostrare sostegno a Salman Rushdie venerdì. (Michael M. Santiago/Getty Images)

Eugenides, i cui romanzi vincitori del Premio Pulitzer includono sesso medioRicordo di aver viaggiato a Londra nei primi anni ’80. Eugenides aveva vent’anni, e lo era il romanzo sui supereroi di Rushdie ragazzi di mezzanotte È stato pubblicato di recente. Sapeva che Rushdie viveva lì e decise che voleva incontrarlo. Erano anni fa Versetti satanici Fu pubblicato ed Eugenide trovò il suo nome e indirizzo nell’elenco telefonico.

ha detto Eugenides, che è stata ricevuta dalla suocera di Rushdie in quel momento, e poi ha lasciato un messaggio per l’autore.

“Questo era il mondo in cui vivevamo”, ha aggiunto Eugenides.

READ  Sam Ryder: L'Eurovision è un grande circo! | intrattenimento