Settembre 29, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

La guerra d’Italia per preservare la cultura ‘cristiana’ d’Europa

BL’appropriazione dell’eredità cristiana dell’Italia è diventata una questione importante nella campagna elettorale italiana. Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni e la sua alleanza di destra con la Lega di Matteo Salvini e Forza Italia di Silvio Berlusconi hanno buone possibilità di vincere le elezioni del 25 settembre. Sebbene le parti abbiano opinioni diverse su molte questioni, tutte affermano di difendere la fede cattolica e l’eredità cristiana dell’Europa. Che riescano o meno a governare l’Italia, la loro ideologia e popolarità è motivo di grande preoccupazione.

Forza Italia è attualmente il partito meno popoloso della coalizione. Tuttavia, Berlusconi è stato primo ministro in precedenza (1994, 2001–2006 e 2008–2011) ed è probabilmente la figura politica più famosa nella storia recente d’Italia. Durante il suo mandato come primo ministro, ha stretto una stretta alleanza con la Chiesa cattolica quando è stato accusato di condurre una vita privata immorale. Il Custode Scriveva brevemente nel 2011: “L’attuale Presidente del Consiglio italiano è da oltre 15 anni un partner indispensabile della Chiesa cattolica: capo di una forte maggioranza parlamentare e pubblico difensore dei valori morali, sebbene il suo comportamento personale sia stato di sia giusto, paradossale, il Vaticano lo ha sostenuto perché Berlusconi è stato dipinto come un difensore dei valori cristiani. Custode arrivò ad una conclusione.

Salvini ha avuto la sua giusta dose di esperienza di governo e di incontri con la Chiesa cattolica. Durante il suo periodo come ministro degli interni, ha affermato che avrebbe protetto l’Europa cristiana proteggendo i suoi confini dall’afflusso di migranti. Le accuse di non essere riuscito a salvare i rifugiati nel Mediterraneo lo hanno messo nei guai con i tribunali e la leadership cattolica liberale. Imperterrito dalle critiche, indossava un crocifisso e baciava il rosario in pubblico.

Sembra anche voler seguire le orme di Benito Mussolini, il dittatore italiano e compagno di guerra di Adolf Hitler. Il l’osservatore Australia scriveva il 17 agosto 2019: “Matteo Salvini ha una cosa in comune con Benito Mussolini: un dono per entrare in contatto con la folla. Trascorre la maggior parte del suo tempo su Twitter e Facebook, dove ha 3,5 milioni di follower. Quando è in tournée in Italia, lascia sempre il palco per mescolarsi alla folla. Quest’estate ha visitato le spiagge del paese, spesso a torso nudo, proprio come ha fatto Mussolini. La folla lo adorava In due [Mussolini]. La folla lo adora Il Capitano [Salvini].”

READ  TOI presenta Italy Knighthood sull'editorialista Jack Suraya Delhi News

I rapporti di Salvini e Berlusconi con la Russia ricordano anche il patto italo-sovietico del 1933. della Germania n-tv.de Il 6 settembre scrive: “Sia la Lega di Salvini che Forza Italia di Berlusconi hanno legami di lunga data con la Russia e il presidente russo Vladimir Putin. Nel 2017 la Lega ha firmato un accordo di cooperazione con il partito di Russia Unita di Putin. Salvini, che in passato si è divertito a posare con le magliette blasonate con il ritratto di Putin, ha recentemente insistito sul fatto che Mosca ha poca influenza sulle elezioni italiane. .”

Attualmente il partito più popolare d’Italia ha poca esperienza di governo ma forti legami con il vecchio regime fascista. Fratelli d’Italia è visto come il successore del partito di Mussolini. Se Meloni vincerà le elezioni, come prevedono i sondaggi, “sarà il primo capo di stato il cui partito politico non ha abbandonato del tutto il suo background fascista”, ha scritto Brookings.edu. “Durante la sua campagna, Meloni ha alternato dichiarazioni rassicuranti e più controverse sulla sua agenda politica. Ha anche definito vagamente l’ex presidente del Consiglio italiano Benito Mussolini come una figura che doveva essere inquadrata in un contesto storico specifico. L’influenza di Mussolini su Roma ha aperto la strada alla La dittatura di Mussolini. L’elezione arriva quasi esattamente 100 anni dopo la marcia.(Per ulteriori informazioni sull’ascesa del suo partito, leggi “L’ascesa del vero fascismo.”)

In un discorso alla Convenzione nazionale conservatrice nel 2020, Meloni ha indicato che il suo obiettivo era difendere il cristianesimo in Europa.

I governi di Polonia e Ungheria stanno mostrando il loro pieno sostegno alla coalizione di destra emergente in Italia. E così fanno alcuni politici di spicco. Manfred Weber, leader del Partito popolare europeo conservatore (epp), ha appoggiato Berlusconi in particolare e la coalizione di destra in generale. della Spagna El Pie ha scritto: “Questo precedente apre le porte a una tempesta nazional-populista, che non fa bene alla destra moderata europea. Rispondere alle domande dei giornalisti epp Il leader ha affermato di non vedere gravi contraddizioni alla sua visione dell’Europa nel programma politico della coalizione.

READ  Carenza di 100.000 lavoratori agricoli stagionali migranti in Italia

Weber era stato precedentemente criticato per la sua posizione morbida su Polonia e Ungheria, che in seguito fu costretto a cambiare. Weber, da parte sua, ha suscitato scalpore quando ha condotto una campagna con i simboli cristiani tradizionali mentre si candidava alla presidenza della Commissione europea nel 2019.

Sta emergendo un nuovo movimento che cerca di preservare e far risorgere l’eredità “cristiana” dell’Europa che ha avuto origine nell’impero romano. Questo era l’obiettivo di Mussolini. Prima di tutto Pura verità La domanda è: “Apparirà un dittatore mondiale?” Pubblicato nel febbraio 1934, il compianto Herbert W. Armstrong scrisse: “L’intero scopo di Mussolini era di riportare l’antico Impero Romano a tutto il suo antico splendore, potere e gloria – poiché è comunemente noto oggi che Roma governava il mondo!”

La lotta per preservare il patrimonio dell’Europa ha, in passato, portato molti europei a impugnare le spade per combattere gli invasori e perseguitare le altre religioni. Prima che Hitler affermasse che gli ebrei avrebbero distrutto l’eredità dell’Europa, i papi e gli imperatori del Sacro Romano Impero avevano alimentato paure simili.

L’Europa oggi rifiuta di riunirsi sotto il peso di milioni di migranti. Vediamo un movimento verso il secolarismo e un declino morale. Tutti questi partiti di destra affermano di combattere alcuni di questi problemi. Ma la storia avverte che la risposta dell’Europa potrebbe essere più violenta e brutale di qualsiasi cosa abbiamo visto.

Possiamo vedere la storia ripetersi davanti ai nostri occhi. Ciò che è ancora più sorprendente è che questo è ciò che la Bibbia profetizza. Sig. Come Armstrong in seguito comprese attraverso la rivelazione di Dio, Mussolini era il sesto capo del Sacro Romano Impero profetizzato in Apocalisse 17. La profezia biblica dice che il settimo capo di questo impero sarà ancora più distruttivo. “Ci sono sette re: cinque sono caduti, uno è presente e l’altro deve ancora venire; Al suo arrivo seguirà un breve intervallo» (versetto 10).

READ  Recensione del libro: segui un viaggio di guarigione familiare in "Our Italian Summer" | Arte

In profetizza ancora, Tromba Il caporedattore Gerald Fleury scrive: “Durante la guerra mondiale ii, abbiamo visto la stampa di Hitler-Mussolini, ma è scomparsa alla vista. non quello’! Eppure, Dio dice: ‘Esso’! Le potenze dell’Asse persero la guerra, ma Mr. Mentre Armstrong predicava ancora e ancora, andarono sottoterra ‘nella prigione’ (versetto 8). Sono ancora lì, sono solo sottoterra.

Sottoterra, la guerra mondiale d’Europa ii Il regime è pronto per il prossimo turno. Il fascismo è di nuovo in ascesa in Europa. Ancora una volta vediamo una stretta alleanza tra l’asse Roma-Berlino e Mosca. Anche l’Italia ha già segnalato una più stretta collaborazione con il Vaticano. Stiamo vedendo sorgere in piena forza la settima testa del Sacro Romano Impero?

Per comprendere queste scioccanti profezie, richiedi una copia gratuita del nostro libro Il Sacro Romano Impero nella profezia.